Header
Header
Header
         

Regioni.it

n. 2431 - mercoledì 5 febbraio 2014

Sommario
- Conferenza delle Regioni il 6 febbraio
- Riorganizzazione Ministero della Salute
- Debiti P.A. : l'ostacolo del patto di stabilità
- Tumori: metà della spesa per fasi iniziali e terminali
- Tumori: le ultime iniziative regionali
- Lorenzin: Patto Salute, con Regioni stiamo lavorando a tamburo battente

+T -T
Conferenza delle Regioni il 6 febbraio

(Regioni.it 2431 - 05/02/2014) La Conferenza delle Regioni e delle Province autonome è stata convocata in seduta straordinaria per giovedì 6 febbraio 2014 alle ore 14.00 presso il Dipartimento per gli Affari regionali della Presidenza del Consiglio, Sala riunioni del I piano di Via della Stamperia, 8 a Roma.
All’Ordine del giorno i punti che saranno trattati nelle successive Conferenza Stato-Regioni e Conferenza Unificata che il Ministro Delrio ha convocato rispettivamente per le ore 14.45 e 15.00 dello stesso giorno (Sala riunioni del I piano di Via della Stamperia, 8 a Roma).

 

>>

Integrazione Ordine del Giorno




(06/02/2014)   Ordine del Giorno - STRAORDINARIA - Conferenza Unificata

>>

Integrazione Ordine del ...

+T -T
Riorganizzazione Ministero della Salute

(Regioni.it 2431 - 05/02/2014) Il Ministero della Salute si riorganizza. Secondo quanto pubblicato da Il Sole 24 ore sanità un  segretariato generale “sostituirà” i dipartimenti della sanità pubblica e dell'innovazione, della programmazione e della sanità pubblica veterinaria e della sicurezza alimentare e l'ufficio generale non dipartimentale per le risorse, l'organizzazione e il bilancio.
La riorganizzazione del ministero della Salute è contenuta in un Dpcm approvato dal Consiglio dei ministri del 31 gennaio.
Rispetto al vigente regolamento che prevede un’articolazione del dicastero in dipartimenti (attualmente in numero di tre) e in un ufficio generale, di livello non dipartimentale, la nuova organizzazione si caratterizza, come si è detto, per l’eliminazione delle strutture dipartimentali e la istituzione del segretariato generale. Tale scelta – si legge nel comunicato di Palazzo Chigi - è coerente con una lettura del quadro normativo maggiormente in linea con le specifiche esigenze di funzionalità del Ministero della salute e quindi con il principio costituzionale di buon andamento della pubblica amministrazione. Più in particolare con l’introduzione della figura del segretario generale si mira a operare una razionalizzazione delle funzioni di coordinamento delle strutture ministeriali rafforzando l’unitarietà dell’agire amministrativo del Dicastero e, nel ...

+T -T
Debiti P.A. : l'ostacolo del patto di stabilità

I rapporti di Ance e Confartigianato

(Regioni.it 2431 - 05/02/2014) Il 3 febbraio è stato annunciato l’avvio della procedura di infrazione nei confronti dell'Italia per i ritardi dei pagamenti della pubblica amministrazione alle imprese.
Dopo “la prima lettera”, l'Italia avrà cinque settimane di tempo per dimostrare di non avere violato la normativa europea, altrimenti partirà la successiva lettera di messa in mora”. Lo ha detto il vicepresidente della Commissione Ue, Antonio Tajani, nel corso della conferenza stampa congiunta  con l’Ance sull'attuazione della direttiva europea sui pagamenti in Italia.
Per il presidente dell'Associazione dei costruttori, Paolo Buzzetti,  “è stato fatto qualche passo avanti sul pagamento del debito pregresso, anche se mancano ancora 10 miliardi di debiti. Ma la situazione resta grave, l’82% delle imprese di costruzione continua a far registrare ritardi e i tempi sono sempre più lunghi, siamo arrivati a 146 ...

+T -T
Tumori: metà della spesa per fasi iniziali e terminali

Oms: nel mondo 22 milioni di casi nel 2030

(Regioni.it 2431 - 05/02/2014) L’Oms, l’Organizzazione mondiale della sanità, prevede nel mondo un’epidemia di tumori, 22 milioni di casi nel 2030. Oggi in Italia oltre la metà della spesa sanitaria per le cure oncologiche è rivolta alle fasi iniziali e terminali della malattia.
Quindi oltre la metà delle risorse economiche, il 57%, sono assorbite per diagnosticare e sottoporre il paziente a trattamenti primari (come chemioterapia, radioterapia o interventi chirurgici) e nella fase terminale della patologia, in cui spesso si richiede l'accesso alle cure palliative. Siamo in linea con gli altri Paesi europei e con gli Stati Uniti.
Sono alcuni dati emersi al seminario "L'impatto dei tumori sui sistemi sanitari: approcci ed esperienze a confronto" organizzato dal Consiglio nazionale delle ricerche (Cnr) in collaborazione con l'Istituto superiore di sanità.
Tra l’altro è stata presentata una ricerca basata sulla comparazione dei ...

+T -T
Tumori: le ultime iniziative regionali

(Regioni.it 2431 - 05/02/2014) Tra le iniziative regionali rivolte alla cura e alla prevenzione oncologica segnaliamo la regione Campania che ha istituito il registro dei tumori. E’ previsto uno schema di referto standard di riferimento per tutti le strutture di anatomia patologica (pubbliche e private accreditate) che operano sul territorio regionale, al fine di rendere omogenea in tutta la Regione la modalità di refertazione di anatomia patologica.
Mentre nella Provincia autonoma di Bolzano, l'assessore alla sanità ed alle politiche sociali, Martha Stocker, sottolinea che “proprio grazie alla prevenzione si può fare molto, sia a livello individuale che di società".
In Alto Adige vengono portati avanti dei programmi nel campo della identificazione precoce dei tumori (screenings) per quanto riguarda il tumore al seno, il tumore all'intestino ed il tumore al collo dell'utero.
L'assessore Stocker afferma che "Il mondo della sanità è concorde ...

+T -T
Lorenzin: Patto Salute, con Regioni stiamo lavorando a tamburo battente

Esentare nuove fasce di popolazione oggi in difficoltà

(Regioni.it 2431 - 05/02/2014) Il ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, propone di esentare dal ticket sanitario disoccupati e cassintegrati.
Lorenzin spiega che "Le Regioni stanno lavorando  partendo dal presupposto di esentare nuove fasce di popolazione oggi  in difficoltà come i disoccupati e i cassintegrati e  contemporaneamente rivedere le attuali fasce di esenzione dove  oggettivamente c'e' molto da rivedere per evitare palesi abusi. E  questa è anche la mia linea".
Per agire in questa direzione, "a differenza del passato - dichiara Lorenzin - abbiamo molti piu' dati, dall'anagrafe nazionale degli  assistiti, alla tessera sanitaria e alla ricetta elettronica, da cui  possiamo avere una vera e propria tabella del cittadino  paziente/utente e dei suoi consumi reali. Tutti dati sui quali  possiamo lavorare per rivedere il sistema di esenzione con successo".
La priorità e' il  Patto per la salute con le Regioni e ...
Regioni.it

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore editoriale: Marcello Mochi Onori
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top