Header
Header
Header
         

Regioni.it

n. 2661 - giovedì 12 febbraio 2015

Sommario
- Riforma del Titolo V: percorso obbligato
- Lavoro: intesa in Stato-Regioni su riforma ammortizzatori sociali
- Intesa su tagli previsti da legge di stabilità: Governo chiede il rinvio
- Turismo: Bit dal 12 al 14 febbraio a Milano
- Incontro Renzi, Rossi e Kompatcher sulle riforme costituzionali
- Cascino incontra Baretta: tavolo di confronto su concessioni spiagge

+T -T
Lavoro: intesa in Stato-Regioni su riforma ammortizzatori sociali

Chiamparino e Simoncini: sì al decreto attuativo del Jobs Act, ma attenti alle coperture

(Regioni.it 2661 - 12/02/2015) Via libera in Conferenza Stato-Regioni al decreto che, in attuazione del Jobs act, riordina gli ammortizzatori sociali in caso di disoccupazione involontaria e di ricollocazione dei lavoratori disoccupati.
“Abbiamo espresso l’intesa – ha spiegato il Presidente della Conferenza delle Regioni, Sergio Chiamparino - perché dopo un approfondito lavoro di confronto con il Governo la maggior parte delle proposte delle regioni è stata accolta. Credo che sia stata un’attività positiva, portata avanti soprattutto nell’interesse dei lavoratori e delle imprese. Ora resta il problema che accomuna Governo e Regioni di migliorare la dotazione finanziaria del provvedimento ”.
“In effetti – ha spiegato il coordinatore degli assessori al lavoro per la Conferenza delle Regioni, Gianfranco Simoncini - sono state accolte tutte le richieste di emendamento che avevamo formulato in particolare gli articoli 7, 11, 16 e 17 confermano il ruolo della Regioni per la gestione delle politiche attive, c’è un coinvolgimento nella definizione della condizioni previste per poter fruire della Naspi, nuovo ammortizzatore sociale, e sono state riformulate le norme relative al contratto di ricollocazione valorizzando ruolo e funzioni delle Regioni . Ma uno degli aspetti più positivi di tale riscrittura è che viene allargata la fascia dei soggetti beneficiari. E questa era proprio una delle nostre richieste più importanti. Ora tale strumento potrà essere utilizzato per tutti i lavoratori che si trovano in stato di disoccupazione.
Infine l’attribuzione di risorse: non più direttamente all''Inps ma al Ministero del Lavoro, con la gestione attribuita alle Regioni”. Condivisa dall’assessore Simoncini la preoccupazione espressa anche dal presidente Chiamparino rispetto al complesso delle risorse a disposizione : “auspichiamo che le risorse che ad oggi ci sembrano non ingentissime possano essere rafforzate soprattutto per gli anni a venire”. Rispetto al rischio di una riduzione della durata della Naspi in caso di mancata implementazione delle risorse, Simoncini si è detto convinto che “l''impegno del governo è di fare in modo che le risorse ci siano e noi ne prendiamo atto. Sono certo – ha concluso Simoncini - che su queste nuove misure che sono qualificanti per l''azione del governo ci sarà l''impegno e la capacità, se i fondi non fossero sufficienti, di trovare le necessarie coperture”.




( red / 12.02.15 )
Regioni.it

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore editoriale: Marcello Mochi Onori
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top