Header
Header
Header
         

Regioni.it

n. 2445 - martedì 25 febbraio 2014

Sommario
- Istat: 2013, un anno nero per il commercio
- Piano Nazionale della Ricerca: la posizione delle Regioni
- Equilibrio bilancio regionale: il parere sulla Circolare
- Piemonte: Governo in giudizio contro ricorso alla Corte dei Conti
- Toscana: Rossi presenta i nuovi assessori
- Lanzetta, Ministro per gli affari regionali: scheda biografica

+T -T
Piemonte: Governo in giudizio contro ricorso alla Corte dei Conti

Elezioni regionali: Piemonte ha ricorso in Cassazione contro sentenza Consiglio di Stato

(Regioni.it 2445 - 25/02/2014) “A margine della discussione sul voto di fiducia in Senato il Consiglio dei Ministri si è riunito per dare il via libera, rispettandone la scadenza, alla costituzione in giudizio per motivi di inammissibilità rispetto al ricorso della Regione Piemonte contro la Corte dei Conti sul tema dei controlli dei conti dei gruppi regionali. Il diritto a esercitare la costituzione in giudizio scade domani”. E’ il testo del primo comunicato del nuovo Consiglio dei ministri a guida Renzi.
Il Governo, quindi, si costituisce in giudizio, per motivi di inammissibilità, nel ricorso della Regione Piemonte contro la Corte dei Conti sul tema dei controlli dei conti dei gruppi regionali. Si tratta di un passaggio tecnico, in quanto il diritto di esercitare la costituzione in giudizio scadeva.
Sono due i ricorsi che la Regione Piemonte ha presentato alla Corte Costituzionale contro la Corte dei Conti, in merito all’utilizzo dei fondi destinati al funzionamento dei gruppi consiliari.
La Giunta del Piemonte aveva ricevuto mandato all'azione dal Consiglio regionale che aveva approvato un ordine del giorno bipartisan "a difesa dell'autonomia". Una presa di posizione scattata con i controlli della Corte dei Conti sui rendiconti del 2012 e con il timore che i magistrati contabili assumessero decisioni come il blocco dei fondi o la richiesta di risarcimenti individuali, applicando in modo retroattivo le norme introdotte a partire dal 2013.
Il documento era passato quasi all'unanimità. "Non vogliamo passare per il peggio del peggio della politica", aveva affermato il presidente del Consiglio regionale, Valerio Cattaneo (Ncd). E lo stesso presidente della Giunta, Roberto Cota, aveva sostenuto di ritenere "giusto" il "richiamo per fare una difesa del ruolo dell'istituzione regionale".
Infine il 20 febbraio la Regione Piemonte ha ricorso in Cassazione contro la sentenza del Consiglio di Stato sulla invalidazione delle scorse elezioni regionali. Lo ha deciso la Giunta. "Abbiamo letto le motivazioni - dice il presidente Cota - e siamo rimasti fortemente perplessi per le possibili violazioni di legge riscontrate, in particolare per quelle relative all'eccesso di potere giurisdizionale".
Il ricorso in Cassazione "non avra' alcun effetto dilatorio o sospensivo - precisa il presidente della Regione Piemonte, Roberto Cota - ho avviato tutte le pratiche per indire le elezioni regionali in concomitanza con quelle europee. Ovviamente - aggiunge - ci auguriamo che la Cassazione ristabilisca la giustizia in tempi rapidi ed utili".

Consiglio dei Ministri n.2
 
 

 



( red / 25.02.14 )
Regioni.it

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore editoriale: Marcello Mochi Onori
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top