Header
Header
Header
         

Regioni.it

n. 2588 - martedì 21 ottobre 2014

Sommario
- Legge di Stabilità: Conferenza Regioni straordinaria
- Legge di Stabilità: 6,2 miliardi il taglio alle Regioni nel 2015
- Caldoro: non siamo contro il Governo, ma a favore dei cittadini
- Zingaretti al Governo: ascoltate i territori dove ci sono buone pratiche
- Vendola, Lusenti, Rossi su manovra economica
- Bobbio: buona scuola, iniziativa pubblica di presentazione

+T -T
Legge di Stabilità: Conferenza Regioni straordinaria

Mercoledì 22 ottobre (ore 18.30)

(Regioni.it 2588 - 21/10/2014) Il Presidente Sergio Chiamparino ha convocato una seduta straordinaria della Conferenza delle Regioni per domani mercoledì 22 ottobre 2014 alle ore 18.30 (Roma, Via Parigi, 11), con il seguente Ordine del giorno:
1) Confronto e posizione da assumere sulla Legge di Stabilità 2015, in vista dell’incontro politico con il Governo convocato per giovedì mattina 23 ottobre 2014 alle ore 8.00 (Sala Verde di Palazzo Chigi – Roma).
 
L’ordine del giorno integrale della Conferenza delle Regioni è stato pubblicato sul sito www.regioni.it (sezione “Conferenze”)

 


Da taglio Irap un calo di gettito di 450 milioni

+T -T
Legge di Stabilità: 6,2 miliardi il taglio alle Regioni nel 2015

Dichiarazioni di Garavaglia, Zaia, Fassino

(Regioni.it 2588 - 21/10/2014) Le Regioni dal 2015 dovranno far fronte anche a un calo del gettito di 450 milioni per effetto del taglio dell'Irap proposto dal Governo. Il coordinatore della Commissione affari finanziari della Conferenza delle Regioni, Massimo Garavaglia (assessore bilancio Lombardia), afferma che sulle Regioni peserà un taglio complessivo di almeno 6 miliardi dalle manovre economiche (tra Salva-Italia, dl Irpef e legge di Stabilità 2015). Garavaglia spiega che "il rischio è che una serie di Regioni che oggi non sono in disavanzo sanitario andranno in disavanzo e automaticamente si deve tagliare sì l'Irap, ma aumentare l'addizionale Irpef."
Un articolo pubblicato sul Corriere della Sera, a firma Mario Sensini, fa il punto anche dei tagli alle Regioni nel corso di questi ultimi anni, evidenziando come tra gli enti locali, “quelli che hanno sopportato gli oneri maggiori in questi cinque anni di manovre restrittive sono state, e di gran ...

+T -T
Caldoro: non siamo contro il Governo, ma a favore dei cittadini

In Campania ridotti i ticket sanitari

(Regioni.it 2588 - 21/10/2014) Per Stefano Caldoro, presidente della Regione Campania e vicepresidente della Conferenza delle Regioni, “potrebbero nascere nuovi problemi da una manovra che taglia in maniera drastica sanità e trasporto pubblico e se accade sarà il Governo ad assumersene la responsabilità”.
“Facciamo la nostra parte - ha sostenuto Caldoro - e abbiamo fatto presente al Governo che vogliamo discutere, perché non siamo contro il Governo, ma a favore dei cittadini''.
“Dobbiamo trovare la giusta misura - ha aggiunto Caldoro - e sono fiducioso che possiamo sederci attorno a un tavolo per risolvere problemi che riguardano direttamente le persone e che oggi hanno bisogno di una buona sanità con costi accessibili, di un trasporto pubblico locale all'altezza”.
“Con il Governo ci si deve sedere a un tavolo e per fare questo è ovvio che gli sprechi vanno ridotti - ha dichiarato Caldoro– Noi ne siamo un ...

+T -T
Zingaretti al Governo: ascoltate i territori dove ci sono buone pratiche

(Regioni.it 2588 - 21/10/2014) “Siamo preoccupati che questi immensi risultati che ora possono fare il bene dei cittadini del Lazio, possano prendere altre vie senza motivazioni credibili”. Così il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, in merito ai tagli alle Regioni previsti dalla legge di stabilità.
“Ancora non sappiamo quale sarà il totale della riduzione dei trasferimenti alle Regioni, faremo i conti con cifre esatte. Da parte nostra c'è al mille per mille spirito di collaborazione con il governo, ma c'è la preoccupazione che i cittadini che sono stati vittime per anni del saccheggio dei soldi pubblici, non godano mai dei risultati delle buone pratiche messe in atto”.
“Siamo contenti – afferma Zingaretti - di poter annunciare che abbiamo tagliato un miliardo di euro di sprechi in due anni”.
Zingaretti quindi aggiunge: “Noi abbiamo collaborato con più governi, con quello Monti, Letta e ...

+T -T
Vendola, Lusenti, Rossi su manovra economica

(Regioni.it 2588 - 21/10/2014) “Quando leggeremo le tabelle del Governo le commenteremo. Mi farò aiutare molto dai partiti che sostengono la maggioranza di governo a Roma, che sostengono Renzi: mi presentino le proposte concrete di tagli da fare". Così il presidente della Regione Puglia, Nichi Vendola, sulla  legge di stabilità.
"In questo momento - ha precisato Vendola - la valutazione della ragioneria della Puglia è che per la Puglia si tratta di tagli che raggiungono 360 milioni di euro. Questo do per scontato che faccia saltare i contratti con i gestori del trasporto pubblico locale, do per scontato che saltano i finanziamenti ai Piani di zona, cioè alla rete dei servizi sociali. Difficilmente si può fare un taglio di questa entità senza entrare pesantemente nel comparto sanitario". Per Vendola "si tratta di abituarsi all'idea che non ci saranno più finanziamenti”.
E’ un 'piatto' ancora da cucinare. E’ ...

+T -T
Bobbio: buona scuola, iniziativa pubblica di presentazione

Proposta iniziativa dalla Commissione IX della Conferenza delle Regioni

(Regioni.it 2588 - 21/10/2014) Apprezzamento sul rapporto del Governo la "buona scuola" da parte della Commissione IX della Conferenza delle Regioni, presieduta dall'assessore della Toscana all'Istruzione Emmanuele Bobbio, che ha sottolineato come non bisogna dimenticare nel corso della riforma la collaborazione delle Regioni e quindi una reale condivisione su questi temi.
Ricordiamo che è stato approvato un documento dalla Conferenza delle Regioni del 16 ottobre (cfr regioni.it 2587 La "buona scuola": contributo al dibattito).
La Conferenza delle Regioni ha inviato il documento, firmato dal presidente Sergio Chiamparino, al premier Matteo Renzi e al ministro Stefania Giannini.
“Presto - sottolinea Emmanuele Bobbio - sarà organizzata una iniziativa pubblica per presentare il documento: anche in vista della riforma costituzionale e anche se non si parte certo da zero, fra Stato e Regioni serve un buon dialogo, occorrono regole di raccordo, è necessario un migliore ...
Regioni.it

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore editoriale: Marcello Mochi Onori
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top