Header
Header
Header
         

Regioni.it

n. 2123 - venerdì 12 ottobre 2012

Sommario
- Regioni: Monti, le generalizzazioni sono nocive
- Regioni: grande sintonia con il Presidente della Repubblica
- Formigoni: nuova Giunta sarà ridimensionata nel numero
- Dellai: rilanciare idea responsabile di regionalismo e autogoverno solidale
- Ammortizzatori sociali in deroga: Simoncini, lavoriamo per un accordo
- Istat: censimento dell’industria e dei servizi

+T -T
Ammortizzatori sociali in deroga: Simoncini, lavoriamo per un accordo

(regioni.it) Sugli ammortizzatori sociali in deroga le Regioni lavorano per un accordo. Nel corso della Commissione lavoro della Conferenza delle Regioni, coordinata dall’assessore toscano al lavoro Gianfranco Simoncini, è stata approvata una bozza di testo che sarà sottoposta alla Conferenza delle Regioni e poi al Governo. “Credo che, in questa fase tuttora molto critica per i livelli produttivi e per l’occupazione – spiega l’assessore Simoncini – sia urgente arrivare al più presto ad un nuovo accordo sugli ammortizzatori in deroga, per evitare l’interruzione di una continuità che potrebbe provocare ritardi e disservizi e anche perché sappiamo che la cassa e la mobilità in deroga rappresentano un importante strumento nella transizione verso il nuovo regime di ammortizzatori sociali previsti dalla riforma del mercato del lavoro attuata dal governo e uno strumento fondamentale per sostenere il reddito di tanti lavoratori e lavoratrici”.
Sottolineando il positivo confronto in corso con le strutture del ministero del Lavoro, l’assessore ha auspicato che sul testo si possa concordare a breve cosi da poterlo discutere nella conferenza delle regioni e ratificarlo poi in Conferenza Stato Regioni nella prima seduta di novembre. “Sarebbe un fatto importante – sottolinea Simoncini – anche per dare certezza e tranquillità a milioni di lavoratori e migliaia di imprese”.
La proposta, sulla base della positiva esperienza condotta da parte delle Regioni dal 2009 ad oggi e degli orientamenti discussi col ministero, ipotizza la conferma della gestione regionale delle autorizzazioni che saranno effettuate. Per quanto riguarda la ripartizione delle risorse, si chiede che venga fatta sulla base della spesa storica, mentre si prevede di lasciare facoltà ai singoli territori di definire la regolamentazione dei criteri di accesso per i beneficiari, sulla base di linee comuni. Occorrerà poi concordare un impegno, sulla base dell’esperienza positiva realizzatasi nel quadriennio precedente, per programmare ed attuare politiche attive del lavoro finalizzate all’arricchimento professionale ed all’eventuale ricollocazione dei lavoratori.
La preoccupazione principale riguarda la dotazione complessiva di 1 miliardo, insufficiente a coprire tutto l’anno per cui occorrerà un monitoraggio della spesa e l’impegno del Governo a garantire comunque la copertura delle risorse necessarie.

 



( red / 12.10.12 )
Regioni.it

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore editoriale: Marcello Mochi Onori
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top