Header
Header
Header
         

Regioni.it

n. 2124 - lunedì 15 ottobre 2012

Sommario
- Bankitalia: scende debito pubblico ad agosto
- Griffi annuncia alcune riforme costituzionali
- Macroregione: Rollandin, Tondo, Zaia, Marini
- Armao: più possibilità ai cofinanziamenti dai fondi strutturali
- Marini: puntare su qualità e innovazione
- Piemonte, beni culturali ecclesiastici: firmato protocollo di intesa

+T -T
Armao: più possibilità ai cofinanziamenti dai fondi strutturali

(regioni.it) Dare più possibilità ai cofinanziamenti dai fondi strutturali. Lo ha sostenuto l'assessore all'economia della Regione Sicilia Gaetano Armao, che è anche coordinatore della commissione Affari comunitari e internazionali della Conferenza delle Regioni
Armao ha scritto al Ministro per la Coesione Territoriale, Fabrizio Barca, per chiedere che venga raddoppiata la riserva economica (che ammonta ad 1 mld per ciascun anno 2012-13-14, come previsto dal DL 201/11) destinata all'accelerazione della spesa dei programmi regionali cofinanziati da fondi strutturali.
Nella lettera, Armao, chiede anche di trattare il problema degli 'aiuti di Stato'' in materia di interventi infrastrutturali strategici come quelli per il trasporto.
''E' si' necessario - afferma Armao - conseguire profondi risultati nel contenimento e nella razionalizzazione della spesa pubblica, ma e' altrettanto necessario puntare agli investimenti. Per questo abbiamo chiesto al ministro Barca di trovare i margini per aumentare le possibilita' di intervento delle Regioni sul cofinanziamento dei fondi strutturali. E torniamo a chiedere che le spese per i fondi europei siano esclusi dal patto di stabilita'. Non vorremmo trovarci nella paradossale situazione di perdere i fondi europei, che darebbero respiro soprattutto all'impresa del Mezzogiorno, per rispettare i vincoli di stabilita' finanziaria''.
Armao chiede in particolare a Barca un confronto su due punti:
- raddoppio della riserva disposta in attuazione dell'articolo 3, comma 1, del decreto legge 6 dicembre 2011, n. 201, convertito con modificazioni dalla legge 22 dicembre 2011, n. 214, al fine di modulare la programmazione finanziaria delle spese da sostenere in modo da garantire la necessaria priorità alle spese da realizzare in attuazione dei programmi cofinanziati, necessarie per il conseguimento dei target n + 2. E ciò anche alla luce dell'ulteriore irrigidimento del Patto di stabilità per i prossimi anni sancito dal d.d.l. di Stabilità approvato ieri dal Consiglio dei Ministri che rende insostenibile l'incremento della compartecipazione alla spesa comunitaria;
- risoluzione, sempre nella delineata prospettiva del pieno impiego dei fondi europei, delle questioni applicative della normativa comunitaria in materia di Aiuti di Stato ad interventi infrastrutturali nelle aree ricomprese nell'obiettivo convergenza per investimenti nel settore strategico cruciale come quello delle infrastrutture di trasporto, in particolare per porti, interporti, aeroporti, nodi e reti viarie.

 

 
 


( red / 15.10.12 )
Regioni.it

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore editoriale: Marcello Mochi Onori
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top