Header
Header
Header
         

Regioni.it

n. 2177 - lunedì 14 gennaio 2013

Sommario3
- Bankitalia: aumenta debito pubblico
- Errani: salvaguardare esodati regionali
- Gazzetta Ufficiale: la rassegna di Dicembre
- Il testo della Legge di Stabilità 2013 sulla Gazzetta Ufficiale
- Ires ed Irap: dati 2010 ministero Economia
- Governo: 16 milioni all’attività lavorativa dei detenuti

+T -T
Bankitalia: aumenta debito pubblico

Raggiunta quota 2.020,668 miliardi

(regioni.it) Aumenta il debito pubblico. Lo evidenzia il Supplemento al Bollettino statistico della Banca d'Italia dedicato alla finanza pubblica.
A novembre 2012 il debito pubblico italiano ha raggiunto 2.020,668 miliardi di euro. Bankitalia comunque prevede che a dicembre il debito possa tornare al di sotto della soglia dei 2.000 miliardi.
E sempre per Bankitalia le imprese sono sempre piu' pessimiste sulla situazione economica: per il 57,5% la situazione e' peggiorata.
A novembre il debito delle amministrazioni pubbliche è aumentato di 6 miliardi rispetto al mese precedente. L'incremento e' dovuto essenzialmente al fabbisogno (al netto delle dismissioni), pari a 4,4 mld e agli effetti accrescitivi sul debito degli scarti di emissione e dell'andamento del cambio (complessivamente pari a 0,7 mld).
Le entrate tributarie gennaio-novembre 2012 si sono attestate a quota 340,7 miliardi, in crescita del 3,1% (10,2 mld) rispetto al corrispondente periodo del 2011.
Nei primi undici mesi del 2012 l'incremento del debito, rispetto alla fine del 2011, e' stato di 113,9 miliardi di euro. Banca d'Italia spiega che l'aumento riflette il fabbisogno complessivo delle amministrazioni pubbliche (73 miliardi), l'aumento delle attivita' del Tesoro presso la Banca d'Italia e degli impieghi della liquidita' (34,9 miliardi) e l'emissione di titoli sotto la pari (6,4 miliardi); l'apprezzamento dell'euro ha ridotto il debito di 0,3 miliardi.
A novembre le entrate tributarie contabilizzate nel bilancio dello Stato sono state pari a 31,4 miliardi, in aumento di 1,4 miliardi (+4,6%) rispetto a quelle dello stesso mese del 2011 (30,0 miliardi).


( red / 14.01.13 )

+T -T
Errani: salvaguardare esodati regionali

(regioni.it) “Sulla vicenda degli esodati della Pubblica amministrazione si sta concretizzando una situazione paradossale che vede l’esistenza di lavoratori di seria A e lavoratori di serie B”. Lo ha dichiarato il Presidente della Conferenza delle Regioni, Vasco Errani.
Il decreto Brunetta (Dl 201/2011) disciplina infatti la materia dei lavoratori salvaguardati, facendo rientrare fra questi anche i dipendenti della Pubblica amministrazione. Un successivo decreto ministeriale ha poi fissato il numero di tali lavoratori da salvaguardare, pari a 950. I lavoratori che intendono rientrare tra i 950 salvaguardati, devono presentare una istanza alla competente Direzione Territoriale del Lavoro. Una successiva circolare del Ministero del Lavoro però, ha espresso il parere che gli esonerati delle Regioni non rientrino fra i lavoratori salvaguardati. Come conseguenza le direzioni territoriali del lavoro stanno respingendo le istanze dei dipendenti regionali rientrati nelle caratteristiche stabilite dal Dl 201/2011, ovvero prossimi al compimento dei limiti di età per il collocamento a riposo.
“Tutto ciò – spiega Errani - è paradossale perché le Regioni che hanno legiferato si sono per altro richiamate proprio all’articolo 72 del decreto Brunetta. Non a caso l’Inps aveva chiesto alle Regioni l’elenco dei dipendenti in posizione di esonero per i quali successivamente e con urgenza è stata chiesta la certificazione della posizione assicurativa, proprio al fine della valutazione delle istanze in qualità di lavoratori salvaguardati.
Per questi motivi – ha concluso Errani - ho chiesto, inviando una lettera al Ministro Elsa Fornero, un incontro con le Regioni con l’obiettivo anche di illustrare una proposta di modifica normativa dello stesso decreto legge 201 del 2011”.

