Header
Header
Header
         

Regioni.it

n. 2253 - mercoledì 8 maggio 2013

Sommario
- Incidente Genova: Errani, cordoglio Regioni
- Errani convoca la Conferenza delle Regioni per il 9 maggio
- Marini: attenzione ad aumenti ticket in sanità
- Lorenzin: la questione dei ticket "ci sta molto a cuore"
- ANCI: Alessandro Cattaneo, Presidente Reggente
- Sanità: Rapporto 2012 di Cittadinanzattiva

+T -T
Lorenzin: la questione dei ticket "ci sta molto a cuore"

In sanità ulteriori riduzioni di spesa non appaiono compatibili

(regioni.it) “Ulteriori riduzioni di spesa non appaiono affatto compatibili''. Lo ha sostenuto il ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, intervenendo al congresso nazionale della Cisl medici.
Lorenzin ha sostenuto che è necessario ''concordare preventivamente con le Regioni modalità di risparmio che tengano conto anche degli sforzi e dei risultati che le stesse Regioni hanno realizzato nel corso degli anni''.
Lorenzin ha rilevato che ''non siamo all'anno zero e c'e' gia' un piano di riorganizzazione: nei prossimi giorni - ha annunciato - avvieremo un tavolo di lavoro per delle soluzioni''.
La questione dei ticket "ci sta molto a cuore. In futuro, su questo, scriveremo un titolo a parte", ha detto ancora la Lorenzin.
Nel contempo il ministro della Salute ha dichiarato come non sia più “procrastinabile  ripensare il modello organizzativo e strutturale del sistema sanitario nazionale'' alla luce dei cambiamenti sociali e demografici.
Lorenzin ha sottolineato inoltre che il lavoro da fare è anche relativo ad una ''riarmonizzazione del sistema costituzionale''.
Altro punto da affrontare è quuello dei precari del Servizio Sanitario Nazionale. Nel 2011, nelle strutture del servizio sanitario nazionale, si sono registrati ''35.200 precari, di cui sette mila medici e 11 infermieri. L'obiettivo e' il superamento di ogni forma di precariato, con soluzioni innovative che premino il merito''.
Nella scorsa legislatura, ha ricordato Lorenzin, è già stato approvato un documento su tale questione, e ''partiremo da esso per superare il fenomeno''. Chiaramente, ha osservato il ministro, ''il blocco del turnover delle Regioni in piano di rientro non facilita questo percorso, ma la normativa prevede tuttavia deroghe in situazioni particolari. Puntiamo ad un percorso virtuoso della politica delle assunzioni''.
Riferendosi quindi ai costi per le specializzazioni mediche, Lorenzin ha annunciato che avvierà un percorso di confronto con il ministero dell'Istruzione, Università e Ricerca e con quello dell'Economia per un adeguamento del numero dei contratti di specializzazione, gia' a partire dal prossimo anno accademico.
''Faremo una mappatura ulteriore degli sprechi, soprattutto nelle zone in cui i costi risultano molto elevati ma ai quali non corrispondono adeguati servizi''.
''Dobbiamo recuperare terreno e rendere possibile - ha detto il ministro della Sanità - che le Regioni in piano di rientro possano arrivare al bilancio dei conti ma anche alla riqualificazione dei servizi. Vorrei lavorare in grandissima sintonia con Regioni e operatori''. Ridurre gli sprechi, ha sottolineato il ministro, ''e' un'esigenza morale ed etica prima che economica''.
Per il ministro della Salute Beatrice Lorenzin  il modello da seguire non deve puntare a rendere ''competitivi i singoli sistemi regionali, ma bisogna piuttosto rendere competitivo il modello italiano in Europa: dobbiamo proporre all'Europa un modello innovativo di assistenza, in grado di accogliere i cittadini europei che decidano di venire a curarsi in Italia, nelle nostre strutture di eccellenza, che abbiamo e sono tante''. Intervenuta al congresso nazionale della Cisl ha rilevato come la situazione di sofferenza sia attualmente riconducibile a vari sistemi sanitari in Europa, mentre, riferendosi a quello italiano, ha ricordato come il finanziamento al nostro Ssn nel 2012 sia cresciuto meno del Pil. Per questo, ha detto, ''il sistema va ripensato''.
 


( red / 08.05.13 )
Regioni.it

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore editoriale: Marcello Mochi Onori
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top