Header
Header
Header
         

Regioni.it

n. 2599 - mercoledì 5 novembre 2014

Sommario
- Legge di stabilità: Corte dei conti, contributo chiesto a ministeri "è limitato"
- Garavaglia: Legge di Stabilità, tagli insostenibili e irragionevoli
- Legge di stabilità: Pisauro, nel 2015 risorse da tagli ad enti territoriali
- Serracchiani spiega Intesa Stato-Friuli Venezia Giulia
- Delrio su fondi UE: assegnati quando sono pronti i progetti
- Una manovra difficile da sostenere per Regioni ed enti locali

+T -T
Legge di stabilità: Corte dei conti, contributo chiesto a ministeri "è limitato"

Squittieri: quanto "richiesto alle Regioni appare molto impegnativo"

(Regioni.it 2599 - 05/11/2014) “Con il disegno di legge di stabilità, ora all’esame del Parlamento, il contributo richiesto ai ministeri in termini di riduzione della spesa è limitato”, parola di Raffaele Squittieri, Procuratore generale della Corte dei conti.
“Nel quadro complessivo – ha spiegato Squittieri, nel corso dell’audizione parlamentare del 3 novembre – il contributo assegnato ai ministeri è, infatti, di 2,3 miliardi nel 2015 e di circa 2,4 miliardi nel 2016 e nel 2017.
Va rilevato – prosegue il Procuratore - che tale importo deriva, per il 2015, da riduzioni di spesa corrente dell’ordine di 1 miliardo, da una minore spesa in conto capitale per poco meno di 900 milioni e da maggiori entrate nette per quasi 400 milioni.
Insomma “in termini di spesa l’obiettivo di riduzione è dell’ordine di 1,9 miliardi per il 2015”.
Quanto alle Regioni, Squittieri è, se possibile, ancora ...

+T -T
Garavaglia: Legge di Stabilità, tagli insostenibili e irragionevoli

Incontro tecnico Regioni-Governo a Palazzo Chigi

(Regioni.it 2599 - 05/11/2014) “Si lavora, vanno approfondite un pò di cose”. Governo e Regioni lavorano sulla revisione della Legge di Stabilità per fare in modo di rendere i previsti tagli più sostenibili per il sistema dei servizi regionali resi ai cittadini. In tal senso un primo incontro a livello tecnico si è svolto infatti a Palazzo Chigi il 4 ottobre.
Massimo Garavaglia, coordinatore della Commissione Affari finanziari della Conferenza delle Regioni (assessore al bilancio della Lombardia) sottolinea dopo l'incontro che “lo sanno anche i muri che i tagli, così come sono, sono insostenibili e irragionevoli”.
Garavaglia ha quindi sottolineato che si è trattato solo di un incontro "tecnico" e che altri ne seguiranno: "Oggi abbiamo approfondito questioni tecniche".

L.stabilità:Garavaglia(Regioni), oggi esaminati temi tecnici 
...

+T -T
Legge di stabilità: Pisauro, nel 2015 risorse da tagli ad enti territoriali

(Regioni.it 2599 - 05/11/2014) Con la legge di stabilità “nel 2015 vengono recuperate risorse per 26,5 miliardi, soprattutto attraverso tagli alle spese degli enti territoriali e il contrasto all’evasione fiscale”, a sostenerlo è Giuseppe Pisauro, nel corso dell’audizione parlamentare che si è tenuta il 4 novembre. Pisauro è il presidente dell’UPB, l'Ufficio parlamentare di bilancio, organismo indipendente che ha il compito di svolgere analisi e verifiche sulle previsioni macroeconomiche e di finanza pubblica del governo e di valutare il rispetto delle regole di bilancio nazionali ed europee.
“L’analisi degli effetti della manovra (come modificata dalle misure indicate nella Relazione al Parlamento del 28 ottobre scorso), in termini di variazione dell’indebitamento netto delle Amministrazioni pubbliche, evidenzia – sottolinea Pisauro - una diversa distribuzione dei contributi per sottosettore istituzionale nel ...

+T -T
Serracchiani spiega Intesa Stato-Friuli Venezia Giulia

Protocollo d'intesa sui rapporti finanziari firmato con il ministro Padoan

(Regioni.it 2599 - 05/11/2014) “L'accordo che abbiamo sottoscritto con Palazzo Chigi sui rapporti finanziari Stato-Regione è stato accolto in maniera assolutamente positiva". Così il presidente del Friuli Venezia Giulia, Debora Serracchiani, dopo aver spiegato i contenuti dell'intesa al  tavolo di concertazione con le organizzazioni sindacali e le associazioni economiche di categoria.
Si tratta del Protocollo d'intesa sui rapporti finanziari Stato-Regione Friuli Venezia Giulia, firmato nei giorni scorsi con il ministro Pier Carlo Padoan.
“Abbiamo sottolineato - ha riferito Serracchiani - che con il nuovo Protocollo si toglie ogni riferimento al Federalismo fiscale: è cambiato nella sostanza l'oggetto dell'intesa. Il contributo del Friuli Venezia Giulia al risanamento del debito pubblico non si aggiungerà perciò più, d'ora in poi, a quello per il Federalismo, non ci saranno sovrapposizioni. Importante è anche il ...

+T -T
Delrio su fondi UE: assegnati quando sono pronti i progetti

Vendola: Sud è il bancomat a cui hanno attinto tutti i governi. Simoncini: accordo di partenariato punto fermo importante

(Regioni.it 2599 - 05/11/2014) “La mole di fondi è paragonabile a un grande massiccio investimento pubblico che può portare il Mezzogiorno fuori dalla sua condizione”. Tra nuova programmazione 2014-2020, cofinanziamento e fondi europei non spesi ci sono “circa 200 miliardi da spendere tra il 2015 e 2020”. E’ il sottosegretario alla presidenza del Consiglio, Graziano Delrio, a fare queste considerazioni nel corso di un'audizione in commissione Politiche Ue al Senato sull'impiego dei fondi strutturali europei 2014-2020.
Soldi che si potrebbero spendere, ad esempio, per la banda larga, per le piccole e medie imprese, per il dimezzamento dei consumi energetici degli edifici pubblici, per la riduzione del rischio idrogeologico.
Nel contempo Delrio nella conferenza stampa a palazzo Chigi per la presentazione dell'Accordo di partenariato 2014-2020, ha dichiarato che l'utilizzo dei fondi legati alla politica di coesione europea “non avrà ...

+T -T
Una manovra difficile da sostenere per Regioni ed enti locali

(Regioni.it 2599 - 05/11/2014) Sulla legge di stabilità si stanno moltiplicando i giudizi e nella ridda delle opinioni trovano spazio, come sempre, semplificazioni che non aiutano a comprendere la reale portata della manovra, né tantomeno le sue effettive conseguenze. In questo contesto anche gli allarmi lanciati dalle Regioni e dai Comuni e la conseguente ricerca di un confronto con il Governo - con l’obiettivo dichiarato non di mettere in discussione i saldi, ma di verificare le possibilità di una loro diversa articolazione - rischiano di non trovare un’adeguata attenzione
Per quanto riguarda le Regioni può tornare utile ricapitolare le osservazioni e le constatazioni tecniche da cui è partita la Conferenza delle Regioni da quando ha preso in esame i contenuti della manovra.
Il primo dato che va considerato è relativo al pregresso, ovvero al sacrificio sostenuto dalle amministrazioni regionali a causa delle più recenti ...
Regioni.it

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore editoriale: Marcello Mochi Onori
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top