Header
Header
Header
         

Regioni.it

n. 2268 - mercoledì 29 maggio 2013

Sommario
- Sanità e piani di rientro: audizione di Bevere e Massicci
- Femminicidio: Rambaudi, un patto fra livelli istituzionali per contrastarlo
- Giovannini: previsione Ocse aumento disoccupazione in Italia non è una sorpresa
- Riforme: "Dossier" del Servizio Studi del Senato
- Istat: bilanci consuntivi 2011 di Comuni e Province
- Bray: gli obbiettivi del Ministero dei Beni Culturali

+T -T
Sanità e piani di rientro: audizione di Bevere e Massicci

(regioni.it) Erogazione adeguata dei Livelli Essenziali di Assistenza,  assistenza residenziale e semiresidenziale per pazienti anziani e pazienti terminali con organizzazione di posti letto in Hospice, assistenza nelle Cure Palliative, verifica della tipologia e della qualita' delle prestazioni erogate, miglioramento e incremento dei programmi di prevenzione e screening oncologico: sono questi i nodi da sciogliere nelle Regioni (Abruzzo, Calabria, Campania, Lazio, Molise, Piemonte, Puglia e Sicilia) per le quali è in corso di attuazione un Piano di Rientro dai disavanzi in Sanità. Lo ha spiegato il 29 maggio Francesco Bevere, direttore generale della programmazione sanitaria del ministero della Salute, nel corso dell'Audizione informale svoltasi in Commissione Igiene e Sanita' al Senato. E anche se Abruzzo, Molise e Calabria non hanno ancora trasmesso la bozza operativa relativa ai programmi per 2013-2015, in tutte le regioni si registrano miglioramenti nell'andamento dei conti (una conferma ulteriore dopo quanto riportato dall'autorevole Rapporto della Corte dei Conti, vedi "Regioni.it" n. 2267).
A cominciare dal decremento dell'ospedalizzazione totale, con consistenti riduzioni, sia del ricorso a ricoveri ad alto rischio di inappropriatezza, sia all'ospedalizzazione della popolazione ultrasettantacinquenne (con l'eccezione del Molise, dove ''il tasso di ospedalizzazione della popolazione ultra-settantacinquenne si mantiene piu' elevato del valore medio nazionale, senza mostrare segnali di riduzione'').  Alla quale, pero', fa' da contraltare una generale carenza di posti letto per la riabilitazione e la lungodegenza post-acuzie ed una dotazione insufficiente di posti letto presso RSA per anziani. Carenze si registrano anche relativamente all'erogazione di assistenza territoriale.
Molto da fare, ancora in Abruzzo, Calabria, Campania, Lazio, Puglia e Sicilia per quanto riguarda la prevenzione, con particolare riferimento all'area degli screening oncologici.
In generale la dettagliata relazione di Bevere ha posto l'accento sui numerosi aspetti positivi e i risultati raggiunti dalle Regioni in piano di rientro (migliore gestione delle strutture sanitarie, punti nascita, razionalizzazione della spesa farmaceutica), ma fra le innumerevoli criticità ha segnalato in più di un caso la non completa o insufficiente riorganizzazione della rete ospedaliera, contenziosi con le strutture private accreditate e, per quanto riguarda la Calabria, ''carenza di comportamento collaborativo tra struttura regionale, Commissario e Sub commissari”.
Dunque migliorano i conti delle Regioni in piano di rientro, ma resta il nodo livelli di assistenza. Questa in estrema sintesi la principale conclusione che si può trarre dall'Audizione informale in Commissione Sanità del Senato, presieduta da Emilia Grazia de Biasi, di Francesco Massicci, Ispettore generale capo Igespes della Ragioneria generale dello Stato  e di Francesco Bevere, direttore generale della programmazione sanitaria del ministero della Salute, sulle problematiche che riguardano le Regioni sottoposte ai piani di rientro dai disavanzi sanitari.
“Questa prima audizione - spiega all'Adnkronos Salute la  Senatrice Nerina Dirindin - è stata fatta insieme, cosa  significativa, con esperti dei ministeri dell'Economia e della Salute, proprio per dare il segno che i due aspetti, la verifica dei livelli di assistenza e il monitoraggio dei bilanci, sono ugualmente importanti e che l'uno non può prevalere sull'altro. Entrambi ci hanno dato sinteticamente conto di ciò che è scritto negli ultimi documenti che sono usciti dai due ministeri. In particolare il dottor Massicci ha descritto i passi avanti che hanno fatto molte regioni sotto piano di rientro nel governo della spesa e nel miglioramento della contabilità. Il dottor Bevere, invece, ha segnalato le difficoltà che si hanno nel monitorare e nel garantire i livelli di assistenza. Questo - continua Dirindin - è stato un primo incontro, ce ne sarà un successivo”. Non c'è stato tempo per parlare della questione dei ticket, conclude Dirindin: l'argomento verrà affrontato negli incontri successivi.
La Presidente Emilia Grazia De Biase, nel corso dell'audizione informale di Bevere e Massicci, sulle problematiche che riguardano le regioni sottoposte ai piani di rientro dai disavanzi sanitari, ha reso noto che la documentazione consegnata sarà resa disponibile alla pubblica consultazione sulla pagina web della Commissione.


( red / 29.05.13 )
Regioni.it

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore editoriale: Marcello Mochi Onori
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top