Header
Header
Header
         

Regioni.it

n. 2418 - venerdì 17 gennaio 2014

Sommario
- Lorenzin: al lavoro con Regioni su nuovo Patto salute
- Agricoltura e sviluppo rurale: accordo su riparto fondi 2014-2020
- Sanità: parere sul Decreto per l'assistenza transfrontaliera
- Zingaretti: servono gli Stati Uniti d'Europa
- Cooperazione territoriale europea 2014-20: Regioni su allocazione risorse
- La futura cooperazione territoriale europea: posizione delle Regioni

+T -T
La futura cooperazione territoriale europea: posizione delle Regioni

Documento della Conferenza delle Regioni del 16 gennaio

(Regioni.it 2418 - 17/01/2014) La Conferenza delle Regioni e delle Province autonome, nella riunione del 16 gennaio, ha approvato un documento sulla futura Cooperazione territoriale europea, posizione che è stata poi inviata dal Presidente della Conferenza delle Regioni, Vasco Errani, ai Ministri Graziano Delrio e Carlo Trigilia.
Si riporta di seguito il testo integrale che è stato pubblicato anche nella sezione “Conferenze” del sito www.regioni.it .
La Conferenza delle Regioni e Province Autonome, nell’ambito:
- del negoziato in corso a livello europeo sulla programmazione 2014-2020, ha espresso e ribadito, a partire dalla comunicazione del 25 luglio 2012, la propria posizione in merito alla costruzione dei futuri programmi di cooperazione territoriale europea (CTE) e alla necessità di condividere con il livello centrale, in maniera permanente e strutturata, nuove modalità di confronto e di partecipazione al negoziato;
- del “Documento di posizionamento e proposte operative delle Regioni e Province autonome sui temi prioritari della cooperazione territoriale 2014-2020”, che rappresenta il quadro dei principali temi derivanti dall’esperienza diretta delle Regioni e Province autonome in materia di CTE, che riassume: la definizione del tema, le questioni aperte e le proposte delle Regioni, approvato l’11 luglio 2013 e inviato al Governo in pari data.
RIBADISCE, nel quadro del documento dell’11 luglio 2013 e degli impegni assunti in pari data nella riunione del gruppo strategico per la cooperazione territoriale, la necessità e l’urgenza di dare corso al più volte auspicato processo di negoziazione sui punti proposti;
RITIENE urgente definire una posizione condivisa tra Governo e Regioni sui seguenti punti: meccanismi di coordinamento e sistemi di governance in ambito CTE (a titolo esemplificativo: conferma della rappresentanza delle Regioni nei Comitati di Sorveglianza dei Programmi CTE), integrazione tra programmazione “mainstream e CTE” definizione delle modalità e dei meccanismi di cofinanziamento, considerando i recenti sviluppi riguardo l’elaborazione dei diversi programmi transfrontalieri e transnazionali di CTE che interessano l’Italia e il consolidarsi del quadro regolamentare sulle politiche di coesione 2014-2020 in materia;
SOSTIENE con forza lo strumento dei Comitati Nazionali per la governance dei programmi CTE che coinvolgano più di tre Regioni e propone opzioni finalizzate alla loro soluzione;
SOTTOLINEA a tal fine la necessità di rendere operativi con la massima urgenza i tavoli di confronto con le Amministrazioni Centrali competenti al fine di sviluppare e dare attuazione a quanto proposto nelle nove schede tematiche del sopra citato Documento.
RIBADISCE inoltre la necessità che a livello operativo le Regioni e Province autonome possano beneficiare di risorse dedicate al fine di assicurare il necessario e auspicabile rafforzamento del coordinamento tra Programmi nonché la partecipazione attiva delle Regioni alla gestione dei medesimi, risorse da reperire ad esempio attraverso il PON Assistenza tecnica (o PON Governance), sulla base delle proposte operative già segnalate nel sopra citato “Documento di posizionamento” e come richiesto dalla Conferenza delle Regioni nel documento approvato il 24 luglio 2013.
RIBADISCE infine la richiesta ai rappresentanti nazionali del Programma ENI CBC Mediterraneo di operare al massimo delle proprie possibilità per ottenere l’allargamento dell’eleggibilità geografica del Programma a tutte le Regioni Adriatiche italiane, così come proposto nel “Documento di posizionamento” dell’11 luglio.


( red / 17.01.14 )
Regioni.it

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore editoriale: Marcello Mochi Onori
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top