 



( red / 14.01.13 )

+T -T
Gazzetta Ufficiale: la rassegna di Dicembre

(regioni.it) Diversi provvedimenti pubblicati nel mese di Dicembre sulla Gazzetta Ufficiale riguardano ovviamente alcune tappe fondamentali della fine della XVI legislatura. A cominciare dal decreto del Presidente della Repubblica: “scioglimento del Senato della Repubblica e della Camera dei Deputati” - “convocazione dei comizi per le elezioni della Camera dei Deputati e del Senato della Repubblica” pubblicato sulla G.U. del 24 dicembre. Sempre il 24 Dicembre sono stati pubblicati i Decreti sull’assegnazione alle circoscrizioni elettorali del territorio nazionale e alle ripartizioni della circoscrizione estero del numero dei seggi spettanti per l’elezione della camera dei deputati e sull’assegnazione alle Regioni del territorio nazionale e alle ripartizioni della circoscrizione estero del numero dei seggi spettanti per l’elezione del Senato della Repubblica”. Il 18 dicembre è stato invece pubblicato il Decreto Legge.:“disposizioni urgenti per lo svolgimento delle elezioni politiche nell’anno 2013”.
I Provvedimenti di interesse per il sistema delle Regioni e delle autonomie locali sopno pubblica in una specifica sezione del sito www.regioni.it dedicata proprio al monitoraggio della Gazzetta Ufficiale.
Di seguito si riporta l’elenco ai provvedimenti di rilievo per le Regioni (con i link ai testi) pubblicati sulla G.U. nel mese di Dicembre 2012.
31 dicembre 2012:
D.M.:"Disposizioni transitorie al Decreto contenente disposizioni per l’attuazione del regolamento e la gestione informatizzata della notifica di attività con metodo biologico e successive modifiche, relativo alla produzione biologica e all’etichettatura dei prodotti biologici"
29 dicembre 2012
1)    D.P.C.M.:“approvazione del modello unico di dichiarazione ambientale per l’anno 2013”
2)    Legge  sulle “disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello stato (legge di stabilità 2013)” - “bilancio di previsione dello stato per l’anno finanziario 2013 e bilancio pluriennale per il triennio 2013-2015”

28 dicembre 2012
D.P.C.M.:“ripartizione delle risorse rivenienti dai risparmi conseguiti mediante la riduzione dei contributi in favore dei partiti e dei movimenti politici”
24 dicembre 2012
1)    D.P.R.:“assegnazione alle circoscrizioni elettorali del territorio nazionale e alle ripartizioni della circoscrizione estero del numero dei seggi spettanti per l’elezione della Camera dei Deputati” D.P.R.:“assegnazione alle regioni del territorio nazionale e alle ripartizioni della circoscrizione estero del numero dei seggi spettanti per l’elezione del Senato della Repubblica”
2)    D.P.R.:“scioglimento del Senato della Repubblica e della Camera dei Deputati” - “convocazione dei comizi per le elezioni della Camera dei Deputati e del Senato della Repubblica”

22 dicembre 2012
4)    D.M.:"assegnazione alle università dei contratti di formazione specialistica aggiuntivi derivanti da finanziamenti regionali o da finanziamenti comunque acquisiti dalle università, relativi all’a.a. 2011/2012"  
21 dicembre 2012
1)    Legge:“modifica all’articolo 1 della legge 5 febbraio 1992, n. 122, concernente la disciplina dell’attività di autoriparazione”
2)    D.M.:“conferma del carattere scientifico dell’I.R.C.C.S. Ospedale “Casa sollievo della sofferenza” in San Giovanni Rotondo”

