Header
Header
Header
         

Regioni.it

n. 2262 - martedì 21 maggio 2013

Sommario
- Trasporti: confronto fra il Ministro Lupi e le Regioni
- 26° edizione record del Salone Internazionale del Libro di Torino
- Organismi regionali di pari opportunità: le richieste alla Ministra Idem
- Gli obiettivi per il futuro della cooperazione
- Spacca: Marche, documento programmatico di fine legislatura
- Coldiretti: più iscritti agli istituti professionali agricoli e di agraria

+T -T
Spacca: Marche, documento programmatico di fine legislatura

(regioni.it) E’ stato presentato dal presidente della regione Marche, Gian Mario Spacca, il documento programmatico di fine legislatura.
In particolare sono stati presentati progetti orientati alla ''creazione di lavoro, soprattutto a favore dei giovani, al rilancio della crescita, alla produzione del reddito, alla diffusione di liquidità per contrastare la crisi''.
Tra i progetti e gli interventi prioritari, che vanno attuati in un quadro di ''sostenibilita' del bilancio regionale'', si confermano le misure regionali per il lavoro e la sicurezza sociale, quelle che ''hanno permesso alle Marche di primeggiare in Italia per capacita' di resistenza alla crisi''; incentivi e stimoli fiscali per la creazione di nuova occupazione; ''il potenziamento delle garanzie per le piccole imprese; la velocizzazione dei pagamenti dei debiti della P.A.; l'allentamento dei vincoli del patto di stabilita' per gli Enti locali; la lotta all'evasione fiscale; l'utilizzo della nuova programmazione Ue 2014-2020 come leva per rafforzare la strategia regionale di sostegno all'occupazione di qualita', all'economia della conoscenza, alla ricerca e all'innovazione, alla longevita' attiva, al rafforzamento delle reti immateriali, al potenziamento del progetto di Macroregione Adriatico Ionica''.
Nel quadro del rafforzamento della mobilita' come fattore di sostegno alla crescita, figura ''il completamento del progetto infrastrutturale regionale, a partire dalla E78 Fano-Grosseto attraverso gli strumenti della societa' di progetto e del contratto di disponibilita'''. Si punta poi ad ammodernare il sistema logistico (porto, aeroporto, interporto), con la riorganizzazione integrata del sistema del trasporto pubblico locale.
Sul piano delle politiche energetiche ''l'impegno e' di un rafforzamento del dialogo e del confronto con i territori e le comunita' locali, avendo a riferimento dell'azione di governo regionale, come e' sempre stato, la piena e assoluta tutela della legalita', della trasparenza, della sicurezza dei cittadini'', ha sottolineato il presidente Gian Mario Spacca.
Il territorio, e' un asset strategico e ''patrimonio fondamentale della comunita' regionale, da consolidare sia con la valorizzazione integrata delle eccellenze turistiche-culturali-paesaggistiche, sia con la tutela dell'integrita' e della sicurezza ambientale, anche attraverso la nuova legge urbanistica regionale''.
Spacca ha illustrato la revisione del programma di governo che portera' la Regione Marche sino alla fine della legislatura. Una fine che coincidera' con ''quella di un ciclo con la ridefinizione delle Regioni, dei loro confini geografici, degli articoli della Costituzioni che definiscono le loro competenze''.
''E' necessario proseguire con la riduzione strutturale dei costi della politica e burocratici, liberando risorse dalle strutture a favore degli impieghi per la comunita', per consolidare un forte legame di fiducia e coesione con la comunita', attraverso l'esempio di una governance regionale rigorosa, sobria e responsabile''.
''Prioritari - afferma il documento programmatico di fine legislatura illustrato da Spacca all'assemblea legislativa - sono la riduzione dei costi degli assetti politici, dirigenziali e amministrativi; l'operativita' della Suam; la limitazione del turn over; la riduzione dei costi di funzionamento e del personale; la soppressione e l'accorpamento di strutture''. Altri interventi per la riduzione di costi burocratici verranno realizzati ''attraverso una selettiva spending review regionale''.




( red / 21.05.13 )
Regioni.it

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore editoriale: Marcello Mochi Onori
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top