Header
Header
Header
         

Regioni.it

n. 2184 - mercoledì 23 gennaio 2013

Sommario3
- Il 24 gennaio Conferenza delle Regioni
- Lavoro: "staffetta generazionale", confronto Assessori - Ministro Fornero
- Piano nazionale dell'Export 2013-2015
- Taglio Consiglieri in Regioni a Statuto speciale: approvata la legge costituzionale
- Elezioni comunali: 26 e 27 maggio
- Sisma in Emilia: presentazione sito "Open Ricostruzione"

+T -T
Il 24 gennaio Conferenza delle Regioni

Nel pomeriggio Unificata e Stato-Regioni

(regioni.it) Il Presidente Vasco Errani ha convocato la Conferenza delle Regioni e delle Province autonome per giovedì 24 gennaio 2013 alle ore 10 (Via Parigi, 11 a Roma).
Nel corso della riunione saranno esaminati gli argomenti delle successive Conferenze Unificata e Stato-Regioni (cfr. "Regioni.it" n.2181) che il Ministro Piero Gnudi ha convocato per le ore 15.00 e 15.30 (Via della Stamperia, 8).
La Conferenza delle Regioni affronterà anche altri punti all’ordine del giorno, fra cui:
  • Patto di stabilità incentivato anno 2013 (applicazione del comma 122, articolo 2 della legge 288/2012 - Legge di stabilità 2013);
  • Schema di decreto recante la modifica degli schemi di bilancio degli enti del Servizio Sanitario Nazionale";
  • Posizione delle Regioni e delle Province autonome sul documento “Metodi ed Obiettivi per un uso efficace dei Fondi Comunitari 2014-2020”, con riferimento al percorso di confronto partenariale;
  • Posizione delle Regioni e delle Province autonome sul documento “Position Paper dei servizi della Commissione sulla preparazione dell’Accordo di Partenariato e dei Programmi in Italia per il periodo 2014-2020”;
  • Contributo delle Regioni al Programma Nazionale di Riforma (PNR) 2013;
  • Ripartizione del Fondo nazionale per il concorso finanziario dello Stato agli oneri del trasporto pubblico locale anche ferroviario;
  • Linee guida per la redazione degli studi di fattibilità;
  • Guida operativa per l’utilizzo del criterio d’aggiudicazione dell’offerta economicamente più vantaggiosa negli appalti di lavori pubblici di sola esecuzione;
  • Documento relativo alla costituzione di Tavoli Regionali per il coordinamento degli interventi locali nell’ambito della Strategia Nazionale di inclusione dei Rom, Sinti e Camminati;
  • Informativa in merito alle problematiche relative all’Emergenza Nord Africa;
  • Protocollo d’intesa fra il Ministero del lavoro e delle politiche sociali e la Conferenza delle Regioni e delle Province autonome per la promozione e la diffusione dell’istituto del nuovo apprendistato;
  • Linee guida delle regioni per l'adozione dello standard formativo per l’attività di installazione e manutenzione straordinaria di impianti energetici alimentati da fonti rinnovabili (FER), ai sensi d.lgs.28/2011;
  • Documento unitario per l’attuazione dell’intesa della Conferenza Unificata del 05.07.2012, ex art. 70, comma 5 del D.Lgs. 59/2010, in materia di Aree Pubbliche;
  • Emergenza neve febbraio 2012 - situazione in merito al rimborso delle spese sostenute dalle Regioni e dagli Enti locali.
Gli ordini del giorno integrali della Conferenza delle Regioni, della Conferenza Unificata e della Conferenza Stato-Regioni sono stati pubblicati nella sezione “Conferenze” del sito www.regioni.it .
 


