Header
Header
Header
         

Regioni.it

n. 2694 - martedì 31 marzo 2015

Sommario
- Ospedali psichiatrici giudiziari: si lavora per voltare pagina
- Trasporto pubblico locale: Caldoro, "basta tagli"
- Sale disoccupazione a febbraio, mentre cala in Europa
- Terzo settore: emendamento al Decreto su delega al Governo per riforma
- Sanità: firmato regolamento su standard assistenza ospedaliera
- Apprendistato: posizione su Decreto per contratti e mansioni

+T -T
Ospedali psichiatrici giudiziari: si lavora per voltare pagina

Il ministro della Giustizia: "si supera una vergogna italiana, invito tutte le forze politiche ad evitare la strumentalizzazione"

(Regioni.it 2694 - 31/03/2015) E’ scaduto il 31 marzo il termine per la chiusura degli Ospedali psichiatrici giudiziari, fissato dal decreto-legge n.211 del 22 dicembre 2011. Da domani, primo aprile, le misure di sicurezza del ricovero in Opg e dell'assegnazione a casa di cura e custodia saranno eseguite presso strutture residenziali socio-sanitarie denominate Residenze per l'esecuzione della misura di sicurezza (Rems).  
Sotto il monitoraggio dell'Organismo di coordinamento istituito presso il Ministero della Salute – spiega una nota del ministero della Giustizia - quasi tutte le regioni hanno individuato e allestito le strutture che saranno disponibili entro il termine previsto: sono strutture definitive o in alcuni casi provvisorie, predisposte per garantire il rispetto della scadenza fissata dalla legge. Alcune regioni completeranno tale percorso nelle prossime settimane: si tratta del Friuli Venezia Giulia, della Puglia, della Provincia autonoma di Trento e del Piemonte, che avrà la disponibilità di tali strutture solo fra qualche mese. Nel caso della Regione Veneto, che in mancanza di strutture individuate non risulta in condizione di prestare l'assistenza alle persone sottoposte a misure di sicurezza detentiva, sarà necessario procedere alla nomina di un Commissario straordinario (L. 30 maggio 2014, art. 1 co. 2) perché provveda in via sostitutiva a dare attuazione a quanto richiesto dalla legge. Per le altre ...

+T -T
Trasporto pubblico locale: Caldoro, "basta tagli"

Conclusi a Napoli gli stati generali sul TPL

(Regioni.it 2694 - 31/03/2015) “Basta tagli". Stefano Caldoro, presidente della Regione Campania, lancia l'appello al Governo affinché sui trasferimenti statali alle Regioni peri trasporti non ci siano lori tagli.
Dagli Stati Generali del trasporto pubblico locale in Italia, che si sono tenuti a Napoli il 30 e il 31 marzo e che hanno visto per due giorni riuniti amministratori locali provenienti da diverse Regioni, Caldoro ricorda che “le Regioni italiane sono state chiare, si sono espresse con una voce unica. Non possiamo più continuare ad avere riduzioni con la manovra economica di quest'anno del Governo Renzi ci hanno tagliato oltre il 60% degli investimenti”.
“Praticamente non c'è quasi più nulla per investire oltre - sottolinea - Le Regioni non c'entrano, sono vittime dei tagli ai trasferimenti da parte dello Stato.
Al termine della due giorni è stato chiesto al Governo un piano Marshall per il settore. “E' quello ...

