Header
Header
Header
         

Regioni.it

n. 2249 - giovedì 2 maggio 2013

Sommario
- Primo maggio, prima il lavoro
- Ocse: Rapporto Italia
- Marche: chieste risorse dal 'Decreto sblocca debiti'
- Toscana: fusione comuni, geotermia e affitto giovani
- Conferenza Stato-Regioni 11 aprile 2013: documenti approvati
- Anticorruzione: attuazione e prospetto di lettura

+T -T
Marche: chieste risorse dal 'Decreto sblocca debiti'

Spacca: attivati per poter accedere a questo prezioso strumento

(regioni.it) 37 milioni di euro ha chiesto la Regione Marche al Ministero dell'Economia dal Fondo per il pagamento dei debiti verso gli enti locali e le imprese istituito dal cosiddetto 'Decreto sblocca debiti'.
Se saranno erogati questi finanziamenti, ha spiegato il presidente Gian Mario Spacca, sarà possibile rendere subito disponibili risorse per le piccole e medie imprese e per gli enti locali. Non e' un'operazione a costo zero per la Regione: si tratta di un'anticipazione da restituire "a condizioni molto vantaggiose" in 20 anni con una rata annua di circa 2,6 milioni di euro. Secondo Spacca, oltre alle Marche, altre 4 Regioni hanno chiesto di accedere al Fondo.
Per Spacca ''il bisogno di liquidita' e' una delle maggiori emergenze che le imprese, soprattutto le micro, piccole e medie, stanno vivendo, tra la stretta sul credito (tanto che ormai si parla di credit crunch) e quella sulla finanza pubblica. Un'emergenza forte che riguarda anche gli enti locali''. 
Spacca sottolinea che “le istituzioni hanno la responsabilità morale di fare tutto il possibile nel trovare una soluzione. E' per questo che la Regione Marche si e' subito attivata per poter accedere a questo prezioso strumento messo a disposizione delle pubbliche amministrazioni''.   
In realta' i tempi di pagamento della Regione verso le imprese sono ''tra i piu' veloci a livello nazionale'', ad esempio ''130 giorni in sanita', contro una media nazionale di 269 e picchi di 793, che posizionano le Marche al secondo posto tra le Regioni a statuto ordinario''. Ma - ha detto Spacca - ''vogliamo fare molto di piu'. Grazie alle risorse del Fondo, potremo accelerare ulteriormente i tempi di pagamento e rendere subito disponibile, per gli enti locali e le imprese liquidita' per affrontare ildifficile momento''.
Se lo Stato trasferirà quanto richiesto dalla regione, circa 25 milioni di euro saranno trasferiti agli enti locali, circa 12,5 milioni alle imprese. Secondo Spacca, si tratta di risorse che di fatto ''vanno tutte alle imprese che hanno debiti con gli enti locali per lavori o forniture gia' effettuati''. Risorse alle imprese che significano anche ''lavoro''.



( red / 02.05.13 )
Regioni.it

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore editoriale: Marcello Mochi Onori
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top