Header
Header
Header
         

Regioni.it

n. 2404 - venerdì 13 dicembre 2013

Sommario
- Green economy: Frattura, Regioni "elemento chiave"
- Rapporto di Cittadinanzattiva su politiche della cronicità
- Industria e servizi: rapporto Istat, crollano gli investimenti
- Bankitalia: sale debito pubblico, diminuiscono entrate tributarie
- Conferenza Stato-Regioni il 19 dicembre
- Conferenza Unificata il 19 dicembre

+T -T
Industria e servizi: rapporto Istat, crollano gli investimenti

Nel 2011 una flessione di quasi il 26% rispetto al 2010

(Regioni.it 2404 - 13/12/2013) E’ una fotografia impietosa quella scattata dall’Istat alla industria italiana. Nel 2011 le imprese italiane  attive dell'industria e dei servizi di mercato hanno registrato infatti un crollo nella spesa per investimenti fissi lordi, scesi a circa 102 miliardi di euro (-25,9% rispetto all'anno precedente). Secondo il rapporto diffuso dall'Istat erano 4,4 milioni le  imprese attive nel 2011, con circa 16,3 milioni di addetti occupati (11,1 milioni sono dipendenti) e una dimensione media di 3,7 addetti.
Fra i dati positivi c’è da sottolineare il fatto che quell'anno le imprese italiane hanno realizzato un valore aggiunto di circa 721 miliardi di euro (+1,9% rispetto al 2010), pari a 44 mila  euro per addetto.
Quanto al costo del lavoro per dipendente risulta pari a 35 mila euro mentre la retribuzione lorda per dipendente ammonta a 25 mila  euro e l'incidenza dei profitti lordi sul valore aggiunto è del 28,5%.
Il settore dei servizi di mercato - con il 76,3% di imprese, il 63,8% di addetti e il 57,3% di contributo alla creazione di valore  aggiunto - si conferma, in termini quantitativi, il più importante settore dell'economia nazionale. L'industria in senso stretto  rappresenta il 10,2% delle imprese, il 26% degli addetti e il 34,6%  del valore aggiunto. Nel settore delle costruzioni si concentrano il  13,5% delle imprese, il 10,2% degli addetti e l'8,1% del valore  aggiunto.
Le microimprese (con meno di 10 addetti),  rappresentano il 95,1% delle imprese attive, il 47,2% degli addetti e
il 31,4% del valore aggiunto realizzato. Nelle grandi imprese (con  almeno 250 addetti) si concentrano il 19,4% degli addetti e il 31,2%  del valore aggiunto.
Nel 2011 ciascun dipendente ha lavorato in media 1.637 ore (8 ore in più rispetto al 2010), con livelli superiori alla media  nell'industria (1.667) e inferiori nel settore dei servizi (1.616).
All'interno del settore manifatturiero, le imprese esportatrici  registrano livelli di produttività nominale del lavoro (67 mila  euro), retribuzioni per dipendente (31 mila euro) e margini di profitto lordo (34,1%) superiori a quelli medi manifatturieri (rispettivamente 53 mila e 28 mila euro e 28,9%).
L'Istat riporta come la propensione all'esportazione del  complesso del sistema manifatturiero (misurata dal rapporto tra  fatturato all'esportazione e fatturato totale) è pari al 30,9% (29,4% nel 2010).
Le imprese localizzate nelle regioni nord-occidentali e  nord-orientali contribuiscono per il 61,2% alla creazione del valore  aggiunto del Paese (rispettivamente 36,9% e 24,3%). La quota di valore aggiunto realizzata è pari al 20,7% nel Centro, al 18,1% nel  Mezzogiorno.


( red / 13.12.13 )
Regioni.it

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore editoriale: Marcello Mochi Onori
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top