Header
Header
Header
         

Regioni.it

n. 2616 - venerdì 28 novembre 2014

Sommario
- Blocco di alcuni lotti del vaccino antinfluenzale
- Istat: disoccupazione, inflazione, prezzi al consumo e industriali
- Scarti allevamenti: in Conferenza Stato-Regioni passa provvedimento
- Corte dei Conti Lazio: i conti sono corretti
- UE: legge di stabilità promossa ma "rimandata" a marzo
- Immigrazione: riunione a Roma ministri UE

+T -T
Blocco di alcuni lotti del vaccino antinfluenzale

Le precisazioni Aifa e dell'Istituto superiore di sanità

(Regioni.it 2616 - 28/11/2014) “L'Istituto superiore di sanità supporta la decisione dell'Aifa di ritirare in via cautelativa i lotti dei vaccini a cui sembra siano associate gravi reazioni avverse, a  riprova dell'attenzione del sistema sanitario nazionale alla sicurezza e alla salute dei cittadini”. Quindi sul blocco di alcuni lotti del vaccino antinfluenzale l’Istituto superiore della sanità supporta la decisione dell’Aifa, ma raccomanda comunque di non interrompere la campagna vaccinale.
I risultati delle analisi sui vaccini saranno completate nel più breve tempo possibile e nel contempo l'Istituto superiore di sanità raccomanda fortemente di “continuare nella campagna vaccinale anti-influenzale, che ogni anno contribuisce a far superare  la stagione invernale a milioni di persone, soprattutto anziani e  soggetti nelle fasce di popolazione più fragili per le quali, senza  vaccinazione, le complicazioni dell'infezione influenzale potrebbero  essere gravi e, in molti casi, fatali”.
L'AIFA ha invitato "i pazienti che abbiano in casa confezioni del vaccino FLUAD a verificare sulla confezione il numero di lotto e, se corrispondente a uno di quelli per i quali è stato disposto il divieto di utilizzo, a contattare il proprio medico per la valutazione di un'alternativa vaccinale".
Sul territorio sono stati quindi attivati i controlli, ad esempio la Regione Lazio ha attivato tutte le procedure di farmacovigilanza e "ha dato disposizione a tutte le Aziende sanitarie locali di sospendere, in via precauzionale e in attesa delle comunicazioni ufficiali dell'Aifa, la distribuzione e la somministrazione del vaccino Fluad in giacenza a prescindere dai lotti segnalati".
In Molise, il presidente  Paolo di Laura Frattura precisa che "la fornitura con problemi è stata totalmente ritirata".
In Piemonte i lotti Fluad non sono presenti, precisa la regione: "dalle verifiche effettuate sugli archivi vaccinali delle Aziende sanitarie regionali e dalle informazioni ricevute dal fornitore risulta che i due lotti di vaccino antinfluenzale Fluad, temporaneamente sospesi dall’uso, non sono presenti in Piemonte".
In Emilia-Romagna - precisa la Regione - "i lotti del vaccino antinfluenzale ritirati dall’Agenzia italiana del farmaco (Aifa) non sono distribuiti e utilizzati. Nessuno è stato dunque vaccinato con i lotti 142701 e 143301 del vaccino Fluad della Novartis. Quindi la vaccinazione in Emilia-Romagna prosegue".
Federfarm assicura che tutte le farmacie sono state informate, ma le verifiche sul farmaco sono ancora in corso e si rilevano altri accertamenti. Infatti aumentano i casi sospetti e "stanno arrivando altre segnalazioni" ha  dichiarato Luca Pani, direttore generale dell'Aifa, che aggiunge: "Non escludiamo il ritiro cautelativo di altri lotti".
Un numero verde sarà attivo in regione Toscana per il vaccino antinfluenzale 'sospetto' e quindi per  coloro che si considerino a rischio. La Regione, in ogni caso, invita i pazienti che abbiano dubbi a contattare i propri medici di famiglia. "Più tempo è trascorso dalla vaccinazione, più è escluso il rischio".

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 


( Giuseppe Schifini / 28.11.14 )
Regioni.it

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore editoriale: Marcello Mochi Onori
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top