Header
Header
Header
         

Regioni.it

n. 2491 - mercoledì 7 maggio 2014

Sommario
- Errani convoca la Conferenza delle Regioni per l'8 maggio
- Lusenti: centralismo non è strada migliore per la sanità
- Lorenzin: Patto Salute dopo elezioni
- Legge di stabilità e collegato ambientale: incentivare pratiche virtuose
- Cig: interventi di Aprea, Simoncini, Poletti
- Abruzzo: elezioni regionali il 25 maggio, 4 i candidati alla presidenza

+T -T
Errani convoca la Conferenza delle Regioni per l'8 maggio

(Regioni.it 2491 - 07/05/2014) Il Presidente Vasco Errani ha convocato la Conferenza delle Regioni e delle Province autonome per giovedì 8 maggio 2014 (ore 10.00 in Via Parigi, 11 a Roma).
Diversi gli argomenti che saranno affrontati dalla Conferenza delle Regioni. Tra i punti all’ordine del giorno rientrano:
proposta di parere delle Regioni sul decreto-legge n. 47 del 2014 recante misure urgenti per l'emergenza abitativa, per il mercato delle costruzioni e per Expo 2015; proposta di parere sul disegno di legge collegato alla legge di stabilità recante “Disposizioni in materia ambientale per promuovere misure di green economy e per il contenimento dell’uso eccessivo di risorse naturali”; posizione delle Regioni e Provincie autonome sulla comunicazione della Commissione sulla “Strategia europea per una maggiore crescita e occupazione nel turismo costiero e marittimo” e sulla Proposta di Raccomandazione del Consiglio relativa a “Principi europei della qualità del Turismo”; proposta di riparto tra le Regioni e le Province autonome delle risorse per gli oneri da sostenere per gli accertamenti medico - legali per l’anno 2014 (art.1 comma 339 della Legge 147/2013); accordo interregionale per la compensazione della mobilità sanitaria per l'anno 2013; proposta di documento da rappresentare in sede di Commissione parlamentare sul Disegno di legge recante “Disposizioni in materia di sistema integrato di educazione e istruzione ...

+T -T
Lusenti: centralismo non è strada migliore per la sanità

Occorre leale collaborazione tra tutti i soggetti interessati

(Regioni.it 2491 - 07/05/2014) No ad un ritorno al centralismo in Sanità. L'assessore alla sanità della regione Emilia-Romagna, Carlo Lusenti, risponde così al ministro della Salute Beatrice Lorenzin sulla proposta di accentrare di nuovo a Roma le decisioni di politica sanitaria sul territorio.
"Un ritorno al centralismo – spiega Lusenti - non è la strada migliore per la politica sanitaria nazionale, tanto piu' in questa fase di discussione ancora aperta sul Patto per la salute, e non ritengo che le politiche sanitarie regionali abbiano fallito".
Con i tavoli tecnici ancora aperti a Roma sul Patto per la salute, insieme ai direttori generali dei servizi sanitari regionali, l'assessore Lusenti assicura che "il lavoro sta procedendo bene, con un calendario serrato e con modalita' che mantengono chiara la distinzione di ruoli tra livelli centrali, regionali e rispettive competenze istituzionali, ed e' giusto non perdere tempo e lavorare gia' ora rinviando ...

+T -T
Lorenzin: Patto Salute dopo elezioni

(Regioni.it 2491 - 07/05/2014) ''In questo  momento – dichiara il ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, in merito ai lavori in corso tra Governo e Conferenza delle Regioni per concertare il nuovo Patto Salute - i direttori generali del ministero stanno lavorando insieme alla conferenza Stato-Regioni  e dopo la campagna elettorale ci riuniremo per chiudere. Ho voluto tenere il Patto fuori della campagna elettorale apposta, altrimenti i lavori sarebbero gia' conclusi, perche' saranno necessarie delle scelte che non possono essere popolari da subito''.
Secondo Lorenzin il Patto non sarà solo una dichiarazione di intenti. ''Ho voluto che ci fossero degli impegni piu' stringenti per le Regioni - ha spiegato - legati anche a delle clausole di salvaguardia. Mi aspetto un Patto innovativo, con una riprogrammazione della sanita', nuovi modelli e nuove best practice, e un sistema di gestione reale che entra dentro le singole aziende''.
"Le regioni in piano di rientro – ...

