Header
Header
Header
         

Regioni.it

n. 2686 - giovedì 19 marzo 2015

Sommario
- Riordino Province: Regioni in audizione, criticità su attuazione
- Strage di Tunisi: il cordoglio di Chiamparino
- Riforme: servizio Studi Camera su nuovo Titolo V Costituzione
- UE: Governo presenta Relazione programmatica 2015
- Riassetto uffici postali: Zaia, Rossi e Nava, bene sospensione
- Emilia-Romagna: riformato il sistema fieristico regionale

+T -T
Riordino Province: Regioni in audizione, criticità su attuazione

(Regioni.it 2686 - 19/03/2015) Il 19 marzo si è tenuta un’audizione di rappresentanti della Conferenza delle Regioni di fronte alla Commissione Parlamentare per l’attuazione del federalismo fiscale (presieduta da Giancarlo Giorgetti) sui profili finanziari dall’attuazione della Legge Delrio (L.56/2014). In rappresentanza delle Regioni sono intervenuti l’assessore Massimo Garavaglia della Regione Lombardia (coordinatore della Commissione “Affari finanziari” per la Conferenza delle Regioni) e l’Assessore Vittorio Bugli della Regione Toscana (che per conto della Conferenza delle Regioni ha coordinato il gruppo di lavoro della Commissione affari istituzionali sull’attuazione della legge Delrio).
L’Assessore Garavaglia si è soffermato in particolare sugli aspetti finanziari sottolineando le criticità legate all’attuazione del riordino delle funzioni delle province  anche per il difficile riallineamento ...

+T -T
Strage di Tunisi: il cordoglio di Chiamparino

(Regioni.it 2686 - 19/03/2015) E' un bilancio grave, in termini di morti e feriti, quello della strage del 18 marzo al museo Bardo di Tunisi. Ci sono cittadini italiani fra le vittime, molte le persone rimaste ferite e assistite negli ospedali della capitale tunisina. Nel blitz delle forze speciali per liberare gli ostaggi al museo - tra cui vi erano almeno 100 nostri connazionali - sono stati uccisi anche due jihadisti, identificati come Yassine Laâbidi, di Ibn Khaldoun, e Hatem Khachnaoui, originario della città di Kasserine.
“Rimaniamo profondamente colpiti – ha detto il presidente della Repubblica Sergio Mattarella - da un gesto di inaudita violenza che non può, e non deve, trovare spazio nel mondo contemporaneo. L'Italia non si farà intimorire da atti tanto barbari e continuerà a lavorare con determinazione, insieme alla comunità internazionale, contro ogni forma di terrorismo”.
E’ stato “un attacco di ...

+T -T
Riforme: servizio Studi Camera su nuovo Titolo V Costituzione

(Regioni.it 2686 - 19/03/2015) Con grafici ed esemplificazioni il sevizio Studi della Camera ha pubblicato “Il Riparto di competenza legislativa nel nuovo Titolo V”, in vista della riforma costituzionale ancora in corso di approvazione.
Si spiega, ad esempio, che in questa riforma nella competenza esclusiva statale sono indicate nuove materie e sono quindi anche individuate delle specifiche materie di competenza regionale, ferma restando la clausola generale residuale.
Così come è introdotta la clausola di supremazia: su proposta del Governo, la legge dello Stato può intervenire in materie regionali quando lo richieda la tutela dell'unità giuridica o economica della Repubblica o la tutela dell’interesse nazionale.
Nella riforma costituzionale la potestà regolamentare spetta allo Stato e alle Regioni in base alle materie di rispettiva competenza. Lo Stato può delegare alle Regioni l'esercizio della potestà ...

+T -T
UE: Governo presenta Relazione programmatica 2015

(Regioni.it 2686 - 19/03/2015) E’ stata trasmessa dal Governo al Parlamento la Relazione programmatica 2015 sulla partecipazione dell'Italia alla formazione e all'attuazione della normativa e delle politiche dell'Unione europea.
La Relazione è presentata ogni anno dal Governo alle Camere, indicando gli orientamenti e le priorità che l'Esecutivo intende perseguire per sviluppare il processo di integrazione europea. La Relazione offre al Parlamento un quadro dei “lavori in corso” e di quelli programmati in sede comunitaria, comunicando anche gli ambiti di interesse prioritario.
Sono sei i capitoli della Relazione, nel primo si tratta delle politiche macroeconomiche e degli impegni presi. Il secondo capitolo è dedicato alle priorità da adottare nel quadro delle politiche per il mercato e la competitività.
Il terzo capitolo è rivolto alle politiche di natura sociale. L’Italia ritiene che tra le priorità ...

+T -T
Riassetto uffici postali: Zaia, Rossi e Nava, bene sospensione

Poste: attuazione piano dopo aver completato dialogo avviato con le Regioni

(Regioni.it 2686 - 19/03/2015) Parte il riassetto degli uffici postali “dopo aver completato il dialogo avviato con le Regioni, per l'analisi di dettaglio dei territori; seguendo le indicazioni del Mise”, comunica Poste italiane, che conferma la “piena ottemperanza” del “quadro normativo che garantisce il servizio universale postale, consapevoli del ruolo sociale e di mercato attribuito alla rete degli uffici”.
“Insieme alle Istituzioni Regionali - afferma Poste - approfondiremo il tema della nostra presenza territoriale continuando ad informare i territori sulla normativa all'interno della quale ci muoviamo con l'obiettivo di portare a casa dei cittadini nuovi e utili servizi”.
Poste quindi promette di conciliare “le esigenze aziendali con le istanze e le possibili eccezioni rappresentate dai territori” dando attuazione “alla trasformazione dell'azienda”.
“Mi pare una decisione sensata – afferma il ...

+T -T
Emilia-Romagna: riformato il sistema fieristico regionale

(Regioni.it 2686 - 19/03/2015) La Regione Emilia-Romagna riforma radicalmente il sistema fieristico regionale, a 15 anni dalla entrata in vigore delle normative fissate per il settore dalla legge regionale n. 12 del 25 febbraio 2000.  La riforma è stata attuata con l'emanazione di 4 Delibere di Giunta (la 182, la 183, la 184 e la 185, tutte del 27.02.2015).
Con l’abolizione del regime autorizzatorio si realizza un sostanziale riallineamento coi principi comunitari contenuti nella "Direttiva servizi" (2006/123/CE) e con le recenti determinazioni assunte a livello interregionale, formalizzate con l'Intesa  6 febbraio 2014, approvata in sede di Conferenza Unificata e pubblicata sulla G.U. del 4 marzo 2014, n. 52.
“Sono state inoltre introdotte – si legge sul sito della Regione - misure di semplificazione e informatizzazione amministrativa e si rafforza il controllo su dati di qualità e performance del sistema”.
E’ poi disponibile la ...
Regioni.it

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore editoriale: Marcello Mochi Onori
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top