Header
Header
Header
         

Regioni.it

n. 2430 - martedì 4 febbraio 2014

Sommario
- Ragioneria: stima provvisoria spesa Statale regionalizzata 2012
- Carrozza: serve un Patto sulla formazione dei medici
- Serracchiani: bene modello federativo fra le Università di Trieste e Udine
- Confronto Ugo Rossi - Luca Zaia su temi comuni
- Bolzano: Kompatscher, rafforzare presenza in Stato-Regioni
- Seminario CINSEDO su Direttive UE per appalti e concessioni

+T -T
Confronto Ugo Rossi - Luca Zaia su temi comuni

(Regioni.it 2430 - 04/02/2014) Un'ora di confronto all'insegna della disponibilità e della concretezza, quella trascorsa il 4 febbraio a Palazzo Balbi, a Venezia, fra il presidente della Provincia autonoma di Trento, Ugo Rossi, e il presidente della Regione del Veneto, Luca Zaia.
Molti i temi trattati, dalla viabilità alle grandi infrastrutture, come aeroporto e tunnel di base del Brennero, dal Fondo per i Comuni di confine alla Marmolada, fino al Centro di protonterapia. Il tutto all'interno di una cornice generale, quella che riguarda il rapporto fra Stato e Autonomie locali, che registra anche la disponibilita' della Regione Veneto ad approfondire la proposta del residuo fiscale.
Se sulla Valdastico rimangono ferme le posizioni, su un ampio spettro di temi il presidente della Provincia autonoma di Trento, Ugo Rossi, e il presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, hanno tracciato alcune linee comuni sulle quali lavorare assieme. A partire proprio dall'opportunità rappresentata dal Centro di protonterapia, verso il quale si è registrato l'interesse, del Veneto, ad approfondire profili di collaborazione, considerato che il Centro trentino e' ormai ultimato e può già funzionare a livello sperimentale.
Fra gli altri argomenti anche l'aeroporto Catullo di cui è stata ribadita da entrambe le parti la strategicità, in relazione agli sviluppi futuri che avrà l'assetto aeroportuale del Nord Est, e la possibilità di perfezionare l'utilizzo del Fondo per i Comuni di confine per macro-progetti; in questo senso andranno approfonditi i ragionamenti sulla Marmolada, anche per dare contenuti al Protocollo di intesa già sottoscritto fra le due amministrazioni e altri enti nel 2002.
Quello del 4 febbraio ha rappresentato un importante punto di inizio di una stagione di confronto: "E' nostro dovere - ha commentato il presidente Rossi - cercare di mantenere saldi e vivi i rapporti con le regioni confinanti alla nostra, senza dimenticare che il cappello al ragionamento che abbiamo condotto con il collega del Veneto è rappresentato dalla situazione di evoluzione della riforma costituzionale e quindi dal ruolo che le Autonomie speciali e quelle ordinarie svolgeranno in questo processo. Per questo ho chiesto al presidente Zaia di darci la possibilità di approfondire il nostro progetto sul residuo fiscale, ovvero una modalità che garantisca risorse certe alla Provincia di Trento, ma che potrebbe essere applicata anche ad altre regioni d'Italia: il presidente della Regione del Veneto si è detto disponibile ad approfondire il percorso e credo che questo sia un passo importante e significativo”.
“E' stato  un incontro franco e cordiale - ha detto il Presidente del Veneto - nel quale abbiamo discusso di molti temi, con la volontà di confrontarci e mettere le basi, pur nella diversità di vedute e con posizioni anche diametralmente opposte su alcune progettualità”.    Il principale punto su cui divergono le posizioni è quello della Valdastico Nord. “Noi - spiega Zaia - abbiamo confermato la ferma volontà al sostegno, loro la ferma contrarietà: mi è sembrato una persona attenta per cui non dico 'vinca il migliore', ma che bisogna trovare una soluzione, fermo restando che non si tratta di una strada alternativa alla Valsugana, che ha già una finanza di progetto che procede, e che andremo quindi a realizzare. Per noi la Valdastico deve coesistere con questa”.    Tra gli altri temi affrontati, ha confermato Zaia, la sanità, l'intermodalità, il trasporto ferroviario e aeroportuale, i fondi per i Comuni di confine e la vicenda Passo Fedaia. “L'accordo del 2002 - ha concluso Zaia – è stato totalmente disatteso: ho presentato un'istanza, perché il passo va riaperto e reso utilizzabile”.



( red / 04.02.14 )
Regioni.it

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore editoriale: Marcello Mochi Onori
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top