Header
Header
Header
         

Regioni.it

n. 2489 - lunedì 5 maggio 2014

Sommario
- Conferenza Regioni l'8 maggio
- UE: nuove stime economiche sull'Italia
- Alluvione nelle Marche: Spacca chiede lo stato d'emergenza
- Errani: nuovo Senato con ruolo importante ed equilibrato
- Ragioneria: adempimenti Patto di stabilità 2014 per Regioni
- Bankitalia: ripresa ancora fragile

+T -T
UE: nuove stime economiche sull'Italia

(Regioni.it 2489 - 05/05/2014) L’Unione Europea rinnova le stime della crescita del Pil a +1.2 nel 2015: "Dopo la forte recessione del 2012-13, si prevede una lenta ripresa nel 2014 sostenuta soprattutto da domanda esterna".
Le nuove stime della Commissione UE sull'Italia lasciano quindi la crescita invariata a 0,6% nel 2014 e 1,2% nel 2015.
Gli scenari indicati sono legate comunque a "rischi al ribasso alle prospettive" da eventuale "apprezzamento dell'euro e tensioni geopolitiche". Impennata del debito che, nel 2014, tocca il record del 135,2%. Nuovo picco della disoccupazione, 12,8% nel 2014.
"Dopo la forte recessione del 2012-13, si prevede una lenta ripresa nel 2014 sostenuta soprattutto da domanda esterna": sono le nuove stime Ue sull'Italia che lasciano la crescita invariata a 0,6% nel 2014 e 1,2% nel 2015.
E’ previsto anche un aumento del debito pubblico italiano nel 2014. La Commissione Ue rivede al rialzo le stime e spiega che, dopo il pagamento dei debiti della pubblica amministrazione, tocchera' il nuovo record di 135,2% del pil per poi scendere a 133,9% nel 2015 grazie ad avanzo primario, crescita e privatizzazioni previste nella seconda parte del 2014.
La Ue lascia invariate le stime sul deficit italiano: nel 2014 al 2,6% e nel 2015 al 2,2%. Ma Bruxelles precisa che le previsioni per il 2015 non tengono in considerazione ne' la riduzione dell'Irpef per i redditi bassi ne' la spending review "perche' i dettagli non sono stati ancora specificati".
L'inflazione continua a calare nell'eurozona: scendera' dall'1,3% del 2013 allo 0,8% nel 2014 mentre nel 2015 risalira' all'1,2%.



( red / 05.05.14 )
Regioni.it

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore editoriale: Marcello Mochi Onori
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top