Header
Header
Header
         

Regioni.it

n. 2447 - giovedì 27 febbraio 2014

Sommario
- Napolitano su riforma Titolo V della Costituzione
- Consulta: Silvestri, Titolo V rivela sua inadeguatezza
- Balduzzi: via libera da Bicamerale a legge su regioni ed enti locali
- Banda larga: al via progetti di innovazione informatica
- Censis: reazioni delle imprese alla crisi
- Conferenza Stato-Regioni 20 febbraio: pubblicati gli atti

+T -T
Banda larga: al via progetti di innovazione informatica

Iniziative in molte Regioni: esempi Molise, Lazio, Basilicata, Veneto

(Regioni.it 2447 - 27/02/2014) Molte Regioni stanno lavorando sulla banda larga, cioè al potenziamento dei collegamenti informatici in rete.
Il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, ha annunciato che "sono 3,5 i miliardi di euro della nuova programmazione europea che arriveranno nel Lazio: noi sceglieremo una programmazione tutta proiettata all'innovazione, a cominciare dalla grande sfida della fibra ottica. Vogliamo portare la fibra larghissima in tutto il Lazio".
"Faremo nella nuova programmazione delle scelte davvero radicali - ha aggiunto Zingaretti - grandi investimenti per costruire le premesse, le condizioni dell'innovazione urbana e dei servizi di qualita' in tutti i Comuni della regione, perche' su questo non possiamo rimanere indietro".
Il Presidente del Molise, Paolo di Laura Frattura, è intervenuto sull’implementazione della banda larga nelle realtà del Sud-Est europeo: 1st Transnational accessibility workshop, che si terrà a Campobasso fino a venerdì 28 febbraio.
La Regione Molise, partner ufficiale del progetto di cooperazione transnazionale Siva (South East Europe improvided virtual accessibility), diventa così protagonista di una giornata di approfondimento e scambi di esperienza sull’adozione degli approcci convergenti tra le realtà territoriali europee rispetto all’implementazione della rete a banda larga.
 “Andiamo avanti con convinzione – dichiara il governatore Frattura –, in questo progetto di cooperazione con cui puntiamo a ridurre il divario digitale nell’ambito territoriale del Sud-Est Europa. Nel nostro Parlamentino faremo il punto di un programma avvertito come necessario per le buone pratiche della pubblica amministrazione a beneficio dei cittadini e delle imprese del nostro Molise”. 
Anche a Basilicata intende rafforzare lo sviluppo dei servizi innovativi per i cittadini, amministrazione, istruzione e la sanità digitale, banda larga e ultralarga, moneta e fatturazione elettronica.
"Vogliamo partecipare a questa sfida ambiziosa con slancio e coraggio- ha detto il Presidente della Regione Basilicata Marcello Pittella nel corso della conferenza stampa di presentazione dei componenti della task force regionale per l'Agenda Digitale. Questo percorso che stiamo avviando - ha aggiunto Pittella - si arricchirà di un preciso crono programma di azioni, non prima però di aver condiviso i nostri progetti e le idee con tutte le parti sociali interessate, a partire dai sindacati. E' questa una task force eterogenea e di qualità - ha osservato Pittella- che vede la partecipazione di eccellenze nazionali dell'Agenzia per l'Italia digitale e della Commissione che opera sotto il diretto coordinamento della Presidenza del Consiglio dei Ministri e che si arricchisce del contributo e dell'esperienza di dirigenti e tecnici degli Uffici regionali, tra cui quello della Società dell'Informazione e quello del Sistema Informativo e Statistica. Dobbiamo lavorare con coraggio - ha concluso Pittella - con la speranza di fare bene e per consegnare alle generazioni future una regione all'avanguardia nell'uso delle tecnologie dell'informazione e della comunicazione".
Nel Veneto il vicepresidente della Regione e assessore all’informatizzazione, Marino Zorzato, rende nota la recente adozione di una deliberazione, presentata di concerto con il collega assessore Roberto Ciambetti, con la quale si approva la convenzione operativa per lo sviluppo della banda larga, in attuazione di uno specifico accordo di programma con il Ministero dello Sviluppo Economico: “Un provvedimento che dà concreta attuazione alle previsione della nostra Agenda Digitale del Veneto, per avere un Veneto più moderno e tecnologicamente più avanzato”.
 “Con questa convenzione operativa – spiega Zorzato – vengono messi a disposizione 16 milioni di euro complessivi, per metà sui fondi FESR e per metà cofinanziati dal Ministero dello Sviluppo Economico. e saranno utilizzati per progetti di investimento effettuati dagli operatori di telecomunicazioni, al fine di offrire servizi a banda larga nei territori che soffrono un divario digitale tramite lo sviluppo del tratto di accesso, ‘Last Mile’, selezionati attraverso procedure d’appalto e nel rispetto della neutralità tecnologica, riducendo in tal modo l’isolamento fisico e geografico delle zone più marginali”.

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 



( red / 27.02.14 )
Regioni.it

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore editoriale: Marcello Mochi Onori
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top