Header
Header
Header
         

Regioni.it

n. 2130 - martedì 23 ottobre 2012

Sommario
- Corruzione: le criticità rilevate e le proposte della Commissione Garofoli
- Rilancio politiche sociali
- Vendola: Ilva, industrializzazione irresponsabile su salute e ambiente
- Corte dei Conti: dai tagli a sanità possibili effetti indesiderati
- Iorio: Regioni hanno ruolo strategico per crescita e rinnovamento
- Camusso: nuovo equilibrio assetto istituzionale

Presentazione della Relazione della Commissione parlamentare d’inchiesta sul traffico dei rifiuti

+T -T
Vendola: Ilva, industrializzazione irresponsabile su salute e ambiente

(regioni.it) Il presidente della Regione Puglia, Nichi Vendola, interviene sulle questioni relative ai dati provocati dall’inquinamento dell’Ilva di Taranto su salute e ambiente.
''I tarantini hanno avuto dalla Regione l'apertura di un processo di conoscenza e verita', che e' passato dalle impressioni ai dati scientifici''.
''Noi - ha sostenuto Vendola - abbiamo fornito i macchinari all'Arpa e all'Asl, per fare per la prima volta quei monitoraggi che hanno consentito anche di portare in un dibattimento penale le evidenze epidemiologiche che oggi rappresentano la catena dei reati che i giudici vogliono bloccare''.
''Ora tocca all'Ilva dire, innanzitutto di fronte al giudice penale, cosa intende fare oggi per interrompere la catena dei reati: inquinare e avvelenare è un reato, e ora tocca all'Ilva dimostrare cosa fa di concreto''.
Per Vendola, ''l'Italia arriva con 40 anni di ritardo all' appuntamento con l'ambientalizzazione della industria. Noi la nostra parte l'abbiamo fatta e la faremo. Speriamo che tutti gli attori di questa vicenda facciamo la loro opera. A cominciare dall'attore numero uno: l'Ilva''.
''Per Taranto - ha spiegato Vendola - passa tutta la storia di un modello di industrializzazione che è stato irresponsabile nei confronti della salute dei cittadini e dell'ambiente. Noi, unici in Italia non abbiamo messo la testa sotto la sabbia. I problemi con cui ci confrontiamo sono ovunque: a Porto Torres, nel Sulcis, a Priolo, in Emilia Romagna, nella Pianura padana''.
''Ma noi - ha detto Vendola - abbiamo nominato i veleni, le diossine, i furani, il benzoapirene, il pm10, le polveri sottili, e abbiamo ragionato non solo di abbattere i limiti delle emissioni, portando i limiti emissivi delle diossine a 0,4 nanogrammi. Abbiamo scritto che bisogna parlare di tumori, che bisogna capovolgere la logica''.




( red / 23.10.12 )
Regioni.it

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore editoriale: Marcello Mochi Onori
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top