+T -T
Sale disoccupazione a febbraio, mentre cala in Europa

Dati Istat ed Eurostat

(Regioni.it 2694 - 31/03/2015) Risale la disoccupazione a febbraio, anche quella giovanile, mentre cala in Europa. Lo rilevano l’Istat e l’Eurostat.
A febbraio il tasso di disoccupazione torna a salire al 12,7%, dopo il calo di dicembre e l'ulteriore diminuzione di gennaio. Il tasso di disoccupazione giovanile continua a crescere e sale al 42,6%.
L'Istat nei dati provvisori segnala un aumento di 0,1 punti sul mese e di 0,2 punti sull'anno. A febbraio diminuisce il numero di occupati di 44 mila unità rispetto al mese precedente ma aumenta di 93 mila unità rispetto a febbraio 2014.
L’Istat precisa che si tratta di dati non confrontabili con quelli del Governo sulle
79 mila attivazioni di nuovi contratti, che “sono dati di diversa natura e non necessariamente significano nuovi occupati. Possono anche essere transizioni dal tempo determinato e altri tipi di contratti”. Comunque nel periodo dicembre-febbraio rispetto ai tre mesi precedenti ...

Documento della Conferenza delle Regioni del 25 marzo

+T -T
Terzo settore: emendamento al Decreto su delega al Governo per riforma

(Regioni.it 2694 - 31/03/2015) La Conferenza delle Regioni, nella riunione del 25 marzo, ha approvato un emendamento al Ddl “delega al Governo per la riforma del terzo settore, dell'impresa sociale e per la disciplina del servizio civile universale”.
Si riporta di seguito il testo integrale della proposta delle regioni (pubblicata sul sito www.regioni.it nella sezione “Conferenze”) che è stato inviato dal Presidente Sergio Chiamparino a Pierpaolo Vargiu (Presidente della Commissione Affari sociali della Camera) e a Donata Lenzi (Relatrice del provvedimento). La proposta, sottolinea nella lettera di trasmissione il Presidente Chiamparino, integra “quanto rappresentato in sede di audizione lo scorso 13 novembre 2014”.
All’articolo 5, dopo la lettera d), aggiungere ...

+T -T
Sanità: firmato regolamento su standard assistenza ospedaliera

Attuazione del Patto Salute 2014-2016

(Regioni.it 2694 - 31/03/2015) In attuazione del Patto Salute 2014-2016, il ministro Beatrice Lorenzin ha firmato il regolamento che definisce gli standard qualitativi, strutturali, tecnologici e quantitativi relativi all’assistenza ospedaliera.
Si avvia così il processo di riassetto strutturale e di qualificazione della rete assistenziale ospedaliera, al fine di ridurre i costi e garantire comunque sempre l’erogazione dei Livelli Essenziali di Assistenza.
Dal 1° gennaio 2015, ad esempio, non possono essere più accreditate nuove strutture con meno di 60 posti letto per acuti e dal 1° luglio 2015 non potranno essere sottoscritti contratti con strutture accreditate con meno di 40 posti letto per acuti, fatta eccezione per le strutture monospecialistiche.
Dal 1° gennaio 2017 non potranno essere sottoscritti contratti con le strutture accreditate con posti letto ricompresi tra 40 e 60 posti letto per acuti che non siano state interessate dalle ...

Documento della Conferenza delle Regioni del 25 marzo

+T -T
Apprendistato: posizione su Decreto per contratti e mansioni

(Regioni.it 2694 - 31/03/2015) La Conferenza delle Regioni ha preso posizione sul Decreto relativo alle tipologie contrattuali e alla revisione della disciplina delle mansioni (L. 183/2014) per l’apprendistato.
In un documento approvato il 25 marzo le Regioni danno un parere sostanzialmente favorevole sul decreto, ma evidenziano “criticità di merito e di metodo” e formulano alcune osservazioni chiedendone il recepimento nel testo definitivo.
Fra le criticità di merito rientra l’esigenza di “mantenere la possibilità di conseguire il diploma di scuola secondaria superiore attraverso l'apprendistato di primo livello. Secondo le regioni va poi rafforzata “la semplificazione procedurale del contratto di apprendistato di primo e di terzo livello, sia per il datore di lavoro sia per l'istituzione formativa che accoglie l'apprendista”. Infine la Conferenza delle Regioni chiede “una indicazione a livello nazionale di attribuzione ...
Regioni.it

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore editoriale: Marcello Mochi Onori
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top