Header
Header
Header
         

Regioni.it

n. 2639 - martedì 13 gennaio 2015

Sommario
- Riforma Costituzione: prosegue il dibattito alla Camera
- Lavori pubblici: 693 le "opere incompiute" finora censite
- Simoncini: riforme, preoccupazione per politiche attive del lavoro
- Frane e inondazioni: Rapporto Irpi-Cnr 2014
- PAC 2014-2020: intesa su politica agricola comune UE
- Decreto "sblocca Italia": trivellazioni, anche le Marche fanno ricorso

+T -T
Riforma Costituzione: prosegue il dibattito alla Camera

Al Senato si discute la nuova legge elettorale

(Regioni.it 2639 - 13/01/2015) Si procede sulla strada delle riforme. E’ questa l’intenzione del governo e in questa direzione vanno i segnali che giungono dai lavori parlamentari. E’ lo stesso presidente del Consiglio, Matteo Renzi, che terminando la Conferenza stampa sul fine mandato del semestre di presidenza UE dell’Italia, a Strasburgo, conferma ”dobbiamo scappare per finire le riforme costituzionali. In Italia ci sono stati dei voti che credo siano andati bene”. Sta proseguendo infatti alla Camera la discussione generale sul disegno di legge di riforma della Costituzione. Al vaglio circa 1300 emendamenti. Nella giornata del 12 gennaio si sono tenuti molti interventi di deputati (soprattutto di opposizione ) per cui sono stati votati - e respinti - solamente 3 emendamenti. L''assemblea ha quindi affrontato il 13 gennaio il primo voto segreto che ha riguardato parti separate dell’emendamento Sel (a firma Celeste Costantino). La prima parte ...

Convegno promosso da Ministero infrastutture, Itaca e Conferenza delle Regioni

+T -T
Lavori pubblici: 693 le "opere incompiute" finora censite

Un numero destinato a crescere

(Regioni.it 2639 - 13/01/2015) Sono 693 le opere incompiute in Italia, per le quali sono stati già spesi oltre 3 miliardi di euro e per il cui completamento serve 1,5 miliardi di euro: si va da scuole e asili nido a strade, da loculi cimiteriali alle Vele di Calatrava a Tor Vergata. È questo il risultato a cui si arriva sommando i dati dell'anagrafe istituita presso il ministero delle Infrastrutture e Trasporti che ha cominciato a censire dai primi mesi del 2012 le opere avviate e non concluse. Si tratta però di numeri che crescono a vista d'occhio: se al primo censimento dell'ottobre del 2013, gli interventi al palo erano 593, a fine 2014 questi sono lievitati a ben 693 mentre, intanto, alcune di esse hanno perso la loro utilità rispetto alle finalità per le quali erano state concepite. E’ stato il viceministro delle Infrastrutture e Trasporti, Riccardo Nencini, a fare il punto su questo tema nel suo intervento al convegno dal titolo ...

+T -T
Simoncini: riforme, preoccupazione per politiche attive del lavoro

(Regioni.it 2639 - 13/01/2015) “Resta davvero difficile capire come si possa pensare in Costituzione, di ribadire che "spetta alle Regioni la podestà legislativa in materia di ...promozione dello sviluppo economico locale e organizzazione in ambito regionale, ..di istruzione e formazione professionale" e poi assegnare in maniera esclusiva allo stato le "politiche attive del lavoro", cioè quelle politiche strettamente funzionali allo sviluppo economico e impensabili senza la formazione professionale”. Lo sostiene Gianfranco Simoncini, assessore della Toscana al Lavoro e alle Attività produttive, che coordina la materia Lavoro per la Conferenza delle Regioni.
Quindi l’accoglimento di un emendamento nel corso dei lavori parlamentari sulle riforme, può riportare allo Stato le politiche attive del lavoro: “il blitz sulle competenze costituzionali sul lavoro - spiega sempre Simoncini -  avvenuto in Commissione alla Camera, ipotizzando un ...

+T -T
Frane e inondazioni: Rapporto Irpi-Cnr 2014

#italiasicura: in sei mesi aperti 450 cantieri per 700 milioni

(Regioni.it 2639 - 13/01/2015) Nel 2014 sono state 19 le Regioni colpite dal maltempo e dal dissesto idrogeologico. Il dato proviene dal “Rapporto periodico sul rischio posto alla popolazione italiana da frane e inondazioni”, curato dall'Istituto di ricerca per la protezione idrogeologica del Consiglio nazionale delle ricerche (Irpi-Cnr).
Le Regioni più colpite sono state Liguria, Piemonte, Lombardia, Emilia-Romagna e Toscana. Tra il 1964 e il 2013 si è registrata in Italia una media di 40 persone decedute ogni anno a causa di questi fenomeni.
Fra il 1 gennaio e il 31 dicembre 2014 si sono avuti, a causa di frane e inondazioni, 33 morti e 46 feriti e oltre 10.000 persone hanno dovuto abbandonare temporaneamente le loro abitazioni.
“Gli eventi che hanno causato morti, feriti, sfollati e senzatetto hanno colpito 220 comuni in 19 delle 20 regioni italiane - spiega Paola Salvati dell'Irpi-Cnr - Le regioni più colpite sono state quelle del Nord-Ovest e in parte ...

Documento della Conferenza delle Regioni del 18 dicembre

+T -T
PAC 2014-2020: intesa su politica agricola comune UE

(Regioni.it 2639 - 13/01/2015) La Conferenza delle Regioni del 18 dicembre 2014 ha approvato un Documento – consegnato al Governo in sede di Conferenza Stato-Regioni - nel quale esprime l’intesa sullo schema di decreto relativo alla semplificazione della gestione della PAC 2014-2020, quindi sulla politica agricola comune europea per i prossimi anni. Pur esprimendo l'intesa si sottolineano però alcuni aspetti ritenuti importanti per le Regioni, sottolineando la necessità di una rapida soluzione di queste problematiche.

Si riporta di seguito il documento integrale (pubblicato anche nella sezione “Conferenze” del sito www.regioni.it).

Intesa sullo schema di Decreto del ministro delle politiche agricole alimentari e forestali relativo alla semplificazione della gestione della Pac 2014-2020

punto 15) odg Conferenza Stato-Regioni
La Conferenza esprime l’intesa sul provvedimento, evidenziando due aspetti di particolare rilevanza per il sistema regionale, ai quali ...

+T -T
Decreto "sblocca Italia": trivellazioni, anche le Marche fanno ricorso

(Regioni.it 2639 - 13/01/2015) Cresce la preoccupazione per le possibili trivellazioni in Adriatico. Dopo la Puglia (vedi “Regioni.it” n. 2638) anche la Regione Marche ha presentato ricorso alla Corte costituzionale contro gli articoli 37 e 38 del DL 133/2014 (il cosiddetto Sblocca Italia) che riguardano misure urgenti per l’approvvigionamento e il trasporto del gas naturale e quelle per la valorizzazione delle risorse energetiche nazionali. La necessità di impugnare tali provvedimenti era stata decisa dalla Giunta regionale che aveva dato seguito ad una mozione approvata dall’Assemblea legislativa.

“Lo avevamo annunciato e abbiamo mantenuto l’impegno – sottolinea il presidente della Regione Marche, Gian Mario Spacca – La parte dello Sblocca Italia relativa alle misure per l’approvvigionamento del gas naturale contrasta con il titolo V della Costituzione. Di nuovo, dunque, un tentativo di ricentralizzare competenze delle Regioni, in ...

Regioni.it

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore editoriale: Marcello Mochi Onori
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top