Header
Header
Header
         

Regioni.it

n. 2145 - giovedì 15 novembre 2012

Sommario
- Istat: “Aspetti della vita quotidiana”
- Riordino Province: approfondimento parlamentare
- Elezioni Lazio: Polverini in attesa sentenza Consiglio di Stato
- Cota: lo Stato deve al Piemonte 500 milioni
- Interventi Cappellacci e Passera su vicenda Sulcis
- Recessione: dati economici Istat, Bce, Eurostat

+T -T
Recessione: dati economici Istat, Bce, Eurostat

(regioni.it) Crescita debole nell'Eurozona, e giù ancora il nostro Pil. E’ recessione anche nel terzo trimestre del 2012 il prodotto interno lordo è in discesa, segnando un -0,2%, rispetto al trimestre precedente. Lo rileva l’Istat. Questo significa che finora siamo ad un -2,4%.
Il periodo in esame è il quinto consecutivo in cui si registra un calo congiunturale del Pil. E' ancora recessione, ma il calo di luglio-settembre e' inferiore a quello dei trimestri precedenti dell'anno (-0,8% nel primo e 0,7% nel secondo).
Nel contempo la Bce evidenzia una crescita debole nel 2013, nonostante misure standard e non standard e malgrado il miglioramento del clima di fiducia sui mercati. Nel bollettino mensile di novembre la Bce sottolinea che anche per il 2013 ci si attende una crescita debole. Francoforte rileva inoltre gli economisti delle istituzioni private rivedono in peggio le stime 2012-2014 di crescita e quelle sulla disoccupazione.
Ad ottobre l'inflazione è scesa al 2,5% nell'eurozona dal 2,6% di settembre. E' il dato diffuso da Eurostat. Un anno fa il tasso era al 3%. Per l'Ue a 27 l'inflazione di ottobre è scesa al 2,6% rispetto al 2,7% del mese precedente, mentre era al 3,4% un anno fa. In Italia il tasso è sceso al 2,8% dal 3,4% di settembre
Il pil dell'eurozona nel terzo trimestre, riferisce Eurostat, è stato negativo a -0,1%, dopo il -0,2% del secondo e la crescita zero del primo. Anche l'Italia in recessione con -0,2%, mentre la Germania frena più delle attese, con una crescita del pil dello 0,2%, come la Francia. Spagna in negativo, con -0,3%.
Il pil dell'Ue nel suo complesso ha invece registrato una lieve crescita, segnando nel terzo trimestre +0,1% dopo il -0,2% del secondo e la crescita zero del primo.
Rispetto allo stesso trimestre di un anno fa, il pil è crollato dello 0,6% nell'eurozona e dello 0,4% nell'Ue-27. Tra gli altri paesi dell'eurozona, il Portogallo si conferma in recessione con -0,8%, cos come Cipro (-0,5%). I dati di Grecia e Irlanda non sono invece disponibili. Crescita zero per Belgio, e in negativo anche per l'Austria (-0,1%). La crisi colpisce ora anche l'Olanda, dove il pil è calato dallo 0,1% del secondo trimestre al -1,1% del terzo. La Finlandia invece si rialza, passando rispettivamente dal -1,1% allo 0,3%.



( red / 15.11.12 )
Regioni.it

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore editoriale: Marcello Mochi Onori
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top