Header
Header
Header
         

Regioni.it

n. 2267 - martedì 28 maggio 2013

Sommario
- Corte dei Conti: Rapporto 2013 su finanza pubblica
- Fondi europei: Trigilia incontra le Regioni e il Commissario Hahn
- UE: Rapporto Annuale 2012 Governo sugli interventi nelle aree sottoutilizzate
- Scuola: Anci-Upi chiedono sessione Conferenza Unificata dedicata
- Elezioni comunali del 26 e 27 maggio 2013: i risultati on line
- Trentino: incontro Pacher - Delrio su conti pubblici

+T -T
UE: Rapporto Annuale 2012 Governo sugli interventi nelle aree sottoutilizzate

Relazione del Dipartimento per lo sviluppo e la Coesione Economica

(regioni.it) Il Dipartimento per lo sviluppo e la Coesione Economica ha pubblicato il Rapporto Annuale 2012 sugli interventi nelle aree sottoutilizzate.
Nel 2012 si sono riscontrati gli effetti della nuova strategia per non perdere le risorse del bilancio Ue, superando così il ''ritardo accumulatosi nell'attuazione dei programmi del ciclo 2007-2013, soprattutto nel Mezzogiorno''.
E queste nuove modalità di miglioramento individuate lo scorso anno, sottolinea lo studio, hanno avuto lo scopo anche di rinnovare contenuto e metodo degli interventi per ''una piu' chiara finalizzazione a risultati utili per i territori e comprensibili da cittadini e imprese''.
Al 31 dicembre 2012, dei 52 programmi operativi italiani 51 hanno raggiunto il target di spesa fine anno, grazie alla forte accelerazione dell’attuazione promossa dalla introduzione, già nel 2011, di nuovi target intermedi di spesa aggiuntivi rispetto a quelli comunitari, e supportata anche dalla riprogrammazione del Piano di Azione per la Coesione avviato a Novembre 2011, in attuazione dell’impegno assunto dall’Italia a seguito del vertice dei Paesi Euro del 26 ottobre 2011 (12 miliardi di euro, di cui 9,9 miliardi attraverso la riduzione del cofinanziamento nazionale). Il disimpegno automatico è scattato per il solo Programma “Attrattori culturali, naturali e turismo”, che ha perso 33,3 milioni di euro, corrispondenti allo (0,1% dell’importo programmato) che è stato fortemente riorientato e rinnovato nella gestione. 1
Molti programmi hanno speso in misura superiore al target. La spesa certificata cumulata al 31.12.2012 per il complesso dell’Italia (18,3 miliardi di euro) ha così superato significativamente (di oltre 2 punti percentuali) l’obiettivo di spesa complessivo di fine anno, raggiungendo un livello pari al 37,0% degli importi complessivi da considerare, ma che riflette risultati molto differenziati fra le due macro aree.
Nelle regioni più sviluppate (obiettivo Competitività regionale e occupazione) si raggiunge infatti un livello di spesa pari al 45,4% delle risorse programmate, mentre nelle regioni meno sviluppate (obiettivo Convergenza), la spesa si ferma al 33,2%. (
Tra i programmi considerati quelli relativi ad Abruzzo, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Lombardia, Marche, Molise, P.A. Bolzano, P.A. Trento, Piemonte, Sardegna, Toscana, Umbria, Valle d'Aosta, Veneto, Azioni di sistema.
Per quanto riguarda sempre il Fondo Sviluppo e Coesione, interessato negli ultimi anni da forti riduzioni di risorse e frequenti reimpostazioni dell'impianto complessivo, ''hanno pesato le incertezze protrattesi a lungo relativamente alle risorse disponibili''.
In particolare per i programmi cofinanziati dai fondi comunitari hanno pesato le complesse ''prescrizioni regolamentari'' e una maggiore difficoltà ''nel portare avanti un impianto programmatorio ambizioso in termini di opzioni tematiche, in presenza di un tessuto produttivo piu' fragile e interessato da una profonda crisi''. Cio' ha reso possibile, evidenzia lo studio, un'accelerazione dell'attuazione dei programmi comunitari e la riprogrammazione delle risorse realizzata di concerto dai presidenti delle Regioni e dai ministri interessati, d'intesa con le organizzazioni sindacali dei lavoratori e delle imprese.

 

TAVOLA  1.1  –  PROGRAMMI  DEI  FONDI  STRUTTURALI  2007-2013:  STATO  DI  ATTUAZIONE SECONDO LA SPESA CERTIFICATA AL 31 DICEMBRE 2012 (milioni di euro e

valori percentuali, considerando le modifiche introdotte dal piano d’azione coesione sulla dimensione delle risorse programmate)

                               

Spesa certificata per i fondi comunitari 2007-2013

(Spesa totale inclusiva del cofinanziamento nazionale in mln euro e valori %)
Risorse programmate - Risultato 31-dic 12 - 28 feb 13 - incremento

Convergenza

Programmi regionali

 