20 dicembre 2012
1)    D.M.:"norme concernenti la classificazione delle carcasse bovine e suine"
2)    Corte Suprema di Cassazione (cs): “nomina di un componente del Parlamento Europeo spettante all’Italia”

3)    Inail (cs):“incentivi alle imprese per la realizzazione di interventi in materia di salute e sicurezza sul lavoro”

19 dicembre 2012
D.M.: “fondo di garanzia per le piccole e medie imprese”
18 dicembre 2012
1)    L.:“norme sull’acquisizione di conoscenze e competenze in materia di «cittadinanza e costituzione» e sull’insegnamento dell’inno di Mameli nelle scuole”
2)    D.L.:“disposizioni urgenti per lo svolgimento delle elezioni politiche nell’anno 2013”

3)    L.:«ulteriori misure urgenti per la crescita del paese»

4)    D.P.C.M.:"separati certificati di firma del codice dell’amministrazione digitale"

5)    D.P.C.M.:"regole tecniche per l’identificazione, anche in via telematica, del titolare della casella di posta elettronica certificata, del codice dell’amministrazione digitale"

17 dicembre 2012
1)    CIPE: “Fondo per lo sviluppo e la coesione regione umbria - programmazione delle residue risorse 2000-2006”
2)    CIPE:“Fondo per lo sviluppo e la Coesione 2000-2006 – riprogrammazione parziale a favore dell’intervento “giustizia civile celere per la crescita” di una quota dell’assegnazione a favore del dipartimento per l’innovazione e le tecnologie”

14 dicembre 2012
1)    D.M.:"norme concernenti la classificazione delle carcasse bovine e suine"
2)    CIPE:“fondo per lo sviluppo e la coesione regione sardegna - programmazione delle residue risorse 2000-2006 e 2007-2013 e modifica delibera n. 62/2011"

3)    Circolare:"“decreto del ministro dell’economia e delle finanze recante modalità di certificazione del credito, anche in forma telematica, di somme dovute per somministrazioni, forniture e appalti, da parte delle regioni, degli enti locali e degli enti del servizio sanitario nazionale”

13 dicembre 2012
1)    D.M.:"istituzione dell'osservatorio nazionale del paesaggio rurale, delle pratiche agricole e conoscenze tradizionali"
2)    D.M.:«Linee guida nazionali per la certificazione energetica degli edifici»

3)    D.M.:"Requisiti relativi agli esercizi commerciali che allestiscono preparazioni galeniche officinali che non prevedono la presentazione di ricetta medica"

12 dicembre 2012
1)    D.M.:"Disposizioni nazionali per quanto riguarda l’autorizzazione all’aumento del titolo alcolometrico volumico naturale di taluni prodotti vitivinicoli"
2)    D.M.:"Requisiti strutturali, tecnologici ed organizzativi degli esercizi che vendono al dettaglio medicinali veterinari, dietro presentazione di prescrizione medico-veterinaria; disciplina dell’attività di farmacovigilanza di tali esercizi e della tracciabilità dei medicinali veterinari"

11 dicembre 2012
1)    CIPE:“fondo per lo sviluppo e la coesione - regione siciliana - programmazione delle residue risorse 2007-2013 anche ai fini del ripiano del debito sanitario regionale”
2)    D.L.: “Disposizioni urgenti volte a evitare l’applicazione di sanzioni dell’Unione Europea”

3)    D.P.R.:“Regioni a statuto ordinario - contributi dovuti all’aran per l’anno 2013”

4)    Decreto:“riparto del contributo alla finanza pubblica tra le regioni a statuto speciale e le province autonome di trento e bolzano. determinazione dell’accantonamento”

7 dicembre 2012
L."conversione in legge, con modificazioni, recante: «disposizioni urgenti in materia di finanza e funzionamento degli enti territoriali, nonché ulteriori disposizioni in favore delle zone terremotate nel maggio 2012»"
6 dicembre 2012
1)    D.M.:"approvazione dello schema generale di convenzione con le regioni del codice dei beni culturali e del paesaggio"
2)    D.M.:“disposizioni e prescrizioni tecniche per le infrastrutture degli impianti a fune adibiti al trasporto di persone”

