Header
Header
Header
         

Regioni.it

n. 2651 - giovedì 29 gennaio 2015

Sommario
- Legge di stabilità e tagli: slitta l'intesa in Stato-Regioni
- Cipe finanzia ferrovie e metanizzazione al Sud
- Retribuzioni contrattuali: siamo al minimo storico
- Comitato europeo delle Regioni: la delegazione italiana
- Legge di stabilità: Governo recepisca scelte delle regioni per ridurre il danno
- Zaia: i tagli della legge di stabilità ricadranno sulla testa dei cittadini

+T -T
Cipe finanzia ferrovie e metanizzazione al Sud

Vendola: raddoppio Termoli-Lesina vittoria storica per la Puglia

(Regioni.it 2651 - 29/01/2015) Il Cipe ha dato il via libera alla ripartizione tra le Regioni della quota del Fondo sanitario nazionale 2011-2012 destinata al finanziamento di interventi per la prevenzione e la lotta all'Aids. Si tratta di circa 49 milioni di euro da destinare corsi di formazione e aggiornamento per il personale a contatto con malati di Aids (18 milioni) e per l'attivazione di servizi per il trattamento domiciliare (31 milioni).
Il Cipe ha inoltre stabilito i criteri per la concessione dei contributi a favore dei comuni e dei loro consorzi per il completamento del programma generale di metanizzazione del Mezzogiorno.
Tra l’altro il Comitato interministeriale programmazione economica ha espresso parere positivo ai finanziamenti per alcuni tratti ferroviari e per la metanizzazione in aree meridionali, e ha dato il via libera ai criteri di cofinaziamento nazionale dei programmi operativi finanziati dai fondi strutturali europei e alle modalità di attuazione della strategia nazionale per lo sviluppo delle aree interne.  
In particolare è stata finanziata la delibera per i lavori del primo lotto - tratto Lesina-Ripalta - per il raddoppio del tratto ferroviario Termoli-Lesina. L'assessore ai Trasporti del Molise, Pierpaolo Nagni, ha sostenuto che “è passata la linea portata avanti in questi mesi dalla Regione Molise ed è passata anche con qualcosa in più. Ora, infatti, abbiamo la possibilità concreta di intervenire sui progetti  definitivi e ci metteremo subito al lavoro affinché, nell'ambito del secondo e del terzo lotto, possano essere inserite tutte le prescrizioni utili a garantire vantaggi per il territorio molisano".
Per il raddoppio della tratta ferroviaria Termoli-Lesina, il CIPE ha approvato il progetto preliminare del primo lotto (finanziato) e, solo in linea tecnica, i progetti preliminari dei lotti 2 e 3. Il costo dell’intero intervento è di 549 milioni di euro (al netto dell’IVA), di cui 106 milioni per il primo lotto Ripalta-Lesina.
L’intervento permetterà la sostituzione dell’attuale binario singolo che impedisce incrementi di traffico e comporta limitazioni alla circolazione ferroviaria. Il tratto ferroviario Termoli – Lesina della linea Pescara – Bari, si sviluppa per circa km 31, interessa le Regioni Molise e Puglia, nelle Provincie di Campobasso e Foggia.
Il presidente della regione Puglia, Nichi Vendola, esprime soddisfazione: “è  una vittoria storica per la Puglia”. Il raddoppio consentirà collegamenti più veloci da e  verso il nord. “Tenendo il fiato sul collo del Ministero e di Palazzo  Chigi prosegue Vendola - siamo riusciti oggi a portare a casa l'inizio dei lavori del raddoppio della Termoli Lesina, quel terribile tappo  rappresentato dall'unico binario che impedisce alla dorsale adriatica  di poter essere una linea ferroviaria moderna e capace di collegare il nord e il sud di questa parte dell'Italia. Per me è un sogno aggiunge  Vendola non ci credevo più. E invece ce l'abbiamo fatta. Il primo  lotto di lavori può finalmente partire”.
Il CIPE ha inoltre approvato il progetto definitivo dell’intervento del Nodo ferroviario di Bari sud. “Il nodo ferroviario di Bari – spiega Vendola - è un’opera che ha un limite di spesa di 391 milioni di euro, integralmente  finanziato dal contratto di programma di Rf”.
Il CIPE ha autorizzato anche l’utilizzo delle economie di gara nell’ambito del Programma delle piccole e medie opere - riprogrammazione delle opere delle Regioni Puglia e Basilicata, per circa 5,8 milioni di euro da utilizzare per il finanziamento di ulteriori interventi localizzati nelle Regioni Puglia e Basilicata
Il CIPE ha autorizzato l’erogazione di finanziamenti per l'impianto di Trasporto Pubblico Locale elettrificato a tecnologia innovativa tra Pescara e Montesilvano.Si tratta di una filovia a tecnologia innovativa tra Pescara e Montesilvano, del costo di circa 31milioni di euro.
Il Cipe ha quindi stabilito i criteri per la concessione dei contributi a favore dei comuni e dei loro consorzi per il completamento del programma generale di metanizzazione del Mezzogiorno. La legge di stabilità 2014 aveva già stanziato per questa finalità 20 milioni per ciascuno degli anni dal 2014 al 2020, sul Fondo sviluppo e coesione (Fsc) 2014-2020. Con la decisione odierna le risorse, fino a esaurimento, "andranno a finanziare tre categorie di priorità (Comuni inseriti in vecchie graduatorie, Comuni inseriti nel programma e non finanziati, altri Comuni finora esclusi dal programma) e il maggior numero di destinatari è localizzato nell'area del Cilento".
Nella programmazione dei fondi strutturali di investimento europei 2014–2020, il Cipe ha preso atto dell’Accordo di Partenariato, già approvato in data 29 ottobre 2014 dalla Commissione europea.
Il CIPE ha approvato le modalità di attuazione della Strategia nazionale per lo sviluppo delle aree che sono state definite nell’Accordo di partenariato con la Commissione Europee come quelle caratterizzate da calo demografico e lontananza da servizi essenziali (scuola, sanità e mobilità). Le risorse, pari a 90 milioni di euro per il triennio 2014-2016, sono stanziate dalla legge di stabilità per il 2014 a carico del Fondo di rotazione ex lege 183/1987.
Saranno selezionate entro il 30 marzo 23 aree progetto da selezionare (con dotazione di 3,74 milioni di euro ognuna). Le Regioni o Province autonome dovranno sottoscrivere Accordi di programma quadro (APQ) entro il 30 settembre 2015.
“In merito alla definizione dei criteri di cofinanziamento pubblico nazionale dei programmi europei, per il periodo 2014-20120, il Comitato ha recepito alcune modifiche alla propria precedente deliberazione, richieste dalle Regioni in sede di espressione del parere da parte della Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano, tra i quali l’assegnazione di risorse per il riequilibrio finanziario per la Regione Campania”.
"Il CIPE ha altresì individuato, le possibili fonti di finanziamento nelle residue disponibilità della programmazione del Fondo Sviluppo e Coesione (FSC) 2007-2013 per le seguenti opere:
· Completamento della riqualificazione funzionale del complesso delle terme Leopoldine di Montecatini Terme;
· Opera stradale per il miglioramento della viabilità urbana relativa al sottopasso di Prato;
· Bonifiche dei fondali dei porti e degli approdi di Bari".

 

CIPE, opere ferroviarie e fondi per metanizzazione Mezzogiorno



( Giuseppe Schifini / 29.01.15 )
Regioni.it

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore editoriale: Marcello Mochi Onori
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top