Header
Header
Header
         

Regioni.it

n. 2448 - venerdì 28 febbraio 2014

Sommario
- Disoccupazione giovanile: dati Istat, è emergenza
- Eurostat: la ricchezza regionale 2011
- Riforme: Maroni, da Regioni proposta unitaria al Parlamento
- Regione Trentino Alto Adige: Rossi il nuovo presidente
- Trentino - Alto Adige: la Giunta regionale
- Conferenza Unificata del 20 febbraio: pubblicati gli atti

+T -T
Disoccupazione giovanile: dati Istat, è emergenza

(Regioni.it 2448 - 28/02/2014) Notizie negative per il Paese sul fronte della disoccupazione ed in particolare per quella giovanile che aumenta ancora: i disoccupati tra i 15 e i 24 anni sono infatti 690 mila. A rilevarlo è l’Istat nel rapporto “Occupati e disoccupati 2013”. L'incidenza dei disoccupati di 15-24 anni sulla popolazione in questa fascia di età è pari all'11,5%, in aumento di 0,3 punti percentuali rispetto al mese precedente e di 0,8 punti su base annua.
Il tasso di disoccupazione dei 15-24enni, ovvero la quota dei  disoccupati sul totale di quelli occupati o in cerca, è pari al  42,4%, in aumento di 0,7 punti percentuali rispetto al mese precedente e di 4,0 punti nel confronto tendenziale. E' quanto emerge dalle rilevazioni diffuse oggi dall'Istat.
Nella media del 2013 l'occupazione diminuisce di 478.000 unità (-2,1%). La riduzione rimane più forte nelle regioni meridionali (-4,6%, pari a -282.000 unità). Prosegue il calo dell'occupazione maschile (-2,6%, pari a -350 mila) e torna a ridursi quella femminile (-1,4%, pari a -128 mila). La discesa del numero degli occupati riguarda i 15-34enni e i 35-49enni (rispettivamente -482.000 unità e -235.000 unità), cui si contrappone la crescita degli occupati con almeno 50 anni (+239.000 unità).
Il tasso di occupazione si attesta al 55,6%, 1,1 punti percentuali al di sotto del 2012. La riduzione dell'indicatore riguarda entrambe le componenti di genere e tutte le ripartizioni, specie il Mezzogiorno.
Tra il 2012 e il 2013 l'occupazione italiana cala di 500.000 unità, con il tasso di occupazione che si attesta al 55,3% (-1,0 punti percentuali). L'occupazione straniera aumenta in misura contenuta (+22.000 unità), ma il tasso di occupazione scende dal 60,6% del 2012 all'attuale 58,1%; la diminuzione interessa sia gli uomini (dal 71,5% al 67,9%) sia le donne (dal 50,8% al 49,3%).
A gennaio 2014 gli occupati sono 22 milioni 259 mila, sostanzialmente invariati rispetto al mese  precedente e in diminuzione dell'1,5% su base annua (-330 mila). Sale il tasso di disoccupazione che  a gennaio risulta pari al 12,9%, in aumento di 0,2 punti percentuali  rispetto al mese precedente e di 1,1 punti nei dodici mesi..
Le persone che hanno rinunciato a cercare lavoro perché pensano di non trovarlo (i cosiddetti scoraggiati) sono cresciuti ancora. Nella media del 2013, rileva l'Istat, hanno raggiunto quota un milione 790 mila, con una crescita dell'11,6% (+20,5% per i maschi, +7,5% per le femmine). E' il dato peggiore dal 2004 inizio serie storiche.
Il numero di individui inattivi tra i 15 e i 64 anni diminuisce dello 0,3% rispetto al mese precedente  (-45 mila unità) e dello 0,1% rispetto a dodici mesi prima (-9 mila). Il tasso di inattivita' si attesta al 36,4%, in calo di 0,1 punti percentuali in termini congiunturali ma in aumento di 0,1 punti su base annua.
Interessante anche il quadro relativo ad occupazione disoccupazione regione per regione (vedi tabella successiva) , dove emerge un quadro preocché omogeneo dell'aumento delle persone in cerca di occupazione, un incremento che va dal 13,40% del Nord, al 14 % del Centro, al 13,19 % del Mezzogiorno. 




( red / 28.02.14 )
Regioni.it

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore editoriale: Marcello Mochi Onori
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top