5 dicembre 2012
1)    D.M.:"Riparto delle risorse destinate al finanziamento del trasporto pubblico locale per l’anno 2012"
2)    D.M.:"Riparto delle risorse destinate al finanziamento del trasporto pubblico locale"

3 dicembre 2012
D.L.:“Disposizioni urgenti a tutela della salute, dell’ambiente e dei livelli di occupazione, in caso di crisi di stabilimenti industriali di interesse strategico nazionale”


( red / 14.01.13 )

+T -T
Il testo della Legge di Stabilità 2013 sulla Gazzetta Ufficiale

E' stato pubblicato il 29 dicembre 2012

(regioni.it) La Legge di stabilità 2013 “Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato (Legge di stabilità 2013)” e il “Bilancio di previsione dello Stato per l’anno finanziario 2013 e bilancio pluriennale per il triennio 2013-2015” sono stati pubblicati sulla Gazzetta Ufficiale (Serie generale n. 302) del 29.12.2012 (Suppl. Ord. n. 212/L).
I testi pubblicati sulla G.U. possono essere scaricati anche dalla sezione “Gazzetta Ufficiale” del sito www.regioni.it .
Questi  i link ai provvedimenti:
“Legge 24 dicembre 2012, n. 228. Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato (Legge di stabilità 2013)”:
http://www.regioni.it/cms/file/Image/upload/GU/Legge_di_Stabilita_2013_GU_302_291212.pdf 
“Legge 24 dicembre 2012, n. 229. Bilancio di previsione dello Stato per l’anno finanziario 2013 e bilancio pluriennale per il triennio 2013-2015”:
http://www.regioni.it/cms/file/Image/upload/GU/Bilancio_previsione_Stato_anno_fin_2013_pluri_2013_15.pdf

Di seguito lo schema dell’iter dei provvedimenti con riferimento all’attività di confronto con le Regioni.

Provvedimento

Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

 

Pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana

Parere sul disegno di legge recante "Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato" (legge di stabilità 2013) e Nota tecnico illustrativa e sul disegno di legge recante: "Bilancio di previsione dello Stato per l'anno finanziario 2013 e bilancio pluriennale per il triennio 2013-2015".

Nella seduta del 25 ottobre 2012 ha approvato un documento di osservazioni ed emendamenti.

Nella seduta del 22 novembre 2012 sul punto 7) all’O.d.g. della Conferenza Stato-Regioni:

Intesa sullo schema di decreto del Ministro dell'economia e delle finanze, di concerto con il Ministro delle infrastrutture e dei trasporti, recante riparto tra le Regioni a statuto ordinario delle risorse del Fondo per il trasporto pubblico locale per l'anno 2012.

ha espresso l'Intesa e ha approvato un ordine del giorno relativo all'articolo 9 del Disegno di Legge Stabilità 2013.

Nella seduta del 25 ottobre 2012 della Conferenza Unificata è stato reso parere.

Rep. Atti n. 117/CU del 25/10/2012

Nella seduta del 22 novembre 2012 della Conferenza Stato-Regioni è stata sancita l’Intesa.

Rep. Atti n. 222/CSR del 22/11/2012

Gazzetta Ufficiale – Serie generale n. 302 del 29.12.2012, Suppl. Ord. n. 212/L

(158.) Legge 24 dicembre 2012 , n. 228

Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato (Legge di stabilità 2013).

