Header
Header
Header
         

Regioni.it

n. 2608 - martedì 18 novembre 2014

Sommario
- Chiamparino: sulla difesa del suolo nessuno può chiamarsi fuori
- Calabria: elezioni regionali del 23 novembre, i candidati
- Emilia-Romagna: elezioni regionali del 23 novembre, i candidati
- Galletti: per tutela territorio Patto tra Stato, Regioni e cittadini
- Lea: monitoraggio ministero Salute
- Province: in Gazzetta Dpcm su risorse finanziarie e umane per esercizio funzioni

+T -T
Galletti: per tutela territorio Patto tra Stato, Regioni e cittadini

D'Angelis: per dissesto idrogeologico ci sono 9 miliardi

(Regioni.it 2608 - 18/11/2014) Patto tra Stato, Regioni e cittadini per difendere il territorio. Lo sostiene il ministro dell'Ambiente Gianluca Galletti, serve "un patto tra Stato centrale, regioni, comuni e cittadini perché si aumenti il valore culturale del rispetto del territori”.
“Non accuso nessuno, - sottolinea Galletti - dico che c'è stato in generale, negli ultimi  anni, e i dati e le cifre lo dimostrano, da parte dello Stato  centrale, da parte delle regioni, dei comuni scarsa attenzione alla  tutela del territorio”.
“Non voglio far polemiche – aggiunge il ministro dell’ambiente - dico solo che  oggi bisogna cambiare pagina. Io ci metto la faccia, non scarico su nessuno. Non è mia intenzione fare da scaricabarile con nessuno. Da  oggi ci vuole più attenzione rispetto al passato alla tutela del  territorio e se questa è una priorità bisogna che le risorse che sono a disposizione dei comuni vengano spese”.
“Ognuno deve fare la sua parte, - ha ribadito Galletti - il governo deve mettere le risorse e dire con chiarezza che non ci saranno più condoni  edilizi, perché il condono edilizio è un tentato omicidio al  territorio e alle persone. Ai comuni chiedo di non dare concessioni in zone a rischio e ai cittadini chiedo di non costruire in zone a  rischio è questo che intendo per patto, più rispetto per il  territorio”.
Erasmo D'Angelis, sottosegretario alle Infrastrutture e capo della struttura di missione #italiasicura, spiega che contro il dissesto idrogeologico ci sono 9 miliardi di "soldi veri", di cui due già in cassa, e un pacchetto di investimenti 2014-2020 come non è "mai stato fatto".
In sei o sette anni verranno aperti tra i sei e settemila cantieri, annuncia D'Angelis, "con uno sbocco per 150-200 mila posti di lavoro. Certo, non abbiamo la bacchetta magica: ci vorrà qualche anno prima di avere sicurezza in quel 12% del territorio che non regge più neanche un acquazzone". Per ogni cantiere serviranno tra 2 e 4 anni: per Firenze e l'Arno quattro, per Milano e il Seveso due.
 
 
 
 


( Giuseppe Schifini / 18.11.14 )
Regioni.it

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore editoriale: Marcello Mochi Onori
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top