Header
Header
Header
         

Regioni.it

n. 2578 - martedì 7 ottobre 2014

Sommario
- D'Alfonso: fronte comune contro trivelle in Mare Adriatico
- Spacca: strategia UE per la regione adriatico-ionica
- La cooperazione regionale nel Mediterraneo e nei Balcani
- Ragioneria generale dello Stato: revisione budget 2014
- Consiglio ministri 6 ottobre impugna legge regionale Campania
- Gazzetta Ufficiale: la rassegna di giugno

+T -T
D'Alfonso: fronte comune contro trivelle in Mare Adriatico

Vendola: in prima linea nella battaglia

(Regioni.it 2578 - 07/10/2014) La tutela del mare è prioritaria, quindi bisogna fare fronte comune contro la minaccia delle trivelle in Mare Adriatico. Lo sostiene il presidente della Regione Abruzzo, Luciano D'Alfonso: “Concordiamo una strategia unitaria, consapevole, adulta, matura, regione per regione, territorio per territorio”.
L’appello è stato lanciato  a Bruxelles nel corso della riunione per la strategia europea della regione adriatico-ionica (Eusair).
“Non possiamo – afferma D’Alfonso - rendere il nostro mare bersaglio di attacchi che rovinano e determinano la caduta verticale della potenzialità turistica" ha spiegato D'Alfonso, secondo cui quella della strategia Eusair "è la sede grazie alla quale allineare procedure, norme, strategie, per difendere questa enorme potenzialità turistica che deriva dal nostro mare".
Concretamente "ho già preso contatti con la contea di Dubrovnik, ma anche con la contea spalatino dalmata e poi con la Croazia, per determinare una posizione congiunta - ha annunciato il presidente dell'Abruzzo - insieme col Molise, le Marche, la Puglia".
Inoltre per la regione adriatico-ionica bisognerà lavorare per infrastrutture che “consentano il diritto alla velocità, alla comodità degli spostamenti. I tracciati ferroviari, i sistemi per la gomma e di trasporti attraverso l'acqua vanno allineati”.
Sulla lotta contro le trivelle in Adriatico ha risposto il Presidente della Regione Puglia, Nichi Vendola, sottolineando come “la Puglia è sempre stata sin dall'inizio in prima linea nella battaglia contro le trivelle in Adriatico e continueremo ad esserlo. Siamo pronti a mettere in campo qualunque azione, politica e legale, a tutela della bellezza del nostro Mare Adriatico".
"Siamo contro l'idea – ribadisce Vendola - che la ricchezza debba essere cercata scavando tra i fondali del mare Adriatico, la ricchezza è il mare Adriatico, la sua costa. Le multinazionali del petrolio non possono pensare, con la complicità dei governi, di trasformare questa straordinaria storia che e' l'Adriatico in una colonia energetica. Penso che noi metteremo in campo tutto quello che possiamo fare, politicamente e legalmente, per impedire lo scempio del mare Adriatico".





( Giuseppe Schifini / 07.10.14 )
Regioni.it

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore editoriale: Marcello Mochi Onori
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top