Basilicata

FESR

752,2

334,6

44,5

334,6

44,5

-

Basilicata

FSE

322,4

172,9

53,6

172,9

53,6

-

Calabria

FESR

2.544,7

621,2

24,4

621,2

24,4

-

Calabria

FSE

800,5

332,6

41,6

334,8

41,8

2,2

Campania

FESR

4.576,8

965,1

21,1

965,1

21,1

-

Campania

FSE

968,0

272,3

28,1

272,3

28,1

-

Puglia

FESR

4.492,3

1.876,0

41,8

1.876,0

41,8

-

Puglia

FSE

1.279,2

433,1

33,9

433,1

33,9

-

Sicilia

FESR

4.360,6

1.133,7

26,0

1.133,7

26,0

-

Sicilia

FSE

1.632,3

601,9

36,9

601,9

36,9

-

Programmi interregionali

 

Attrattori

FESR

681,7

161,7

23,7

161,7

23,7

-

Energie

FESR

1.103,8

428,2

38,8

428,2

38,8

-

Programmi nazionali                                                                                                         -

 

Gov ernance e AS

FSE

428,0

193,0

45,1

193,0

45,1

-

Gov ernance e AT

FESR

226,2

96,0

42,5

96,0

42,5

-

I struzione

FESR

510,8

208,0

40,7

208,0

40,7

-

I struzione

FSE

1.485,9

784,1

52,8

784,1

52,8

-

Reti e mobilità

FESR

2.576,6

442,5

17,2

442,5

17,2

-

Ricerca e comp.

FESR

4.425,4

1.853,1

41,9

1.853,1

41,9

-

Sicurezza

FESR

968,1

417,8

43,2

417,8

43,2

-

Totale Covergenza

 

34.135,4

11.327,9

33,2

 

 

 

Competitività

Programmi Regionali

 

Abruzzo

FESR

345,4

149,1

43,2

149,1

43,2

-

Abruzzo

FSE

316,6

130,9

41,4

130,9

41,4

-

Emilia Romagna

FESR

346,9

169,6

48,9

169,6

48,9

-

Emilia Romagna

FSE

806,5

479,3

59,4

479,3

59,4

-

Friuli Venezia Giulia

FESR

258,8

121,8

47,1

121,8

47,1

-

Friuli Venezia Giulia

FSE

319,2

156,5

49,0

156,5

49,0

-

Lazio

FESR

743,5

309,2

41,6

309,2

41,6

-

Lazio

FSE

736,1

304,1

41,3

304,1

41,3

-

Liguria

FESR

530,2

225,1

42,5

225,1

42,5

-

Liguria

FSE

395,1

166,4

42,1

166,4

42,1

-

Lombardia

FESR

532,0

230,0

43,2

230,0

43,2

-

Lombardia

FSE

798,0

411,6

51,6

411,6

51,6

-

M arche

FESR

288,8

125,9

43,6

125,9

43,6

-

M arche

FSE

281,6

120,8

42,9

120,8

42,9

-

M olise

FESR

192,5

80,1

41,6

80,1

41,6

-

M olise

FSE

102,9

43,2

41,9

43,2

41,9

-

P.A. Bolzano

FESR

74,9

32,5

43,4

32,5

43,4

-

P.A. Bolzano

FSE

160,2

66,2

41,3

66,2

41,3

-

P.A. Trento

FESR

64,3

31,1

48,4

31,1

48,4

-

P.A. Trento

FSE

218,6

129,4

59,2

129,4

59,2

-

Piemonte

FESR

1.077,0

448,5

41,6

448,5

41,6

-

Piemonte

FSE

1.007,9

449,4

44,6

449,4

44,6

-

Sardegna

FESR

1.361,7

596,4

43,8

596,4

43,8

-

Sardegna

FSE

675,1

398,5

59,0

398,5

59,0

-

Toscana

FESR

1.126,7

451,9

40,1

451,9

40,1

-

Toscana

FSE

664,7

290,0

43,6

337,4

50,8

47,4

U mbria

FESR

348,1

147,1

42,2

147,1

42,2

-

U mbria

FSE

230,4

99,6

43,2

99,6

43,2

-

Valle d'Aosta

FESR

48,8

20,3

41,6

20,3

41,6

-

Valle d'Aosta

FSE

65,8

27,2

41,4

27,2

41,4

-

Veneto

FESR

452,7

193,8

42,8

193,8

42,8

-

Veneto

FSE

716,7

320,5

44,7

320,5

44,7

-

Programmi nazionali

Azioni di sistema

 

FSE

 

72,0

 

40,3

 

56,0

 

40,3

 

56,0

 

-

Totale Competitività

 

15.359,5

6.966,5

45,4

 

 

 

Totale

 

83.630,4

29.622,3

35,4

18.344,0

21,9

- 11.278,3

(1)  Risorse programmate post riduzione del cofinanziamento nazionale per il PAC

(2)  FESR: Fondo Europeo di Sv iluppo Regionale - FSE: Fondo Sociale Europeo.

(3)  Valore di spesa certificata espresso in rapporto percentuale rispetto alle risorse

 

                       

[Dipartimento per lo sviluppo e la Coesione Economica] Rapporto Annuale del DPS 2012 sugli interventi nelle aree sottoutilizzate - 23.05.2013

 



( red / 28.05.13 )
Regioni.it

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore editoriale: Marcello Mochi Onori
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top