Header
Header
Header
         

Regioni.it

n. 2407 - mercoledì 18 dicembre 2013

Sommario
- Errani convoca la Conferenza delle Regioni per il 19 dicembre
- Integrati gli OdG di Stato-Regioni e Unificata del 19 dicembre
- Delrio: Regioni denunciano difficoltà con Trenitalia
- Vetrella: in 3 anni è stato sottratto un miliardo e mezzo al trasporto pubblico locale
- Ludopatia: la posizione delle Regioni sulle proposte di legge in materia
- Programmazione fondi Ue 2014-2020: la posizione del 5 dicembre

+T -T
Delrio: Regioni denunciano difficoltà con Trenitalia

D'Angelis: presto decreto su trasporto pubblico

(Regioni.it 2407 - 18/12/2013) Sul trasporto pubblico locale il Governo lavora per mettere a punto un provvedimento di riforma, ma prima bisogna capire la situazione e portare a standard europei il servizio.
Intanto  il ministro per gli Affari Regionali, Graziano Delrio, in audizione alla Commissione Trasporti della Camera, afferma di essere ottimista "sui costi standard”.
"La riprogrammazione delle risorse – spiega Delrio -  rispetto all'efficientamento ed alla razionalizzazione procede in tutte le Regioni ma avviene in modo rapido solo in alcune:  Lombardia, Piemonte, Emilia Romagna, Toscana, Veneto ed Umbria, dove si riuscira' ad andare a gara nel giro di circa 8 mesi".
Il ministro ha poi riferito che le Regioni hanno sottolineato che l'avvio del processo liberalizzazione nel settore "e' stato frenato dalle continue modifiche normative e dall'incertezza sulle risorse disponibili: per poter fare una gara serve certezza sugli impegni pluriennali di spesa. Le Regioni chiedono inoltre che il Governo fornisca sufficienti garanzie all'atto delle gare in ordine al ricorso degli ammortizzatori sociali per chi perdesse il posto di lavoro e che il processo di liberalizzazione si realizzi anche per Trenitalia".
"Il trasporto pubblico locale e' competenza regionale: il Fondo statale teoricamente non dovrebbe esistere ma e' stato salvato perche', ancora una volta, non e' ancora stato applicato il federalismo", ha concluso Delrio.
Arriverà un decreto sul trasporto pubblico D'Angelis. Lo annuncia il sottosegretario alle Infrastrutture e Trasporti Erasmo D'Angelis.
Il decreto varerà la riforma del settore e conterra' anche degli incentivi per gli abbonamenti grazie alla possibilita' di detrazione del 20%.
"C'e' gia' un emendamento in Legge di Stabilita' per far questo - osserva D'Angelis a proposito degli abbonamenti - Se non dovesse entrare nel testo finale sara' contenuta nel provvedimento di riforma".
Per il sottosegretario e' necessaria una "rimodulazione delle tariffe per i biglietti", anche perche' "siamo l'unico Paese europeo che da' il 75% di copertura: in Ue siamo in media al 50%, a volte anche il 20%-30%. Un piccolo aumento sarebbe un segnale. Ma per prima cosa si devono tutelare determinate fasce piu' delicate; si devono mettere in sicurezza tutta una serie di categorie sociali come studenti, lavoratori, pensionati. E avviare una campagna spinta di abbonamenti". Inoltre e' necessario anche intervenire sui controlli "recuperando 500milioni all'anno di elusione tariffaria".
Infine il ministro Delrio ha spiegato anche che le Regioni lamentano l' esiguita' delle risorse per finanziare il trasporto pubblico locale: 4,9 miliardi, mentre il fabbisogno e' stimato in 6,4 miliardi e dunque mancherebbero 1,5 miliardi. Le Regioni, inoltre, chiedono che le risorse destinate al trasporto siano siano escluse dal Patto di stabilita'.
"Nella Legge di stabilita' sono state stanziate ulteriori risorse per il rinnovo parco mezzi - ha assicurato Delrio – per una somma di 100 milioni di euro dal 2004 al 2016 per materiale su gomma e 200 milioni di euro per materiale rotabile ferroviario". Il 60% dei costi del trasporto pubblico locale e' per pagare il personale.


( red / 18.12.13 )
Regioni.it

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore editoriale: Marcello Mochi Onori
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top