Header
Header
Header
         

Regioni.it

n. 2619 - mercoledì 3 dicembre 2014

Sommario
- Legge di stabilità: prosegue il confronto Stato-Regioni
- Conferenza delle Regioni il 4 dicembre
- Bankitalia: aggiornamento a novembre dell'economia regionale
- Garavaglia: dalla legge di stabilità tagli irragionevoli
- Riforma della Costituzione: recuperare proposte Regioni
- Rossi e Caldoro: Regioni vanno accorpate

+T -T
Rossi e Caldoro: Regioni vanno accorpate

Interviste al Quotidiano Nazionale

(Regioni.it 2619 - 03/12/2014) “Venti regioni sono troppe. Ne bastano 12 e vanno superate quelle a statuto speciale”. Lo sostiene Enrico Rossi, presidente della Regione Toscana in un'intervista al quotidiano Qn che riporta anche un’intervista del presidente della Campania, Stefano Caldoro, che invece propone 5 macroaree in mano a Stato e Comuni in forma associata.
“La pubblica amministrazione - aggiunge Rossi -  deve dimagrire eliminando duplicazioni ed eccessi. Bene l'abolizione delle 110 Province e il superamento del Senato con il taglio di 300 Parlamentari. Anche in Toscana abbiamo già iniziato: ridotti i Consorzi di Bonifica da 33 a 6, le aziende di trasporto pubblico da 14 a 1, i Comuni da 287 a 280, i Consiglieri Regionali nel 2015 passeranno da 55 a 40, gli Assessori da 10 a 8 e le Asl da 16 a 4”.
Per Rossi le Regioni vanno accorpate “Bisogna superare il federalismo degli staterelli, che è all'origine dei mali di molte regioni. La riforma del Titolo V ha messo allo stesso livello tutte le istituzioni, ha creato entità autonome, che hanno generato un federalismo malato e azzerato una indispensabile gerarchia istituzionale”.
Rossi quindi cita lo studio della Fondazione Agnelli di qualche anno fa, che prevedeva “Piemonte, Valle d'Aosta e Liguria insieme, il Triveneto, una regione adriatica con Marche, Abruzzo e Molise, la Basilicata divisa tra Puglia e Campania, l'Umbria tra Toscana e Lazio”.
L’idea è quella di aumentare la produttività del sistema Italia, ma per il presidente della regione Campania, Stefano Caldoro, non 12 Regioni ma bastano cinque macro zone: “serve una scossa Bastano cinque macro zone”, afferma Caldoro.
“Le attuali regioni vanno sciolte. – spiega Caldoro - Non si può più aspettare. Se è vero che si deve avere coraggio, questo è il momento di averlo”. La proposta è quella di una riforma costituzionale che porti a cinque macroregioni, grazie ad una divisione basata sul Pil pro-capite. “L'Italia ha una media del 102% della ricchezza media europea. Si va dal 124% nel nord-ovest, al 122% nel nord-est, al 111% nel centro, al 67% nel sud e al 68% nelle isole”.
Quindi Caldoro sostiene che “bisogna fare riforme che servono ai cittadini. Quelle del Senato e delle città metropolitane sono riformette. Invece è necessario lo scioglimento delle attuali Regioni per arrivare a enti che raggruppano dai sei ai dieci milioni di abitanti. Oggi le Regioni sono dei mini-Stati che raddoppiano le funzioni statali e sono solo centri di gestione”.
Per le macroregioni ci sarebbero solo compiti di programmazione e legislazione territoriale, gestite da una parte dallo Stato, e la restante “può essere assegnata ai Comuni in forma associata. Una parte - penso a trasporti, sanità, energia e ambiente - potrebbe essere affidata ad Agenzie”.

 

                                                                                                                                 

[Quotidiano Nazionale] Rossi: No al federalismo degli staterelli. Ne salvo dodici

          

[Quotidiano Nazionale] Caldoro: Serve una scossa. Bastano cinque

 

 



( Giuseppe Schifini / 03.12.14 )
Regioni.it

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore editoriale: Marcello Mochi Onori
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top