Header
Header
Header
         

Regioni.it

n. 2651 - giovedì 29 gennaio 2015

Sommario
- Legge di stabilità e tagli: slitta l'intesa in Stato-Regioni
- Cipe finanzia ferrovie e metanizzazione al Sud
- Retribuzioni contrattuali: siamo al minimo storico
- Comitato europeo delle Regioni: la delegazione italiana
- Legge di stabilità: Governo recepisca scelte delle regioni per ridurre il danno
- Zaia: i tagli della legge di stabilità ricadranno sulla testa dei cittadini

+T -T
Legge di stabilità e tagli: slitta l'intesa in Stato-Regioni

Chiamparino: quattro quinti del lavoro sono però ormai condivisi

(Regioni.it 2651 - 29/01/2015) Il 29 gennaio si è tenuta la Conferenza Stato-Regioni ma l'intesa tra le Regioni e il Governo sulla Legge di Stabilità è  slittata. Il tema tornerà all’ordine del giorno la prossima settimana. "C'è ancora qualcosa da approfondire – ha detto il Presidente della Conferenza delle Regioni, Sergio Chiamparino, al termine della Stato-Regioni – ma quattro quinti del lavoro sono ormai condivisi. Sul resto, ci ritroviamo tra una settimana”.
Il Governo si è comunque impegnato di non far valere il termine del 31 gennaio in modo perentorio proprio per consentire di trovare l'accordo complessivo su come ripartire i tagli da oltre 5 miliardi che gravano sulle Regioni.
“C'è da trovare una "quadra", l'accordo va trovato su tutti i punti, ma sono abbastanza fiducioso anche perché è stato fatto un buon lavoro". Così il sottosegretario all'Economia, Pierpaolo Baretta, al termine della Conferenza Stato Regioni che ha fatto slittare di una settimana l'intesa sulla Legge di Stablità. "Il problema - ammette Baretta - è la natura dei tagli. Dobbiamo trovare una soluzione che eviti tagli a carico delle fasce deboli, rischio che può esserci. Serve un accordo quadro che definisca le voci su cui avverranno i tagli. Tagli in sanità sono possibili, l'importante - conclude il sottosegretario - è che non siano sulle prestazioni e che le conseguenze non siano negative per la popolazione".
Dal coordinatore degli assessori regionali al Bilancio per la Conferenza delle Regioni e assessore in Lombardia, Massimo Garavaglia, arriva la  conferma ulteriore dei sacrifici che saranno imposti alla sanità: “Ad occhio i tagli a carico della sanità saranno di due miliardi”, del resto, conclude Garavaglia “il taglio al fondo sanitario è previsto nella Legge di stabilità, dal momento che è stata tolta la parola ‘eventualmente’".



( sm / 29.01.15 )
Regioni.it

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore editoriale: Marcello Mochi Onori
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top