Header
Header
Header
         

Regioni.it

n. 2497 - giovedì 15 maggio 2014

Sommario
- Informazione regionale RAI e DL 66/2014: posizione delle Regioni
- CIG in deroga: Simoncini, ci sono condizioni per sblocco risorse 2013
- Electrolux: Errani, Zaia, Serracchiani, Maroni firmano accordo con Governo
- Maroni preoccupato su immigrazione e trasferimento Province
- Istat: Pil negativo nel primo trimestre 2014
- Politica agricola comune 2014-2020: Martina attendo proposte delle Regioni

+T -T
Istat: Pil negativo nel primo trimestre 2014

(Regioni.it 2497 - 15/05/2014) Il Pil torna negativo. Lo comunica l'Istat: il prodotto interno lordo italiano per il 2014 è pari a -0,2%. E’ quindi recessione nel primo trimestre 2014, con un calo dello 0,1% rispetto al trimestre precedente che si era chiuso con una crescita dello 0,1%. Nel 2014 il Pil è diminuito dello 0,5%. Il settore che pesa di più è quello dell’industria. Il calo congiunturale è la sintesi di un incremento del valore aggiunto nel settore dell'agricoltura, di un andamento negativo nell'industria e di una variazione nulla nel comparto dei servizi.
Frena anche la Francia, segnando una crescita zero contro lo +0,3% dei tre mesi precedenti, mentre la Germania evidenzia un +0,8%. L’economia tedesca è ai massimi da 3 anni e oltre le stime, su base annua sta a +2,3%.
Nello stesso periodo il Pil, in termini congiunturali, è aumentato dello 0,8% nel Regno Unito e ha segnato una variazione nulla negli Stati Uniti. In termini tendenziali, si è registrato un aumento del 3,1% nel Regno Unito e del 2,3% negli Stati Uniti.
In valori assoluti il Pil italiano è arretrato di 14 anni, per avere lo stesso dato bisogna risalire al primo trimestre del 2000.
Nel contempo arrivano i dati Cerved: tra gennaio e marzo i fallimenti aziendali sono stati 3.811, il 4,6% in piu' rispetto allo stesso periodo 2013.  Nel primo trimestre si contano in tutto 23mila chiusure aziendali, il 3,5% in meno rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente. Un miglioramento attribuibile alla diminuzione delle liquidazioni volontarie e delle procedure non fallimentari, che
hanno compensato il continuo aumento dei fallimenti.
Infine la Banca Centrale Europea chiede attenzione sulle possibili “ripercussioni dei rischi geopolitici e degli andamenti del tasso di cambio saranno tenute sotto stretta osservazione”.

 


( gs / 15.05.14 )
Regioni.it

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore editoriale: Marcello Mochi Onori
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top