Header
Header
Header
         

Regioni.it

n. 2182 - lunedì 21 gennaio 2013

Sommario
- Elezioni Regionali del 24 e 25 febbraio: le indicazioni dell'AGCOM
- Sanità: Errani, le preoccupazioni per le risorse, i tagli e i piani di rientro
- Rollandin, Durnwalder: impugnative, ricorsi, contenziosi con lo Stato
- Marini: ricorso su sentenza Tar medici dipendenti SSN
- Consiglio ministri del 18 gennaio su leggi regionali
- Giornalisti minacciati: i dati regione per regione

+T -T
Rollandin, Durnwalder: impugnative, ricorsi, contenziosi con lo Stato

Ricorso contro decisione Stato di riservarsi il sovragettito Imu dei comuni

(regioni.it) Augusto Rollandin, presidente della Regione  Valle d'Aosta, annuncia l'intenzione di fare ricorso contro la decisione dello Stato di riservarsi il  sovragettito Imu dei comuni della Valle d'Aosta e di altre regioni  autonome. "Iniqua esclusione dei Comuni della Valle d'Aosta, del Trentino e del Friuli dal gettito Imu: annunciamo ricorso".
La legge di stabilità prevede l'abrogazione della quota di Imu statale, con  l'eccezione di una quota dovuta sui fabbricati di categoria catastale  D (immobili commerciali). "Il comma 17 dell'articolo 13 del  decreto legge n. 201 del 2011 ­- si scopre però leggendo attentamente la legge - continua ad applicarsi nei soli territori delle regioni Friuli Venezia Giulia, Valle d'Aosta e delle Province autonome di  Trento e Bolzano".
Inoltre il governo ha impugnato la legge altoatesina sul servizio civile che prevede 423 euro al mese per giovani o pensionati che prestino un anno di volontariato, lo rende noto il presidente  Luis Durnwalder sottolineando l'importanza attribuita dalla giunta provinciale a questa norma che - ha spiegato - consente ai giovani di avere un anno di orientamento dopo la maturità ed ai meno giovani di rendersi utili anche una volta cessata l'attività lavorativa.
Sono tre i contenziosi di conflitto di competenze tra la Provincia di Bolzano e lo Stato: la legge sull'integrazione dei cittadini extracomunitari, quella sul servizio civile provinciale e il contributo al risanamento dei conti pubblici.
Per la legge sull'integrazione, si cercherà un accordo sul limite dei 5 anni di residenza. La legge sull'integrazione dei cittadini extracomunitari varato nel corso del 2012, ha spiegato il presidente della Giunta provinciale Luis Durnwalder "è frutto di un compromesso fra le diverse esigenze: da un lato garantire diritti e dignità a chi si trasferisce in Alto Adige, dall'altro lato non penalizzare la popolazione locale". Per questo motivo, l'accesso a buona parte delle prestazioni sociali era stato vincolato ad un periodo minimo di residenza sul territorio di 5 anni. "Ma secondo Roma - ha sottolineato Durnwalder - ogni limite di questo genere risulta incostituzionale e in contrasto con le direttive stabilite a livello europeo. Proprio a Bruxelles, però, mi erano state date a suo tempo rassicurazioni sui 5 anni, tetto considerato "accettabile" da un punto di vista giuridico. Cercheremo in ogni caso di raggiungere un nuovo compromesso valutando anche ciò che è stato fatto in altre regioni e paesi europei su tematiche simili".
Infine, c'è la parte economica, con Roma che ha bloccato il trasferimento di oltre 68,6 milioni di euro, rideterminando così gli obiettivi del patto di stabilità relativo all'anno 2012. "Non è la prima volta che il governo blocca dei fondi che spettano alla Provincia di Bolzano - ha sottolineato il presidente altoatesino - senza motivare in maniera concreta il provvedimento e contraddicendo i principi dell'Accordo di Milano. Questo modus operandi non ci convince, ed abbiamo deciso di fare ricorso alla Corte Costituzionale".



( red / 21.01.13 )
Regioni.it

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore editoriale: Marcello Mochi Onori
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top