(159). Legge 24 dicembre 2012, n. 229

Bilancio di previsione dello Stato per l’anno finanziario 2013 e bilancio pluriennale per il triennio 2013-2015

 

 



( red / 14.01.13 )

+T -T
Ires ed Irap: dati 2010 ministero Economia

(regioni.it) Il ministero dell’Economia attraverso il Dipartimento delle Finanze ha diffuso le statistiche sulle dichiarazioni IRES (Imposta sul reddito delle società) ed IRAP (Imposta regionale sulle attività produttive) relative all'anno d'imposta 2010 e presentate nel corso degli anni 2011 e 2012.
Crescono nel 2010 le società di capitali, mentre frenano chiusure e fallimenti. Sempre nel 2010 l’Ires rappresenta rispetto al 2009 una maggiore crescita nei settori “fornitura energia elettrica e gas” (+41,6%) e il reddito d’impresa (155,1 miliardi di euro in totale, -1,3% rispetto al 2009) si conferma fortemente concentrato nelle regioni del centro e del nord: nel sud e nelle isole viene dichiarato solo l’8,8% del reddito d’impresa totale.
Il reddito medio dichiarato, pari a 234.290 euro, subisce un decremento dell’8,8% rispetto a quello relativo all’anno d’imposta 2009, che risulta maggiore al centro (-10,2%), mentre appare più contenuto nel nord est (-6,9%). Tale diminuzione è dovuta prevalentemente al settore “finanziario” in cui il reddito medio diminuisce del 26,8%.
Mentre per quanto riguarda l’Irap Il numero di soggetti che hanno presentato la dichiarazione per l’anno d’imposta 2010 è di 4.731.359 (-3,1% rispetto al 2009). Tale diminuzione, già riscontrata nel 2009, continua ad interessare prevalentemente le persone fisiche in virtù della crescente adesione al “regime dei minimi” (+14,4% rispetto al 2009) e del riconoscimento di ulteriori casistiche di non assoggettabilità all’Irap.
Il totale del valore della produzione dichiarato ammonta a 670 miliardi di euro (+2,1% rispetto al 2009), di cui il 62% è prodotto dalle società di capitali; le deduzioni per lavoro dipendente nel 2010 sono pari a 136 miliardi di euro (+1,2% rispetto al 2009). La base imponibile totale risulta pari a 668 miliardi di euro con un incremento rispetto al 2009 del 2%, in linea con la ripresa economica.
Il 33,7% delle società dichiara una perdita nell'anno di imposta 2010, sottolineando che nell'anno di imposta 2009 le società in perdita erano il 37% e il nuovo andamento del 2010 è legato alla 'temporanea ripresa economica'. In aumento del 3,1% il numero di società in fallimento, liquidazione o estinte, ma la crescita e' più contenuta rispetto al +18,5% dell'anno precendente. In calo dell'8,8% il reddito medio dichiarato.

 

  •                        

[Mef] Statistiche sulle dichiarazioni IRES ed IRAP presentate nel 2011 - 14.01.2013

 



( red / 14.01.13 )

+T -T
Governo: 16 milioni all’attività lavorativa dei detenuti

(regioni.it) Il Governo stanzia 16 milioni di euro, facenti parte del fondo Legge di Stabilità, all’attività lavorativa dei detenuti. E’ stato pertanto inviato alle competenti Commissioni parlamentari uno schema di decreto del Presidente del Consiglio che destina 16 milioni di euro, facenti parte del fondo Legge di Stabilità, all’attività lavorativa dei detenuti.
In attesa di risolvere l’urgenza del sovraffollamento carcerario, che ormai spetta al prossimo Parlamento, il Presidente de Consiglio Mario Monti ha sottolineato come vada data “una prospettiva di speranza a chi è recluso perché, come dimostrato da numerosi studi, il tasso di recidiva di coloro che hanno potuto accedere a misure alternative o che sono state ammesse al lavoro è estremamente basso”.
Il ministro della Giustizia Paola Severino, ha spiegato che "lo scopo del provvedimento" sulle carceri e lo stanziamento di 16 milioni di euro per il lavoro dei detenuti "è quello di stimolare le imprese a finanziare e ad approntare progetti di lavoro in carcere. Ma soprattutto viene elaborato un progetto di reinserimento sociale del detenuto. Chi trova lavoro in carcere non torna a delinquere se non nel 2,8% dei casi".



( red / 14.01.13 )
Regioni.it

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top