Header
Header
Header
         

Regioni.it

n. 2419 - lunedì 20 gennaio 2014

Sommario
- Morte di Claudio Abbado: uomo che ha tenuto alto nome Italia nel mondo
- Il 23 Conferenza Regioni
- Il 23 gennaio Conferenza Unificata: Ordine del giorno
- Semplificazione: Audizione Conferenza Regioni
- Brega: a parte il Lazio tutte le altre Regioni hanno abolito vitalizio
- Ammortizzatori sociali in deroga: il 21 Audizione Conferenza Regioni

+T -T
Brega: a parte il Lazio tutte le altre Regioni hanno abolito vitalizio

(Regioni.it 2419 - 20/01/2014) Il coordinatore dei Consigli regionali, Eros Brega, interviene sulla questione dell’abolizione dei vitalizi nei Consigli regionali, e in particolare della regione Lazio, spiegando che "Tutte le Regioni italiane hanno abolito l'istituto del vitalizio con legge regionale tra l'ottobre 2012 ed il dicembre 2013, prima ancora dell'entrata in vigore del cosiddetto decreto Monti".
Il Coordinatore della Conferenza dei presidenti delle Assemblee legislative e presidente del Consiglio regionale dell'Umbria, ha precisato che “l'abolizione scatta dall'entrata in vigore della legislatura successiva a quella in cui e' stato assunto il provvedimento. Nel caso della Regione Lazio, essendo la Regione gia' passata a nuova legislatura con le recenti elezioni, gli attuali consiglieri regionali in carica non percepiranno alcun vitalizio. Il cosiddetto decreto Monti (dl 174/2012) stabiliva limiti anagrafici per la corresponsione dei vitalizi o il passaggio al sistema pensionistico contributivo per quelle Regioni che alla data di entrata in vigore del provvedimento non avessero assunto ancora nessuna iniziativa legislativa nel merito; da ultimo fino al 2012 vivono le leggi regionali che disciplinano la materia per il trattamento del vitalizio. Il Lazio e' l'unica Regione che determinava in 55 anni l'eta' minima per la percezione della cosiddetta indennita' differita. Tutte le altre Regioni rientrano nella forbice tra i 60 e 65 anni, aumentando la percentuale dell'importo con l'aumentare il numero della anzianita' contributiva”.
Infine, ha concluso Brega, "se il Legislatore nazionale volesse intervenire nel merito sia per i Consiglieri regionali che per gli stessi parlamentari della Repubblica in merito ai diritti acquisti, per noi non ci sarebbe alcuna questione ostativa, l'importante e' non legiferare due volte sullo stesso oggetto. Mi riferisco ai contributi per i gruppi consiliari che si evoca di eliminare quando sono stati decurtati e standardizzati per tutte le Regioni dal primo gennaio 2013 – in ottemperanza al dl 174 - con un risparmio annuo a valere dal 2013 di circa 38 milioni di euro".



( red / 20.01.14 )
Regioni.it

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore editoriale: Marcello Mochi Onori
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top