Header
Header
Header
         

Regioni.it

n. 2498 - venerdì 16 maggio 2014

Sommario
- Jobs act: dalle Regioni parere favorevole "condizionato"
- Garanzia Giovani: un terzo delle adesioni dai portali regionali
- Fondi UE per l'Italia e negoziati in corso
- Unione dei Comuni: proposta delle Regioni alla Conferenza Unificata
- Caldoro su fondi UE e cassa integrazione in deroga
- Associazionismo comunale: tabella risorse concesse dalle regioni nel 2013

+T -T
Fondi UE per l'Italia e negoziati in corso

(Regioni.it 2498 - 16/05/2014) Sono ancora molte le risorse europee disponibili fino al 2015. A Bruxelles si negozia anche sui 33 miliardi a disposizione per il 2014-2020.
Secondo fonti di Bruxelles (riportate dall’Ansa) entro il 31 dicembre 2015, l'Italia dovra' dimostrare di aver speso (pena perderli) 12,5 miliardi di Fondi Ue (il dato e' privo della quota di cofinanziamento nazionale) per le politiche di coesione tra Fondo di sviluppo regionale (Fesr) 10,357 mld, e Fondo sociale europeo (Fse) 2,343 mld.
Ma ora bisogna rimodulare la destinazione di alcuni miliardi dei fondi delle politiche di coesione europea della programmazione 2007-2013, al fine di accelerarne e facilitarne la spesa ed evitare il rischio di perderli.
Sempre secondo questi dati (aggiornati al 14 maggio) si esamina l'Accordo di partenariato inviato dall'Italia, che ripartisce i 33 miliardi di fondi europei per il periodo 2014-2020.  La valutazione finale dovrebbe partire da Bruxelles intorno a metà giugno. 
La rimodulazione dovrebbe interessare – dopo il via libera UE - le risorse destinate al recupero ed efficienza energetica dell'edilizia scolastica, le infrastrutture stradali e la riqualificazione urbana.
Per permettere all'Italia di spendere queste risorse, 12,1 mld di euro (confluiti nel Piano nazionale d'azione per la coesione), nell'ultimo anno in particolare la riprogrammazione è stata applicata all'allocazione dei Programmi operativi regionali (Por) di Sicilia, Campania e Calabria.


( Giuseppe Schifini / 16.05.14 )
Regioni.it

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore editoriale: Marcello Mochi Onori
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top