Header
Header
Header
         

Regioni.it

n. 2122 - giovedì 11 ottobre 2012

Sommario
- Napolitano: "chiarificazione su attività e ruolo delle Regioni"
- Regioni: Errani, sincero ringranziamento a Napolitano
- In Gazzetta Decreto su finanza e funzionamento Enti locali
- Riforma Titolo V: Governo approva disegno di legge costituzionale
- Gnudi: pronto decreto concessioni demaniali marittime
- Consiglio dei ministri 9 ottobre su leggi regionali

+T -T
Gnudi: pronto decreto concessioni demaniali marittime

(regioni.it) Il ministro Gnudi annuncia che è pronto il decreto legislativo in materia di concessioni demaniali marittime. E’ un’assicurazione data dal ministro per gli Affari regionali, il Turismo e lo Sport, incontrando una delegazione di parlamentari, rappresentanti delle Regioni, delle associazioni e dei sindacati dei balneari per un confronto.
''Il percorso, nel rispetto della normativa europea di riferimento e con una forte attenzione alle esigenze del settore, strategico per il turismo italiano,  è alle battute conclusive – ha dichiarato Gnudi - anche se rimaniamo in una posizione di ascolto e attenzione rispetto a proposte e suggerimenti concreti''.    
Tra gli aspetti principali del provvedimento in materia di durata delle concessioni: “modalità di rilascio delle stesse, competenze amministrative, tutela degli investimenti nei territori, delle specifiche professionalità e delle peculiarità del settore''.
Gnudi ha sottolineato come il provvedimento rappresenterà un quadro di riferimento per le Regioni e gli Enti locali, che dovranno poi gestire il processo individuando le caratteristiche migliori per garantire la massima aderenza delle procedure alla specificità locali.
''Pur condividendo gli obiettivi illustrati oggi dal ministro Gnudi – ha sostenuto l'assessore regionale al Turismo e commercio dell'Emilia Romagna Maurizio Melucci - come Regione ci riserviamo di esprimere una opinione in merito nel momento della presentazione del testo del decreto''.
''Il ministro - sottolinea Melucci - ha ribadito che non vi sono le condizioni per una deroga o una fuoriuscita dalla direttiva Bolkenstein e che l'attuale stato di incertezza penalizza gli operatori del settore e il turismo balneare.
Per queste ragioni il Governo si e' impegnato a presentare una proposta di decreto legislativo per il riordino del settore. In particolare, il decreto dovra' prevedere come punti fondamentali l'innovazione e gli investimenti negli stabilimenti balneari a cui legare la durata delle nuove concessioni (6-25 anni) e contemporaneamente forme adeguate di premialita' per valorizzare il nostro attuale sistema di imprese balneari''.
Anche l’assessore al turismo della Regione Toscana, Cristina Scaletti, ha sostenuto che “nonostante sia passato molto tempo, non è stato distribuito nessun testo relativo alla possibile intesa con le Regioni ed è quindi difficile esprimere un giudizio in merito alle linee del governo sulla complessa situazione legata al rinnovo delle concessioni demaniali per le attività turistico ricreative”.
Infine il ministro per i Rapporti col Parlamento Piero Giarda, rispondendo ad un question time dell'Idv sulle concessioni balneari in vista dell'evidenza pubblica a partire dal 2016, afferma:  "L'intervento normativo vuole far si' che la disciplina di riordino sia coerente con le esigenze di tutela della concorrenza di matrice europea e, allo stesso tempo, preservare la funzionalita' di un settore di primaria rilevanza per il comparto turistico. Il governo tiene ben presenti le preoccupazioni degli operatori economici di questo delicato settore".


 
 


( red / 11.10.12 )
Regioni.it

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore editoriale: Marcello Mochi Onori
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top