Header
Header
Header
         

Regioni.it

n. 2177 - lunedì 14 gennaio 2013

Sommario
- Bankitalia: aumenta debito pubblico
- Errani: salvaguardare esodati regionali
- Gazzetta Ufficiale: la rassegna di Dicembre
- Il testo della Legge di Stabilità 2013 sulla Gazzetta Ufficiale
- Ires ed Irap: dati 2010 ministero Economia
- Governo: 16 milioni all’attività lavorativa dei detenuti

+T -T
Ires ed Irap: dati 2010 ministero Economia

(regioni.it) Il ministero dell’Economia attraverso il Dipartimento delle Finanze ha diffuso le statistiche sulle dichiarazioni IRES (Imposta sul reddito delle società) ed IRAP (Imposta regionale sulle attività produttive) relative all'anno d'imposta 2010 e presentate nel corso degli anni 2011 e 2012.
Crescono nel 2010 le società di capitali, mentre frenano chiusure e fallimenti. Sempre nel 2010 l’Ires rappresenta rispetto al 2009 una maggiore crescita nei settori “fornitura energia elettrica e gas” (+41,6%) e il reddito d’impresa (155,1 miliardi di euro in totale, -1,3% rispetto al 2009) si conferma fortemente concentrato nelle regioni del centro e del nord: nel sud e nelle isole viene dichiarato solo l’8,8% del reddito d’impresa totale.
Il reddito medio dichiarato, pari a 234.290 euro, subisce un decremento dell’8,8% rispetto a quello relativo all’anno d’imposta 2009, che risulta maggiore al centro (-10,2%), mentre appare più contenuto nel nord est (-6,9%). Tale diminuzione è dovuta prevalentemente al settore “finanziario” in cui il reddito medio diminuisce del 26,8%.
Mentre per quanto riguarda l’Irap Il numero di soggetti che hanno presentato la dichiarazione per l’anno d’imposta 2010 è di 4.731.359 (-3,1% rispetto al 2009). Tale diminuzione, già riscontrata nel 2009, continua ad interessare prevalentemente le persone fisiche in virtù della crescente adesione al “regime dei minimi” (+14,4% rispetto al 2009) e del riconoscimento di ulteriori casistiche di non assoggettabilità all’Irap.
Il totale del valore della produzione dichiarato ammonta a 670 miliardi di euro (+2,1% rispetto al 2009), di cui il 62% è prodotto dalle società di capitali; le deduzioni per lavoro dipendente nel 2010 sono pari a 136 miliardi di euro (+1,2% rispetto al 2009). La base imponibile totale risulta pari a 668 miliardi di euro con un incremento rispetto al 2009 del 2%, in linea con la ripresa economica.
Il 33,7% delle società dichiara una perdita nell'anno di imposta 2010, sottolineando che nell'anno di imposta 2009 le società in perdita erano il 37% e il nuovo andamento del 2010 è legato alla 'temporanea ripresa economica'. In aumento del 3,1% il numero di società in fallimento, liquidazione o estinte, ma la crescita e' più contenuta rispetto al +18,5% dell'anno precendente. In calo dell'8,8% il reddito medio dichiarato.

 

                       

[Mef] Statistiche sulle dichiarazioni IRES ed IRAP presentate nel 2011 - 14.01.2013

 



( red / 14.01.13 )
Regioni.it

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore editoriale: Marcello Mochi Onori
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top