Header
Header
Header
         

Regioni.it

n. 2581 - venerdì 10 ottobre 2014

Sommario
- Fondi UE e patto di stabilità: Delrio, cercare flessibilità possibile
- Riforma Senato e Titolo V: critiche costituzionalisti
- Alluvione Genova: Burlando chiede lo stato di emergenza
- Riforma Pubblica Amministrazione: audizione della Corte dei Conti
- Pediatri: tutela salute bambini un variegato mosaico
- Istat: rapporto 2013 su agriturismi

+T -T
Alluvione Genova: Burlando chiede lo stato di emergenza

(Regioni.it 2581 - 10/10/2014) “Dopo tante volte in cui i modelli che abbiamo noi e quelli nazionali ci hanno permesso di capire in anticipo che sarebbe arrivata una perturbazione violenta, questa volta né la Protezione Civile Nazionale né i nostri esperti hanno individuato questo evento così grave, nonostante avessero previsto temporali persistenti e violenti". Così si è espresso il presidente della Regione Liguria, Claudio Burlando, a seguito dell'alluvione che nella notte ha devastato Genova, provocando l'esondazione dei torrenti e una vittima.
“Gli strumenti si possono affinare – ha aggiunto Burlando - ma si tratta sempre di calcoli probabilistici. Verra' emanato un nuovo comunicato sulle previsioni fino alla mezzanotte, anche alla luce del fatto che il territorio è fragile, perché torrenti e versanti sono saturi. Il modello di ieri indicava temporali forti e persistenti, con un'attenuazione dei fenomeni nel pomeriggio. Un evento di questa portata e gravità non era stato però individuato ne' dai nostri modelli, ne' - ha ribadito - da quelli della Protezione Civile Nazionale”.
Il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, è in costante contatto con il capo della Protezione Civile, Franco Gabrielli, per monitorare la situazione di Genova.
“La mia rabbia è questa: io posso accettare – ha spiegato ancora Burlando che non si riesca sempre a prevedere cosa accadrà, ma è inaccettabile che da tre anni noi riusciamo a fare i lavori per la messa in sicurezza del torrente Bisagno nella zona della Foce perché ci sono state tre sentenze amministrative – del Tar Liguria, del Consiglio di Stato e del Tar Lazio - che hanno paralizzato l'intervento. Io chiedo che mi sia consentito di affidare i lavori e iniziare al più presto”.
Il torrente Bisagno, infatti, scorre all'aperto fino alla zona di Borgo Incrociati, dove si incanala in un tunnel sotterraneo per poi finire in mare, alla Foce. "Io ho parlato con il presidente del Consiglio, con l'Avvocatura dello Stato, con il prefetto Gabrielli e con il ministro dell'Ambiente - ha aggiunto Burlando - affinché mi permettano, quale commissario straordinario per l'opera, di procedere almeno con il progetto esecutivo per poi iniziare i lavori, sperando che questi atti non vengano a loro volta impugnati e che, comunque, non ci sia una nuova sospensiva”. Burlando ha sottolineato che “le tre sentenze amministrative hanno affermato ognuna il contrario dell'altra. Questi lavori, infatti, costituiscono l'intervento più importante per la messa in sicurezza del Bisagno: è prevista la sostituzione della copertura del torrente con un aumento considerevole della sezione che consentirebbe il passaggio di un flusso di acqua maggiore, scongiurando le esondazioni a Borgo Incrociati.
Nell'emergenza - ha aggiunto il Presidente della Liguria  - ci sono tante zone della regione in cui si devono fare interventi grossi e molti li abbiamo fatti, a Varazze, Borghetto, Murialdo, a La Spezia, sul Fereggiano e sullo Sturla. Ma questo è il più grosso e siamo piantati da tre anni. Ci sono, pronti e disponibili, 35 milioni: se li avessimo spesi e l'opera fosse stata realizzata - ha concluso - ieri sera avremmo salvato tante attività economiche e forse anche una vita umana”.
Il capo della Protezione Civile Franco Gabrielli sarà l’11 ottobre a Genova per fare il punto della situazione dopo l'alluvione che ha colpito la città nella serata del 9 ottobre. Gabrielli incontrerà il presidente della Liguria Claudio Burlando e le autorità cittadine.
Anche il sindaco Marco Doria dice “basta ricorsi che frenano i lavori per la messa in sicurezza del Bisagno”.  Gli interventi sul torrente, in un tratto centrale della città, tra la stazione di Brignole e la questura, sono fermi da anni a causa di un ricorso al Tar da parte dell'impresa arrivata seconda nella gara d'appalto. L'intervento è già finanziato, ma il commissario per l'opera, il presidente della Regione Burlando non può intervenire.
La Giunta della Regione Liguria e il presidente Claudio Burlando hanno espresso “il loro più profondo cordoglio per la tragica scomparsa di Antonio Campanella, travolto dall'onda di piena del torrente Bisagno". "Siamo addolorati per la sua scomparsa e vogliamo esprimere il nostro  profondo e sentito dolore ai suoi familiari, nella consapevolezza che tutto questo non sarebbe dovuto accadere. Faremo il possibile per stare a fianco della sua famiglia e per sostenerla in questa situazione di enorme gravità”.
La regione chiederà lo stato di emergenza "perché i danni sono enormi”, ha detto il Presidente della Liguria Claudio Burlando in una conferenza stampa per fare il punto dell'alluvione che ha investito la città da ieri sera, indicando che l'emergenza durerà presumibilmente fino a martedì (14 ottobre) , con una possibile attenuazione fra sabato e domenica 19 e 20 ottobre).
 
 
 
 
 
 


( sm / 10.10.14 )
Regioni.it

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore editoriale: Marcello Mochi Onori
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top