Header
Header
Header
         

Regioni.it

n. 2416 - mercoledì 15 gennaio 2014

Sommario
- Taglio tribunali: Consulta boccia referendum
- Errani convoca la Conferenza delle Regioni per il 16 gennaio
- Serracchiani: investimenti Tpl da escludere dal patto di stabilità
- Senato delle Regioni: la proposta del Nuovo Centro Destra
- Renzi: trasformazione Senato in Camera Autonomie
- Parchi ed aree protette: posizione Regioni su proposte di legge in materia

+T -T
Senato delle Regioni: la proposta del Nuovo Centro Destra

Ugo Rossi: processo di riforma tenga conto delle autonomie

(Regioni.it 2416 - 15/01/2014) Si riapre il dibattito politico sulle riforme istituzionali e in particolare sulla proposta istituzionale di un nuovo Senato. In tal senso il Nuovo Centro Destra ha annunciato che presenterà un disegno di legge per la creazione del Senato delle Regioni: "sarebbe una Camera di compensazione in relazione al Titolo V della Costituzione, avrebbe funzioni di garanzia e controllo e sarebbe composta da 210 parlamentari, eletti contestualmente al voto regionale”.
Il Senato si trasformerebbe così nella Camera di compensazione che manca al titolo V della Costituzione e diventa Camera di Garanzia e controllo.
Il Nuovo Centro Destra si appresta a depositare a Palazzo Madama un ddl di riforma del bicameralismo, che prevede la diminuzione anche del numero dei deputati, dagli attuali 630 a 420.
I parlamentari del Senato riceverebbero le proprie indennità dalle Regioni che ne stabilirebbero l'importo. Per ogni Senatore eletto da una Regione dovrebbe 'scomparire' un consigliere regionale in modo da non aumentare i costi di gestione della macchina pubblica.
I senatori potrebbero partecipare anche ai consigli regionali del proprio territorio ma senza avere diritto di voto. "Questa riforma garantirebbe una maggiore funzionalita' di palazzo Madama ma una riduzione dei costi per lo Stato". Alle riunioni del Senato potrebbero partecipare anche i presidenti delle Regioni ed i sindaci di alcune città".
Il ministro delle Riforme, Gaetano Quagliariello, spiega: ''La proposta del Nuovo Centro Destra prevede che il Senato non dia la fiducia e che serva a trovare quell'accordo tra Stato e Regioni che manca al Titolo V. Dice anche che ci dev'essere una cura dimagrante, che i parlamentari devono essere in tutto non piu' di 630 e dunque se ci sono 200 senatori i deputati dovranno essere 200 in meno, che i senatori vengono eletti insieme ai consigli regionali e che per ogni senatore ogni Regione elegge un consigliere regionale in meno. Insomma, la proposta del mio partito costa meno di quella del Pd''.
Per il presidente della Provincia autonoma di Trento, Ugo Rossi,  è necessario che "il processo di riforma dell'assetto istituzionale dello Stato tenga conto delle autonomie in senso lato. Resto convinto che ad esempio in Piemonte, per quanto possano essere stati spesi male dei soldi, la gestione delle strade completamente in carico alla Regione di certo costa meno di quanto spenderebbe lo Stato. Lo stesso si potrebbe dire di altre Regioni".
Rossi aggiunge:  "Intendo dire che il federalismo non è quello che era stato propagandato e non sarebbe produttivo, quando si guarda ad esempio alla riforma del Titolo V, virare verso una centralizzazione totale. Bisogna sapere spendere bene e l'autonomia in questo non è un costo, ma una soluzione".
  
 


( red / 15.01.14 )
Regioni.it

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore editoriale: Marcello Mochi Onori
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top