Header
Header
Header
         

Regioni.it

n. 2598 - martedì 4 novembre 2014

Sommario
- Legge di stabilità: audizione Conferenza delle Regioni
- Elementi qualificanti proposta in relazione alla legge di stabilità 2015
- Legge di stabilità: Bankitalia, con misure su IRAP gettito cala di 2,7 miliardi
- Maroni e Zaia: legge di stabilità con costi standard
- Lorenzin: se Regioni chiedono tagli al Fondo sanitario, apriremo un tavolo
- UE: ripresa lenta e fragile

+T -T
Lorenzin: se Regioni chiedono tagli al Fondo sanitario, apriremo un tavolo

Dalla legge di stabilità non è uscito nessun taglio

(Regioni.it 2598 - 04/11/2014) “Il Patto per la Salute aveva aumentato di 5 miliardi il Fondo, quindi abbiamo margini di lavoro”. Ma devono essere le Regioni a chiedere la rimodulazione del Fondo Sanitario Nazionale, allora apriremo un tavolo. E’ quanto afferma il ministro della Sanità, Beatrice Lorenzin, in merito ai possibili tagli derivanti dalla Legge di Stabilità, che prevede risorse dalle Regioni per 4 miliardi.
Lorenzin ribadisce  che dalla legge di stabilità "non è uscito nessun taglio, quindi adesso le Regioni stanno trattando non con il ministero della Salute ma con quello dell'Economia e la Presidenza del Consiglio. Dopodiché, se le Regioni faranno richieste di rimodulazione sul fondo, ci siederemo tutti insieme e cercherò di valutare se farle e con quali criteri”.
Quindi Lorenzin è intervenuta sul problema del turn over del personale sanitario, che “sta diventando sempre piu' grande e su questo bisogna trovare una soluzione. E' un aspetto a cui stiamo lavorando al Tavolo sull'articolo 22 del Patto della salute”.
Lorenzin inoltre annuncia: "E' un lavoro che intendiamo chiudere entro le prossime settimane, per dare una risposta al comparto”, il ministro fa l’esempio di quanto è successo nel Lazio “è una compressione inaccettabile sia dal punto di vista del servizio che della crescita professionale”.
Lorenzin inoltre sostiene che il ministero non è un ente distante, ma “è parte integrante di un progetto di monitoraggio e controllo dell'attività delle Regioni”.
Lorenzin quindi sottolinea che “si ritorna a fare politica sanitaria, che è un asset istituzionale che fa il ministero della Salute insieme alle Regioni. Il lavoro che stiamo facendo é quello di focalizzarci sulle Regioni in piano di rientro per aiutarle a uscirne”.
“Vedremo di arrivare all'appuntamento della riforma del titolo V – afferma Lorenzin - non con un trauma, ma con una nuova organizzazione che già abbiamo messo in campo e che invece di farci perdere 100 miliardi magari ce ne farà guadagnare una decina".


( Giuseppe Schifini / 04.11.14 )
Regioni.it

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore editoriale: Marcello Mochi Onori
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top