Header
Header
Header
         

Regioni.it

n. 2578 - martedì 7 ottobre 2014

Sommario
- D'Alfonso: fronte comune contro trivelle in Mare Adriatico
- Spacca: strategia UE per la regione adriatico-ionica
- La cooperazione regionale nel Mediterraneo e nei Balcani
- Ragioneria generale dello Stato: revisione budget 2014
- Consiglio ministri 6 ottobre impugna legge regionale Campania
- Gazzetta Ufficiale: la rassegna di giugno

+T -T
Consiglio ministri 6 ottobre impugna legge regionale Campania

Caldoro: norme edilizie in cdm, sui diritti andiamo avanti

(Regioni.it 2578 - 07/10/2014) Il Consiglio dei ministri del 6 ottobre 2014, oltre ad aver affrontato il  Decreto legislativo con disposizioni integrative e correttive al Codice delle leggi antimafia, è intervenuto anche nell’analisi di alcune leggi regionali, in particolare è stato affrontato il tema delle impugnative in scadenza di leggi regionali.
Il Consiglio dei Ministri ha quindi deliberato l’impugnativa della seguente legge regionale:
Legge Regione Campania n. 16 del  07/08/2014 “Interventi di rilancio e sviluppo dell’economia regionale nonché di carattere ordinamentale e organizzativo (collegato alla legge di stabilità regionale 2014)” in quanto alcune disposizioni, istituendo nuove professioni turistiche, contrastano con i principi fondamentali della legislazione statale in materia di professioni, in violazione dell’art. 117, terzo comma, della Costituzione. Altre disposizioni in materia di condono edilizio, di sevizio idrico integrato e di concessioni termominerali contrastano con i principi fondamentali della legislazione statale in materia di governo del territorio, in violazione dell’art. 117, terzo comma, della Costituzione, invadendo altresì le competenze esclusive statali in materia di tutela dell’ambiente e di tutela della concorrenza di cui all’art. 117, secondo comma, lett. s) ed e) della Costituzione.
“Norme edilizie in cdm. Sui diritti andiamo avanti. Su altri temi intesa con governo #Campania”, ha commentato Stefano Caldoro, presidente della regione Campania,  attravreso un tweet.
Caldoro poi sottolinea che, comunque, rispetto al vero problema ''quello della cosiddetta zona rossa, non solo abbiamo avuto ragione, ma il nostro modello e' stato condiviso dalla Protezione civile. Il vero tema va oltre la regolarizzazione, investe aspetti di migliorie strutturali, i cosiddetti volumi tecnici, l'efficientamento energetico. Li' non si poteva fare niente!''.
Quindi la struttura di massima resta, ma dal punto di vista operativo, ricorda il presidente della regione Campania, la norma in questione “è stata impugnata dal Governo, ma non sospesa”. Pertanto “la legge resta in vigore e noi ribadiamo di voler andare avanti. Non facciamo un passo indietro”.
“Abbiamo il coraggio – afferma Caldoro - di dire le cose come stanno. Se pure c'è dissenso, noi ribadiamo di avere ragione e andiamo avanti sulla regolarizzazione. Semmai fosse necessario arriveremo alla Corte Costituzionale''. Tanto piu' che ''lo hanno fatto anche altre regioni, come la Lombardia che ha vinto.  Noi siamo sicuri di poter vincere perchè abbiamo ragione''.

 

cdm: il      comunicato stampa
(.Pdf)

 



( gs / 07.10.14 )
Regioni.it

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore editoriale: Marcello Mochi Onori
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top