Header
Header
Header
         

Regioni.it

n. 2628 - mercoledì 17 dicembre 2014

Sommario
- Chiamparino convoca la Conferenza Regioni per il 18, poi cabina di regia Expo
- Napolitano: gli auguri ad istituzioni, forze politiche e società civile
- Bankitalia: diminuisce ricchezza famiglie nel 2013
- Integrati gli odg di Unificata e Stato-Regioni
- Agricoltura: Decreto su acque reflue e digestato, intesa "condizionata"
- Verso accordo di collaborazione con Regioni ceche

Documento della Conferenza delle Regioni del 27 novembre

+T -T
Verso accordo di collaborazione con Regioni ceche

Primo via libera ad una bozza di memorandum

(Regioni.it 2628 - 17/12/2014) La Conferenza delle Regioni e delle Province autonome, nella riunione del 27 novembre, ha dato il via libera ad una “bozza” di memorandum per una possibile collaborazione con l’Associazione delle Regioni della Repubblica Ceca.
Il testo è stato poi inviato all’esame dell’organismo che riunisce le regioni ceche.
Una volta condiviso e ratificato da ambedue le organizzazioni il documento sarò inviato al ministero degli affari esteri per l’acquisizione del parere. Solo a quel punto l’atto sarà perfezionato.
Si riporta di seguito la bozza su cui, per il momento, si è espressa positivamente la Conferenza delle Regioni (pubblicata anche sul sito www.regioni.it sezione “Conferenze”).
L'Associazione delle Regioni della Repubblica Ceca (AK ČR), in qualità di gruppo di interesse di persone giuridiche il cui obiettivo è, inter alia, di costituire le condizioni per lo sviluppo dei propri membri, anche attraverso il rafforzamento della collaborazione internazionale, e la Conferenza delle Regioni e delle Province autonome italiane concordano il seguente Memorandum di collaborazione.
I.
Le parti firmatarie condividono i principi fondamentali, i valori comuni e gli obiettivi di sviluppo dell’Unione europea e si impegnano ad azioni congiunte di collaborazione, nell’ambito e nel rispetto dei reciproci poteri e degli obblighi derivanti dall’appartenenza della Repubblica Ceca e dell’Italia all’Unione europea. Sulla base dei principi del rispetto e della stima reciproca, le parti ambiscono a contribuire assieme alla realizzazione degli obiettivi dell’Unione europea, alla crescita dell’Europa delle Regioni, la cui finalità è sostenere lo sviluppo dei territori e il miglioramento della qualità dei servizi e della vita dei cittadini.
Entrambi i firmatari considerano l’Unione Europea come patria comune e come spazio che contribuisce alla prosperità e al mantenimento della pace nel continente europeo. Percepiscono la propria partecipazione al Comitato delle Regioni come occasione per presentare le opinioni dei propri membri in merito alle questioni che riguardano i cittadini europei. Si tratta soprattutto di questioni di politica economica e sociale e politiche di sviluppo regionali, istruzione, gioventù e cultura, ambiente, energia e sviluppo dell'amministrazione locale.
II.
Le parti firmatarie sono interessate a ampliare e qualificare la collaborazione tra le Regioni boeme e morave e italiane. Contribuiranno alla creazione di partenariati concreti con l’obiettivo di sviluppare contatti tra le amministrazioni locali, i giovani, gli imprenditori e i commercianti, prestando inoltre grande attenzione alla scienza, alla ricerca e al turismo. Sono convinte che seguendo questo cammino comune rafforzeranno il ruolo e la competitività delle Regioni, contribuiranno alla conservazione delle rispettive tradizioni e favoriranno l’ulteriore sviluppo economico con impatti positivi sull’occupazione e sulla qualità della dei cittadini.
III.
Le parti firmatarie, nel rispetto delle reciproche competenze, concordano circa le seguenti forme di collaborazione al fine di contribuire alle finalità di cui sopra.
1. Incontri una volta l'anno tra le dirigenze dell'AK ČR e della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome, in maniera alternata in Repubblica Ceca e in Italia.
2. Azioni di informazione e formazione per i propri territori circa le possibilità di partenariato e sostegno attivo di questa collaborazione.
3. Valutazione regolare della collaborazione, compreso lo studio di progetti per il miglioramento della collaborazione.
4. Informazioni per i propri rappresentanti nel Comitato delle Regioni dell'Unione europea e attivazione di questi ultimi verso il reciproco scambio di informazioni per favorire la collaborazione e il coordinamento.
5. Scambio di informazioni inerenti l’attuazione del presente memorandum.
Concordato in Praga il _________________ .
Concordato in Roma il _________________ .
AK ČR - Conferenza delle Regioni e delle Province autonome


( sm / 17.12.14 )
Regioni.it

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore editoriale: Marcello Mochi Onori
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top