+T -T
Legge di stabilità e collegato ambientale: incentivare pratiche virtuose

Camera: audizione di rappresentanti della Conferenza delle Regioni in Commissione ambiente

(Regioni.it 2491 - 07/05/2014) Claudia Maria Terzi, assessore della Regione Lombardia - intervenuta il 6 maggio in rappresentanza della Conferenza delle Regioni, nel corso di una audizione davanti la commissione Ambiente della Camera sul collegato ambientale alla legge di Stabilità – ha espresso “preoccupazione” rispetto al rischio “che tutti gli sforzi fatti in passato sulla gestione dei rifiuti vengano vanificati o delegittimati da interventi normativi che sembrano andare in direzione opposta all''incentivazione di pratiche virtuose”. Terzi ha quindi posto l''accento, rispetto ai contenuti del ddl, sulla “Rete nazionale degli impianti di incenerimento di rifiuti per cui non ci spieghiamo le finalità se non quella di mettere a rischio le azioni e le scelte politiche coraggiose fatte in passato a vantaggio di altre meno virtuose”.
Il presidente di Federambiente, Filippo Brandolini, e il direttore, Gianluca Cencia, nel corso di ...

+T -T
Cig: interventi di Aprea, Simoncini, Poletti

(Regioni.it 2491 - 07/05/2014) Sull’attivazione della cassa integrazione in Lombardia, l'assessore all'Istruzione e Lavoro della Regione, Valentina Aprea, ha sostenuto che “gli accordi territoriali stipulati con le parti sociali hanno concesso la Mobilità in deroga solo ai lavoratori che non avevano altro sostegno e hanno limitato l'utilizzo della Cassa integrazione in deroga al massimo per un anno e mezzo''.
Secondo Aprea ''dovrebbero tutti coloro che hanno sollecitato la riforma degli ammortizzatori sociali, senza impiego di ulteriori risorse pubbliche e che oggi cercano di attribuirne il fallimento alle Regioni: se la riforma avesse funzionato, non si capirebbe perche' il nuovo Governo dovrebbe attribuirsi la delega per un ulteriore tempestiva riforma. E' evidente che gli strumenti ordinari oggi a disposizione delle imprese e dei lavoratori non sono sufficienti e occorrono ancora misure idonee al persistere della crisi''.
Aprea ricorda di aver sollecitato il Governo a ...

+T -T
Abruzzo: elezioni regionali il 25 maggio, 4 i candidati alla presidenza

(Regioni.it 2491 - 07/05/2014) Il 25 maggio 2014  si terranno le elezioni del Presidente della Giunta e per il rinnovo del Consiglio della Regione Abruzzo.
Una sezione del sito della Regione è specificamente dedicata a questa tornata elettorale. Il link è:
A sfidarsi per la carica di Presidente della Regione saranno quattro candidati: il Presidente uscente, Gianni Chiodi (sostenuto da: Forza Italia; Abruzzo Futuro; NCD Nuovo Centro Destra; Fratelli d’Italia – Alleanza Nazionale); Luciano D’Alfonso (sostenuto da: PD Partito Democratico; Centro democratico; Regione Facile; Abruzzo Civico; Partito Socialista Italiano; SEL Sinistra Ecologia e Libertà; Italia dei Valori; Valore Abruzzo), Sara Marcozzi (sostenuta dal Movimento 5 Stelle) e Maurizio Acerbo (sostenuto dalla lista Un’altra Regione con Acerbo).
Lo stesso giorno si terrà un Referendum consultivo che coinvolgerà i cittadini elettori residenti nei ...
Regioni.it

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore editoriale: Marcello Mochi Onori
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top