Header
Header
Header
         

Regioni.it

n. 2133 - venerdì 26 ottobre 2012

Sommario
- Il 30 ottobre Conferenza Regioni
- Terremoto Parco nazionale del Pollino: De Filippo e Scopelliti in area colpita dal sisma
- Formigoni: Governo fisserà data elezioni Lombardia tra il 16 dicembre e il 27 gennaio
- Sport: atto di intesa Coni- Regioni- Enti locali
- Errani alla presentazione del libro "La casta invisibile delle Regioni"
- Istat: commercio e retribuzioni

+T -T
Terremoto Parco nazionale del Pollino: De Filippo e Scopelliti in area colpita dal sisma

Napolitano: vicinanza alle comunità coinvolte nell'evento sismico dell'area del Pollino

(regioni.it) Dopo oltre 2.200 scosse minori un terremoto di magnitudo 5 ha colpito nella notte del 25 ottobre l'area del Parco nazionale del Pollino, a confine tra la Calabria e la Basilicata. E’ da oltre due anni che si protrae questo sciame sismico. L'epicentro e' stato localizzato sempre tra i comuni calabresi di Mormanno, Laino Castello e Laino Borgo, e di quelli lucani di Castelluccio Inferiore, Rotonda e Viggianello.
Il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, appresa la notizia dell'evento sismico - di cui ancora i tecnici stanno valutando le conseguenze - segue l'evoluzione della situazione attraverso i Prefetti, ai quali ha chiesto di rappresentare la propria vicinanza alle comunità coinvolte.
Visitando il comune di Mormanno il capo della Protezione civile, Franco Gabrielli, ha sostenuto che ''il sistema di Protezione civile con cui e' stata affrontata l'emergenza sismica nel Pollino, anche in relazione allo sciame in atto in questa zona da tempo, e' stato improntato alla massima trasparenza''.
''Lo dimostra - ha aggiunto Gabrielli - il sito del Comune di Mormanno, in cui il sindaco Armentano ha pubblicato tutto il carteggio tra il Dipartimento della Protezione Civile e la Commissione Grandi Rischi''.
Il Presidente della Regione Calabria, Giuseppe Scopelliti, si è recato a Mormanno: ''Al momento - ha detto Scopelliti - c'e' preoccupazione da parte dei cittadini ma il quadro e' abbastanza rassicurante. Gia' da questa mattina ci siamo mobilitati con tutti gli strumenti a nostra disposizione per pianificare gli interventi necessari''.
Anche il Presidente della regione Basilicata, Vito De Filippo, ha raggiunto le zone lucane del Pollino colpite dal terremoto. ''Le esercitazioni - ha detto De Filippo – hanno preparato molto bene la popolazione, che ha reagito come si deve reagire in questi casi. La circostanza che il terremoto del Pollino in territorio lucano abbia avuto conseguenze limitate rispetto alla portata dell'evento e' sicuramente anche il frutto delle politiche di prevenzione e consolidamento messe in atto su questo territorio perennemente a rischio, ed e' ora importante che questa attivita' non si interrompa e trovi attenzioni e risorse necessarie''.
De Filippo ha incontrato, presso il comune di Rotonda, i sindaci dei comuni colpiti dal sisma: Rotonda, Castelluccio inferiore, San Severino lucano e Viggianello e altri amministratori e tecnici dell'area.
''La cultura della prevenzione del rischio - ha detto De Filippo - va sostenuta costantemente ed e' quello che ci aspettiamo avverra' parallelamente alla riparazione dei danni. Le attivita' di prevenzione devono essere una costante, essendo impossibile prevedere tempi e portata degli eventi''.
Scopelliti sottolinea come ''dopo avere lavorato bene per la gestione dell'emergenza insieme ai Comuni, cio' che occorre attivare adesso e' un tavolo col Governo centrale per mettere in sicurezza prima gli edifici pubblici e poi quelli privati che hanno subito danni a causa del terremoto della scorsa notte''. ''Per fortuna - ha aggiunto Scopelliti - a parte il morto di Scalea per infarto, non ci sono stati danni a persone ma solo alle case e al patrimonio artistico. Tutto sta procedendo bene. L'allerta, comunque, non e' superata e dobbiamo lavorare ancora tutti insieme per assicurare ai cittadini la tranquillita' per il futuro. Un compito che, pero', non puo' essere svolto solo dalla Regione ma dai vari livelli istituzionali che devono attivarsi in questo senso''.
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 


( red / 26.10.12 )
Regioni.it

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore editoriale: Marcello Mochi Onori
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top