Regioni.it

n. 2417 - giovedì 16 gennaio 2014

Sommario

+T -T
Fondi europei sviluppo rurale 2014-20: da Regioni ok a riparto di 18,6 mld

Errani: Regioni ribadiscono la necessità di nettizzare dal patto di stabilità il cofinanziamento nazionale e regionale

(Regioni.it 2417 - 16/01/2014) La Conferenza delle Regioni ha approvato il riparto dei Fondi europei per lo sviluppo rurale 2014-2020 per 18,6 miliardi. Lo ha reso noto il presidente della Regione Molise, Paolo Di Laura Frattura, al termine della seduta del 16 gennaio. Il totale del Fondo europeo agricolo per lo sviluppo rurale (Feasr), comprendendo i programmi nazionali, è pari a 20,8 miliardi.
“Qualche discussione c'è stata in merito alle Regioni in transizione, Molise, Abruzzo e Sardegna", ha spiegato il Presidente, il quale ha chiarito di essere "parzialmente soddisfatto" riguardo a quanto percepirà la Regione da lui governata, ma che tra le Regioni è stata trovata "una soluzione all'insegna della reciproca solidarietà”.
Le Regioni chiedono però di escludere dai vincoli del patto di stabilità i cofinanziamenti regionale e nazionale, legati ai fondi europei per lo sviluppo rurale 2014-2020. Lo ha poi precisato il Presidente ...

Audizione di fronte alla Commissione Affari sociali di Montecitorio

+T -T
Sanità e responsabilità professionali: Lusenti illustra Documento Regioni

(Regioni.it 2417 - 16/01/2014) Si è tenuta il 16 gennaio 2014 di fronte alla Commissione Affari sociali della Camera un’audizione di una delegazione della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome sulle proposte di legge in materia di responsabilità professionale del personale sanitario. A rappresentare la posizione delle Regioni è stato l’Assessore della Regione Emilia-Romagna, Carlo Lusenti che ha consegnato alla Commissione un documento della Conferenza delle Regioni (vedi notizia successiva).
Lusenti si è in particolare soffermato su tre questioni fondamentali.
“La prima necessità – ha detto Lusenti – è il lavoro fondamentale per realizzare un vero e proprio cambiamento culturale, considerando che la responsabilità delle cure fa sempre capo al servizio sanitario nazionale, anche quando emergano carenze o aspetti negativi. Esiste cioè – ha spiegato Lusenti - una ...

+T -T
Responsabilità professionale sanitaria: posizione delle Regioni

(Regioni.it 2417 - 16/01/2014) La Conferenza delle Regioni e delle Province autonome ha approvato il 19 dicembre un documento sulla  responsabilità professionale sanitaria. Il terso è sttao poi depositato, durante un’audizione, in Commissione Affari sociali della Camera dei deputati, il 16 gennaio (vedi notizia precedente).
Si riporta di seguito il documento (la versione integrale, con le note, è stata pubblicata nella sezione “Conferenze” del sito www.regioni.it).
Il verificarsi di eventi indesiderati connessi alle prestazioni sanitarie rappresenta un fenomeno rilevante e determina molteplici conseguenze, ingenera sfiducia nei cittadini, talvolta amplificata da rappresentazioni mediatiche eccessive e carenti di rigore informativo, crea disagio e demotivazione degli operatori sanitari più attenti, favorisce il contenzioso e aumenta i costi per l’acquisizione delle tutele assicurative di professionisti e ...

+T -T
Coletto: riprendono lavori su nuovo Patto Salute

Più potere al ministero della Salute sulle questioni economiche

(Regioni.it 2417 - 16/01/2014) Nel nuovo Patto Salute va dato più potere al ministero della Salute sulle questioni economiche.
Lo ha spiegato il coordinatore della commissione sanità della Conferenza delle Regioni, Luca Coletto, al termine dell'incontro della delegazione con il ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, per la ripresa dei lavori al nuovo Patto della Salute.
L'obiettivo deve essere anche il rafforzamento del potere di controllo da parte del ministero della Salute, che significa "potere di intervenire soprattutto sulle questioni economiche".
Questo, ha chiarito Coletto, "potrebbe servire per accompagnare meglio chi e' in difficolta' verso il risanamento. Quindi non la vedo come una prevaricazione del Titolo V, bensi' come una cogestione per migliorare le situazioni". La questione "credo si ponga soprattutto dal punto di vista economico, perche' quando ci sono sbilanci eccessivi e nessun tipo di intervento da parte dei commissari, continuare su questa strada aggrava i ...

+T -T
Basilicata: la Giunta Pittella

(Regioni.it 2417 - 16/01/2014) Il Presidente della Regione Basilicata, Marcello Pittella - eletto lo scorso 18 novembre - ha nominato il 29 dicembre la nuova Giunta, composta da quattro assessori esterni, tutti non lucani.
“La Basilicata - ha commentato Pittella - ha bisogno di volare alto e di agganciare l'Europa con la sua programmazione 2014-2020. Ha bisogno di persone che garantiscano alla nostra regione visione, esperienza, talento e slancio internazionale per affrontare e risolvere le emergenze e proiettarsi verso il futuro. Ho voluto - ha proseguito - far valere le mie prerogative di Presidente, non potendo delegare a nessuno questa assunzione di responsabilità e l'ho fatto con l'animo sereno di chi sa di aver scelto nell'esclusivo interesse della mia comunità. Sono certo che - ha concluso - che l'intera maggioranza condividerà questo approccio avanzato e sarà al mio fianco in questa strada che punta al rinnovamento”.
La Giunta della Regione ...

+T -T
Politiche europee: prosegue nel 2014 ciclo seminari specialistici del CINSEDO

(Regioni.it 2417 - 16/01/2014) Prosegue nel 2014 il ciclo di seminari specialistici sulle politiche europee promossi e organizzati dal Cinsedo, centro interregionale studi e documentazione.
Partecipare alle decisioni europee è la condizione che prelude alla migliore e più efficiente attuazione degli obblighi che dalle stesse conseguono. Nelle materie in cui le Regioni hanno competenza legislativa, i vincoli e gli adempimenti che provengono dall’Unione europea possono costituire vere e proprie opportunità di sviluppo e di crescita per il territorio. Le Regioni devono essere in grado di rappresentare tempestivamente le proprie esigenze, individuate con il concorso di tutti gli attori interessati, discuterle con le altre Regioni e con il Governo. Si tratta di mettere in pratica e condividere i principi della Smart Regulation, con l’obiettivo di contribuire a una crescita intelligente, sostenibile, inclusiva.
I temi della formazione specialistica sono stati ...
Regioni.it

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore editoriale: Marcello Mochi Onori
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata


time
0.078s