( red / 23.01.13 )

+T -T
Lavoro: "staffetta generazionale", confronto Assessori - Ministro Fornero

(regioni.it) Si è tenuto il 23 gennaio, presso l’Ufficio di Roma della Regione Toscana, un incontro fra gli Assessori al Lavoro, coordinati da Gianfranco Simoncini (Assessore Regione Toscana), e il Ministro del Lavoro, Elsa Fornero.Il confronto – a cui hanno partecipato le Regioni Toscana, Lombardia, Lazio, Marche, Veneto e Campania (al livello tecnico erano rappresentate anche le Regioni Emilia-Romagna, Piemonte, Friuli-Venezia Giulia, Calabria e Sardegna) – ha riguardato il tema della occupazione giovanile con particolare riguardo ai progetti per realizzare “staffette generazionali” che da un lato facilitano la possibilità di un passaggio volontario ad un contratto part-time per quei lavoratori a cui non manchino più di 36 mesi al conseguimento del diritto alla pensione, dall’altro permettono l’inserimento nel mondo del lavoro di giovani (dai 18 ai 29 anni) che risultino inoccupati, disoccupati, percettori di ammortizzatori sociali in deroga, iscritti alle liste di mobilità.
Su questo tema è stato recentemente siglato un protocollo in Lombardia per una prima sperimentazione ed esistono molte esperienze in diverse Regioni.
Nel corso dell’incontro le Regioni presenti hanno manifestato interesse rispetto a questo genere d’iniziative e alla possibilità di intrecciarle con le diverse azioni che sui territori vengono portate avanti a favore dell’occupazione giovanile. Interventi che possono utilmente essere portati a sintesi, anche per ulteriori confronti nella sede della Conferenza delle Regioni.


( red / 23.01.13 )

+T -T
Piano nazionale dell'Export 2013-2015

(regioni.it) Dopo la presentazione del Piano nazionale dell'Export 2013-2015, da parte del ministro Passera nella sede dell'Istituto per il commercio estero (Ice), l’Istat rende noto che a dicembre entrambi i flussi commerciali con i paesi extra Ue registrano una flessione rispetto a novembre: -0,4% per l'export e -1,3% per l'import. Su base annua, le esportazioni mostrano invece una ''contenuta'' espansione, con un +1,5%, mentre le importazioni presentano una ''marcata'' flessione, con un -7,0%, sulla base della stima preliminare.
Corrado Passera, ministro dello Sviluppo economico, durante la presentazione all'Ice del piano nazionale dell'export, ha sostenuto che questo per l'Italia rappresenta ''la leva per la crescita e l'occupazione, e a fine 2012 il saldo positivo dell'export potrebbe raggiungere i 10 miliardi''. L’obiettivo è quello di arrivare al 2015 con oltre 600 miliardi di esportazioni rispetto ai 470 attuali. Quindi il sistema  Italia potrebbe generare, entro i prossimi tre anni, 150 miliardi di  euro di export aggiuntivo, superando tra beni e servizi la quota di  600 miliardi entro la fine del 2015. Il Piano identifica alcune azioni strategiche, a partire dall'aumento delle risorse per la promozione e la facilitazione dell'accesso agli strumenti di promozione (fiere, missioni, workshop) e ai servizi personalizzati rivolti alle esigenze delle imprese in Italia e all'estero.
Tra le azioni da compiere vi e' quella relativa al potenziamento degli strumenti per la crescita dimensionale delle imprese, anche attraverso incentivi alla loro aggregazione (reti). Inoltre il Piano punta a intensificare l'attivita' di formazione rivolta alle  imprese esportatrici, incentivando l'assunzione di figure  professionali specifiche come export manager e a rafforzare le azioni  volte alla diffusione dell'E-commerce e della Grande Distribuzione Organizzata e di quelle per attrarre gli investimenti diretti esteri.  Dal punto di vista finanziario, con il supporto della Cassa Depositi e Prestiti, di Simest e di Sace, si punta a rafforzare gli strumenti a  favore delle imprese esportatrici.                  

Stima preliminare del commercio estero con i paesi extra Ue - 23.01.2013

[Ministero dello Sviluppo Economico] Piano nazionale export: oltre 470 mld nel 2012, si punta a superare 600 mld in 3 anni - 17.01.2013

Commercio con l’estero - 16.01.2013



( red / 23.01.13 )

+T -T
Taglio Consiglieri in Regioni a Statuto speciale: approvata la legge costituzionale

