Header
Header
Header
         

Regioni.it

n. 2138 - martedì 6 novembre 2012

Sommario
- UE: concessioni demanio balneare, Regioni chiedono di partecipare
- Bankitalia: sondaggio congiunturale su andamento imprese
- Sanità e costi standard: mancata intesa su Dpcm
- Agricoltura: Ddl "anticemento", il parere favorevole delle Regioni
- Decreto misure per la crescita: Regioni chiariscono alcune richieste
- Misure per la crescita: parere delle Regioni sul Ddl di conversione del Decreto

+T -T
Agricoltura: Ddl "anticemento", il parere favorevole delle Regioni

(regioni.it) La Conferenza delle Regioni e delle Province autonome ha espresso, nel corso della Conferenza Unificata del 30 ottobre un parere favorevole sul Disegno di legge in materia di valorizzazione delle aree agricole e di contenimento del consumo del suolo (cfr. anche “Regioni.it” n. 2136). Il via libera delle Regioni è stato però condizionato all'accoglimento di alcune proposte emendative irrinunciabili contenute in un documento (pubblicato integralmente nella sezione “Conferenze” del sito www.regioni.it) e consegnato al Governo.
Si riporta di seguito il testo del documento (privo delle proposte emendative)
Punto 2) O.d.g. Conferenza Unificata
La Conferenza delle Regioni e delle Province autonome, premesso che:
- apprezza l’iniziativa del Governo di disegnare una norma che ha l’obiettivo di valorizzare le aree agricole ai fini del contenimento del consumo di suolo, tema complesso ma non più rinviabile che sta assumendo un peso sempre più rilevante nei dibattiti in ordine al governo
del territorio;
- condivide gli intenti e le finalità che si intendono perseguire con il disegno di legge in questione: la valorizzazione dei terreni agricoli, la promozione e la tutela dell’attività agricola, del paesaggio e dell’ambiente, al fine di impedire che il suolo, come bene comune
e risorsa essenziale del territorio, venga eccessivamente “eroso”, “impermeabilizzato” e “consumato” dall’urbanizzazione, con conseguenze fortemente impattanti e negative in termini sociali, ambientali e per le imprese;
- ricorda che le Regioni sin dall’aprile 2012 hanno sottoposto al Ministro delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, tra le priorità ormai improcrastinabili, il tema di una adeguata tutela del suolo agricolo, rappresentando la necessità di un intervento normativo e rivendicando un ruolo attivo e responsabile nella gestione delle risorse naturali, patrimonio collettivo del nostro Paese;
- evidenzia il mancato coinvolgimento delle Regioni nella fase di predisposizione del testo del disegno di legge pur in presenza della richiamata richiesta;
- fa rilevare che il testo così come approvato dal Consiglio dei Ministri presenta numerose lacune, probabilmente generate da un approccio parziale ad una problematica complessa e multidisciplinare, e risulta essere di difficile applicazione concreta, portando al paradosso di esporre, nella prima fase di applicazione, ad una corsa alla cementificazione con risultati ed effetti di segno esattamente opposto a quelli il Governo intendeva perseguire. Fa rilevare, altresì, le criticità relative alla ripartizione costituzionale delle competenze tra Stato e Regioni nei diversi ambiti in cui interviene il provvedimento (governo del territorio, tutela dell’ambiente, del paesaggio e agricoltura) e il fatto che il testo non tiene in adeguato conto le esperienze maturate dalle Regioni in ordine ai propri impianti legislativi e di pianificazione che hanno già affrontato l’argomento della tutela del suolo agricolo;
- riconosce la disponibilità manifestata dal Ministro delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali in sede di Comitato tecnico permanente di coordinamento in materia di Agricoltura il 18 ottobre 2012 a procedere ad una riformulazione condivisa e migliorativa del testo del disegno di legge per superare le lacune e le criticità rilevate;
- prende atto con favore e apprezza il lavoro svolto dai rappresentanti del Governo, delle Regioni e degli Enti locali nella riunione tecnica della Conferenza Unificata del 23 ottobre 2012, sede nella quale si è pervenuti alla definizione di una proposta di riformulazione del testo condivisa;
- ravvisa la necessità di un ulteriore intervento migliorativo del testo predisposto in sede tecnica il 23 ottobre 2012 al fine di rendere attuabili e sostenibili le disposizioni normative che si stanno scrivendo attraverso il loro raccordo con le normative regionali esistenti e vigenti;
esprime parere favorevole sul disegno di legge condizionato all'accoglimento delle proposte emendative irrinunciabili all'articolo 3 commi 1, 5 e 10, all'articolo 4 e all'articolo 8, comma 1 e 2 nonché all'accoglimento di alcune raccomandazioni, (terza colonna del documento allegato).
Roma, 30 ottobre 2012


( red / 06.11.12 )
Regioni.it

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore editoriale: Marcello Mochi Onori
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top