Header
Header
Header
         

Regioni.it

n. 2259 - giovedì 16 maggio 2013

Sommario
- Confronto fra il Presidente del Consiglio e le Regioni il 27 maggio
- Vendola, Zingaretti e Zaia: allentare il patto di stabilità
- Mobilità sanitaria: accordo raggiunto tra le Regioni per il 2012
- Pagamento debiti P.A.: Decreto Ministeriale 14/05/13
- Censis: in Italia le badanti sono un milione e 655 mila
- Claudio Montaldo nuovo Presidente Comitato Settore Regioni-Sanità

+T -T
Vendola, Zingaretti e Zaia: allentare il patto di stabilità

(regioni.it) Il Patto di stabilità ''cieco e demenziale, e' la cura che sta uccidendo il paziente: stiamo morendo''. Così i Presidenti della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, e della Regione Puglia, Nichi Vendola. ''A Roma non hanno orecchie per ascoltare, sono stufo di avere ragione, non arriviamo vivi al 2014'', ha detto Vendola.
“Siamo di fronte ad una condanna a morte - ha esordito Vendola, nel corso di una conferenza stampa - il cappio al collo si à stretto sempre di più e siamo al punto in cui l'osso si sta spezzando. Non possiamo sopravvivere.
Bisogna avere il coraggio di dire la verità: l'Europa ha usato la medicina sbagliata, la sofferenza di oggi è figlia delle risposte errate date alla crisi del 2008, ovvero il blocco della spesa”.
Per il Presidente della Puglia, “il governo non può scodellare la minestra, non può inventare risorse che non ci sono. Le politiche depressive minacciano la democrazia e non possono essere contestate in chiave sentimentale e poi essere lasciate intatte. L'Europa ha imboccato, così, la strada della propria dissoluzione”.
Sulla stessa linea il Presidente del Lazio, Nicola Zingaretti, che ha parlato di “situazione delirante” ed ha chiesto che almeno si escludano dagli obiettivi del Patto di stabilità le spese sui cofinanziamenti per i fondi europei.
“Non escludo altre iniziative di mobilitazione - ha affermato Zingaretti - non faremo spegnere i riflettori''. Concordi con i Presidenti Vendola e Zingaretti sono il Presidente della Lombardia, Roberto Maroni (che avrebbe dovuto partecipare alla conferenza stampa ma è stato impossibilitato dal farlo) e il Presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, ma il tema è comunque sentito da tutti i Presidenti. Solo in Puglia, a causa del Patto di stabilità, si è passati da una spesa di 724 euro pro capite nel 2007 a 328 euro per quest'anno (-55%) e nel Lazio il taglio è stato addirittura del 64%: da 1016 euro del 2007 a sole 354 euro del 2013.
Per Luca Zaia, presidente del Veneto, ci vuole ''una falange macedone'' per ''stritolare i palazzi romani'' rispetto al patto di stabilita'. Della falange dovrebbero far parte tutte le regioni virtuose, dal nord al Sud.
Positivo, dunque, il giudizio del Presidente veneto sulla dichiarazione di Nichi Vendola e Nicola Zingaretti, Presidenti, rispettivamente, della Puglia e del Lazio.
“L'unico sistema è quello di stritolare i palazzi romani come una falange macedone e le due ali della falange devono essere le regioni virtuose, da Nord a Sud - ha detto Zaia.
Il patto di stabilità interno è un'invenzione tutta italiana, e' un'equa divisione del malessere, anzi, un'equa divisione del malessere creata dagli spreconi - ha concluso -. Un paese moderno premia i virtuosi e punisce gli spreconi.
Quello che chiediamo è di poter spendere il miliardo e 300 milioni che abbiamo da parte come Regione virtuosa e poter così pagare i nostri fornitori, che attendono da oltre 400 giorni”.
Il Presidente del Lazio ha spiegato che lanciare  questo allarme in queste particolari settimane ha una valenza fondamentale perché in questo momento si sta cercando di ridefinire “la politica economica e sembra avere prevalenza il tema dell'Imu e il giusto tentativo di una politica per la crescita”.  “Si potrebbero escludere dal patto di stabilità i cofinanziamenti europei -ha osservato Zingaretti- sarebbe una boccata di ossigeno che eviterebbe anche la litania secondo cui i soldi dei fondi strutturali non vengono spesi dalle Regioni. Ma questa è solo  una delle possibilità”.
In base alle cifre diffuse l'Italia è per il settimo trimestre  consecutivo in recessione. Il patto di stabilità, dal 2007 al 2013,  ha ristretto la possibilità di spesa procapite da parte delle Regioni passando dagli 836 euro procapite del 2007 ai 390 del 2013. “Se non cambia qualcosa sono cifre che nella migliore delle ipotesi tengono in vita le strutture regionali”, ha concluso Zingaretti.
Con riferimento all'incontro tra il Presidente della Regione Puglia Nichi Vendola e quello della Regione Lazio sul patto di stabilità, il Presidente della Conferenza delle Regioni, Vasco Errani, ha detto di conoscere l’iniziativa ed ha affermato che “si inquadra nella nostra posizione sul Patto di Stabilità e so che lo farà con altre regioni e rientra tra le iniziative che stiamo portando avanti", ha concluso.
Di seguito la tabella deii dati diffusi dalla Regione Puglia nel corso della Conferenza stampa dei presidenti Nichi Vendola e Nicola Zingaretti.



( red / 16.05.13 )
Regioni.it

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore editoriale: Marcello Mochi Onori
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top