Header
Header
Header
         

Regioni.it

n. 2155 - giovedì 29 novembre 2012

Sommario
- Sanità, TPL e welfare: Regioni, urgente il confronto con Monti
- Sanità: Errani, c'è il "rischio default" in tutte le Regioni
- Formigoni: incontro con Monti per "una operazione di puro buon senso"
- Riordino Province: De Filippo ribadisce la contrarietà delle Regioni
- Sisma: "blitz" governo su norme per imprese. Insorgono Errani, Zaia e Formigoni
- Cooperazione con Paesi in via di sviluppo: posizione Regioni su delega al Governo

Audizione in Commissione Affari Costituzionali del Senato

+T -T
Riordino Province: De Filippo ribadisce la contrarietà delle Regioni

(regioni.it) Il “parere nettamente negativo alle ipotesi di riordino delle Province” è stato espresso dal Presidente della Regione Basilicata, Vito De Filippo, intervenendo insieme alla Presidente della Regione Umbria, Catiuscia Marini, nel corso di un’audizione presso la Commissione Affari Costituzionali del Senato. De Filippo, membro dell’ufficio di Presidenza della Conferenza delle Regioni, ha innanzitutto ricordato come il parere espresso sull’argomento sia sempre stato negativo ed ha illustrato le principali quattro ragioni di contrarietà della Conferenza.
Il Presidente ha prima di tutto sottolineato “l’utilizzo della decretazione di urgenza per una materia di rilevanza costituzionale”, poi ha rimarcato “la schizofrenica applicazione dei criteri di riordino, con eccezioni fatte per alcune situazioni a fronte della pedissequa osservanza dei parametri di popolazione e territorio in altre realtà dove si creerebbero Regioni con una sola Provincia”. Inoltre secondo De Filippo “il provvedimento renderebbe difficile l’organizzazione delle funzioni di questo ente di secondo livello, lasciando irrisolte questioni quali le sorti del personale, il ripiano dei mutui o la definizione delle pendenze finanziarie degli enti che scomparirebbero”.
Infine, il Presidente della Basilicata ha criticato “l’orrenda corrida che si è causata nell’indicazione dei comuni capoluogo, ancora una volta per la mancanza di indicazioni chiare nella legge. Motivi questi – ha concluso De Filippo – che portano le Regioni ad esprimere un parere contrario e ad invitare il Parlamento ad evitare di dare il via libera ad un provvedimento con le criticità segnalate”.

 



( red / 29.11.12 )
Regioni.it

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore editoriale: Marcello Mochi Onori
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top