Header
Header
Header
         

Regioni.it

n. 2448 - venerdì 28 febbraio 2014

Sommario
- Disoccupazione giovanile: dati Istat, è emergenza
- Eurostat: la ricchezza regionale 2011
- Riforme: Maroni, da Regioni proposta unitaria al Parlamento
- Regione Trentino Alto Adige: Rossi il nuovo presidente
- Trentino - Alto Adige: la Giunta regionale
- Conferenza Unificata del 20 febbraio: pubblicati gli atti

+T -T
Eurostat: la ricchezza regionale 2011

Istat: dati sull'inflazione

(Regioni.it 2448 - 28/02/2014) Mentre l’Istat fornisce le ultime rilevazioni sull’inflazione, Eurostat fornisce i dati riferiti al 2011 sulla ricchezza regionale.
L’inflazione è quasi dimezzata in soli cinque mesi. Il tasso annuo d'inflazione, pari allo 0,5% a febbraio, risulta quasi dimezzato a confronto con appena cinque mesi fa: a settembre era ancora allo 0,9%.
Quello di febbraio è il valore più basso da ottobre 2009. Lo rileva l'Istat nelle stime. Il rallentamento e' soprattutto dovuto ai beni energetici, i carburanti, e agli alimentari freschi. Su base mensile l'indice e' addirittura in calo (-0,1%).
L’istituto statistico europeo indica il Pil procapite, e Bolzano scivola ultimo posto top 20 Ue, e cinque regioni del Sud sono tra le più deboli d'Europa.
Bolzano resta la piu' ricca d'Italia, ma scivola all'ultimo posto della top 20 delle regioni con il pil procapite piu' alto nel 2011, dove da anni il primato e' detenuto da Londra. La Campania si conferma invece la piu' povera della Penisola e, sempre insieme a Calabria, Sicilia, Puglia e Basilicata, fa parte delle regioni piu' svantaggiate d'Europa, dove la maglia nera continua comunque a essere di Bulgaria e Romania.
L’Italia ha visto crescere da 4 a 5 il numero delle sue regioni sotto il 75%: a Campania, Calabria (che nel tempo si sono contese la 'maglia nera' italiana), Sicilia e Puglia, si e' aggiunta nel 2010 la Basilicata. E sempre nel 2010 e' sceso da 4 a 3 il numero di quelle piu' ricche (ovvero sopra il 125%): Bolzano, Lombardia e Valle d'Aosta hanno perso l'Emilia-Romagna.
Bolzano, invece, ha scalato le classifiche e, dopo aver staccato la Lombardia nel 2008, e' entrata nel 2009 al 19esimo posto delle 20 aree piu' ricche d'Europa. Posizione mantenuta per due anni e persa nel 2011 a favore di Salisburgo; un sorpasso che ha fatto scivolare la citta'-provincia alla 20esima posizione (pil al 147%). Nel 2011 Lombardia e Val d'Aosta si sono assestate al 132%, l'Emilia al 125% e Trento al 122%. Al Sud, dove il pil procapite continua a restare in media quasi la meta' di quello delle regioni del Nord Ovest ed Est (rispettivamente 67% contro 124% e 122%), nel 2011 la Campania registra 63%, la Calabria il 64%, la Sicilia il 65%, la Puglia il 67% e la Basilicata il 71%.   


( red / 28.02.14 )
Regioni.it

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore editoriale: Marcello Mochi Onori
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top