Modificati gli Statuti di Friuli Venezia Giulia, Sicilia e Sardegna

(regioni.it) Approvata dall'Aula della Camera la legge costituzionale che modifica gli statuti di Friuli Venezia Giulia, Sicilia e Sardegna, riducendo il numero dei consiglieri regionali.
Per quanto riguarda la modifica dello Statuto Speciale della Sardegna e la riduzione del numero dei consiglieri dagli attuali 80 a 60, il Presidente della Regione Sardegna,  Ugo Cappellacci,  ha detto che "l'approvazione della  modifica statutaria apre le porte alla riduzione del numero dei  consiglieri regionali e rappresenta un ulteriore passo in avanti verso  quel cambiamento di cui la Sardegna e' antesignana a livello nazionale''.
Il presidente della Regione, Renzo Tondo, in merito alla notizia della definitiva approvazione della legge costituzionale sulla riduzione dei consiglieri regionali, ha ricordato che la nuova legge permettera' di diminuire il numero degli eletti in Consiglio regionale dagli attuali 59 a 48 e “comportera' un risparmio che puo' essere quantificato in circa 10 milioni di euro nella prossima legislatura. Si evita cosi' che alle elezioni regionali di primavera si vada a votare addirittura per uno o due consiglieri in piu', come conseguenza dell'ultimo censimento ufficiale Istat sulla popolazione, e non per una decina in meno come definito nella legge approvata dal Consiglio regionale del Friuli Venezia Giulia, e poi sottoposta al Parlamento, con l'obiettivo di ridurre i costi della politica e la spesa pubblica”.
Il presidente dell'Assemblea Regionale Siciliana, Giovanni Ardizzone sottolinea la riduzione dei deputati siciliani dal 90 a 70: "condivido il voto alla Camera sulla riduzione del numero dei deputati nel Parlamento siciliano, quella legge del resto, porta anche la mia firma".

[Friuli - Venezia Giulia] PRESIDENZA: SODDISFAZIONE PER RIDUZIONE CONSIGLIERI

[Sardegna] RIDUZIONE CONSIGLIERI: CAPPELLACCI, SARDEGNA SI CONFERMA ANTESIGNANA DEL CAMBIAMENTO



( red / 23.01.13 )

+T -T
Elezioni comunali: 26 e 27 maggio

Ballottaggio 9 e 10 giugno

(regioni.it) Il ministero dell’Interno ha reso noto la data delle prossime elezioni comunali per il prossimo 26 e 27 maggio 2013.
Il ministro dell'Interno, Annamaria Cancellieri, ha infatti fissato per i giorni di domenica 26 e lunedì 27 maggio 2013 la data di svolgimento delle consultazioni per l'elezione diretta dei Sindaci e dei Consigli comunali, nonché per l'elezione dei Consigli circoscrizionali.
L'eventuale turno di ballottaggio avrà luogo domenica 9 e lunedì 10 giugno 2013.


( red / 23.01.13 )

+T -T
Sisma in Emilia: presentazione sito "Open Ricostruzione"

(regioni.it) Per quanto riguarda le azioni di trasparenza amministrativa post terremoto, la regione Emilia-Romagna il 23 gennaio presenterà in conferenza stampa, presso  la sede della Regione Emilia-Romagna, il sito web "Open Ricostruzione". La conferenza stampa è prevista giovedì 24 gennaio a Roma alle ore 13 nella sede della Regione Emilia-Romagna (6° piano di via Barberini 11).
"Open Ricostruzione" è il nome del sito internet nel quale sarà possibile seguire il percorso di ogni euro donato o stanziato pro popolazioni e territori colpiti dal sisma in Emilia. Sul sito, allo stesso tempo, sarà possibile, oltre seguire la tracciabilità, anche verificare lo stato di avanzamento delle opere finanziate.
Alla conferenza stampa interverranno, tra gli altri, il commissario delegato per la Ricostruzione e presidente della Regione Emilia-Romagna, Vasco Errani, il capo del dipartimento della Protezione civile nazionale Franco Gabrielli.               

[Emilia - Romagna] Anticipo orario. Terremoto - Presentazione sito web "Open Ricostruzione", un'operazione trasparenza senza precedenti

[Emilia - Romagna] Sisma, via libera ai contributi per la ricostruzione delle abitazioni al 100%



( red / 23.01.13 )
Regioni.it

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top